Autostrade: c’è l’offerta CDP. Accordo con Atlantia vicino?

Autostrade per l’Italia verso la svolta? Cassa Depositi e Prestiti ha elaborato l’offerta. L’accordo con Atlantia è vicino? Focus nella giornata odierna

Autostrade: c'è l'offerta CDP. Accordo con Atlantia vicino?

Autostrade per l’Italia: il dossier potrebbe trovare una svolta in queste ore.

CDP, infatti, ha ufficialmente presentato l’offerta per l’acquisizione dell’88,06% di Aspi. Oggi, martedì 20 ottobre, è una giornata cruciale per Atlantia, che dovrà riunire il suo CdA per esaminare la proposta Cassa Depositi e Prestiti.

Se lo schema di proposta di CDP verrà accettata dal consiglio di amministrazione della holding dei Benetton, la complessa vicenda delle concessioni autostradali potrebbe finalmente trovare una soluzione.

Le azioni Atlantia, già ieri sotto i riflettori a Piazza Affari, susciteranno interesse anche oggi.

Atlantia: oggi l’esame dell’offerta CDP. Cosa prevede?

Il Consiglio di Amministrazione di CDP Equity ha autorizzato la presentazione dell’offerta per l’acquisizione delle quote Aspi detenute da Atlantia.

Nello specifico, si tratta dell’operazione per prendere possesso dell’88,06% di Autostrade per l’Italia. Secondo quanto si apprende dalla nota di Cassa Depositi e Prestiti, l’acquisizione prevede la partecipazione anche di Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assets.

Questa la comunicazione:

“l’operazione prevede anche la sottoscrizione di un term sheet volto a disciplinare i principali termini e condizioni e gli assetti di governance di una società di nuova costituzione partecipata da CDP Equity quale primo azionista, Blackstone e Macquarie, che sarà utilizzata per la realizzazione dell’investimento”

Cassa Depositi e Prestiti dovrebbe controllare il 40% delle azioni Aspi, con il resto spettante ai soci stranieri. La questione ha già suscitato polemiche politiche da parte dell’opposizione di Governo, che non gradisce la presenza di soggetti esteri nella società autostradale.

Nella nota si legge anche che l’intenzione di CDP è di proporre ad Atlantia la firma di un memorandum of understanding entro il 28 ottobre. Lo scopo è di raggiungere un’intesa su termini e condizioni dell’operazione.

Si consiglia, inoltre, il rinvio delll’assemblea della holding dei Benetton prevista per il 30 ottobre, nella quale si sarebbe dovuto discutere della scissione, al fine di favorire una discussione efficace e rinnovata tra le parti.

Riflettori puntati su Atlantia, quindi, in attesa di capire se ci sono davvero i presupposti per concludere l’accordo.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories