Avvocati: gli obblighi previdenziali in scadenza il 30 settembre

Avvocati, ecco le prossime scadenze previdenziali: entro il 30 settembre 2019 sono da versare i contributi in autoliquidazione e la quarta rata di contribuzione minima obbligatoria.

Avvocati: gli obblighi previdenziali in scadenza il 30 settembre

Per tutti gli avvocati, lunedì 30 settembre 2019, sarà un data dedicata ai pagamento alla Cassa forense. Infatti è il termine ultimo per inviare il modello 5/2019, obbligatorio per tutti gli iscritti all’Albo, della prima rata del contributo soggettivo eccedente il minimo e del contributo integrativo calcolato sull’intero volume di affari dichiarato ai fini dell’IVA.

Si rammenta che il Consiglio della Cassa ha deciso per quest’anno di non applicare le sanzioni e gli interessi per il pagamento dei contributi in autoliquidazione che sono scaduti lo scorso 30 luglio, ma sempre se il versamento avviene entro il 30 settembre.

Per procedere al pagamento si dovrà stampare e compilare i bollettini messi a disposizione nell’area riservata del sito istituzionale della Cassa forense, da inviare in via telematica.

Facciamo il punto sulle prossime scadenze.

Avvocati, modello 5/2019 in scadenza il 30 settembre

Prossimo alla scadenza il pagamento del modello 5/2019, obbligatorio per tutti gli esercenti la professione legale iscritti all’Albo. Precisamente tale obbligo si estende a:

  • tutti gli avvocati iscritti negli Albi professionali italiani anche se per una frazione di anno del 2018;
  • i praticanti che hanno richiesta di iscrizione alla Cassa e risultano già iscritti per l’anno 2018.

Sono obbligati anche gli avvocati di nazionalità straniera che sono stati iscritti in un Albo professionale italiano nel corso del 2018 e gli avvocati italiani che esercitano la professione all’estero, ma solo se hanno conservato, l’iscrizione in un Albo Italiano.

In caso di decesso di un soggetto obbligato al versamento, la comunicazione e il pagamento degli eventuali contributi dovuti sono a carico degli eredi. Se il decesso è avvenuto dopo il 28 febbraio 2019 ma entro il 30 settembre 2019, il termine per inviare il modello 5/2019 è prorogato al 31 marzo 2020.

Il contributo di maternità

Oltre al modello 5/2019, entro lunedì 30 settembre gli avvocati sono tenuti a pagare altri contributi obbligatori, specificatamente:

  • la contribuzione minima obbligatoria per l’anno in corso;
  • la prima rata del contributo soggettivo e di quello integrativo, calcolato sul volume d’affari dichiarato ai fini Iva;
  • la quarta rata del contributo di maternità.

Quest’ultimo è obbligatorio e ammonta a 79,00 euro, così come stabilito dal Consiglio di Amministrazione della Cassa lo scorso 28 marzo 2019.

Come pagare

Per effettuare i pagamenti dovuti bisogna avvalersi dei bollettini della Cassa forense. Per scaricarli bisogna accedere alla sezione “Accessi Riservati” del sito della Cassa forense inserendo Pin e codice meccanografico. I bollettini vanno stampati e compilati e poi inviati in via telematica.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Avvocati

Argomenti:

Avvocati Cassa Forense

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.