Azioni Pfizer: comprare sulla news del vaccino è davvero una buona idea?

Le azioni Pfizer sono un buy in scia alla notizia sull’efficacia del suo vaccino anti-Covid? Analizziamo con attenzione il contesto prima di comprare.

I dati intraday e in tempo reale del Grafico PFE sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

Comprare le azioni Pfizer sulla notizia dell’efficacia del suo vaccino anti-Covid è davvero una buona idea?

Nella sessioni di lunedì il titolo della big del comparto farmaceutico è volato a Wall Street: le azioni Pfizer hanno sfiorato un rialzo del 10% e toccato nuovi massimi, prima di chiudere la giornata a +7,69% (39,20 dollari per azione).
Quali opportunità di investimento ora?

Pfizer vola sulla news del suo vaccino

Il boost sul titolo Pfizer si era già materializzato nella notte di domenica, quando i futures sono schizzati al rialzo a seguito dell’annuncio dell’azienda circa l’alta efficacia del suo vaccino contro il Covid-19.

La big del pharma ha affermato che il suo vaccino è stato efficace al 90% negli studi in fase avanzata e che, di conseguenza, richiederà l’autorizzazione per l’uso emergenziale alla statunitense Food and Drug Administration.

È la notizia che tutti gli investitori stavano aspettando: un’azienda leader del settore che finalmente sviluppa un vaccino che funziona, una necessità vincolante affinché l’economia possa finalmente tornare alla normalità.

La strada, tuttavia, non è ancora spianata: occorre analizzare con maggior profondità i dati degli studi clinici e produrre il vaccino su larga scala, ma la promessa e la speranza ci sono e fanno sentire i loro effetti positivi sui mercati.

Azioni Pfizer: comprare ora sulla news del vaccino?

A fine ottobre Pfizer ha pubblicato la sua ultima trimestrale, a seguito della quale il titolo è temporaneamente sceso al di sotto della media mobile a 200 giorni, senza però scendere oltre il nuovo minimo poco più in basso.

Il 2 novembre, le azioni Pfizer hanno recuperato salendo oltre la suddetta mm e, in un contesto di forte rally sul mercato, sono riuscite a superare anche le medie mobili a 20 e 50 giorni.

Sulla news del vaccino si è inaugurata la corsa dei tori a cercare di capire come investire in Pfizer. Parliamo di una candidata di spicco nella corsa al vaccino, di un brand noto e degno di entrare nel proprio portafoglio investimenti nel lungo periodo. Il rendimento da dividendo attuale è del 3,8%, il che rende il titolo ancor più attraente.

Ma affinché il rialzo possa essere sostenuto dai tori, le azioni Pfizer devono resistere nell’area di resistenza tra $38 e $ 39. Storicamente si tratta di un’importante zona di resistenza per il titolo: se riesce a mantenersi al di sopra di essa, i rialzisti manterranno il controllo indirizzando al rialzo l’azione.

Nella sessione di lunedì abbiamo già assistito ad un calo dai massimi di giornata a quota $42, dopo i quali quota $39 ha agito da supporto e funzionato da zona di rimbalzo. Una dinamica che appare promettente.

Qualora Pfizer riuscisse a rimanere al di sopra di quota $39 e conquistare quota $40, rimarrò da vedere se arriverà a testare nuovamente i massimi di lunedì e a conquistare l’allungo oltre la Fibonacci del 123,6% a $42,27.

Puntando ancora pi in alto rimane da monitorare il massimo storico toccato a 2018 a $43,05, superato il quale le azioni Pfizer avrebbero come obiettivo il superamento dalla Fibonacci del 161,8% vicina a quota $47. Da lì si aprirebbe la possibilità di un ulteriore allungo in area $50.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories