Attentato in Svezia, otto persone ferite: polizia non esclude il terrorismo

Mario D’Angelo

03/03/2021

03/03/2021 - 20:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Otto persone attaccate in Svezia da un uomo armato di coltello o ascia. Alcune di loro sono gravi. La polizia sta trattando il caso come un sospetto crimine di terrorismo.

Attentato in Svezia, otto persone ferite: polizia non esclude il terrorismo

Attacco all’arma bianca in Svezia. Sono almeno otto le persone ferite da un accoltellamento che la polizia non esita a definire un possibile attentato terroristico. Gli agenti hanno sparato e ferito il sospetto attentatore, che i media locali descrivono come un uomo sulla ventina.

Al momento sono note pochissime informazioni: la polizia ha detto di non voler rivelare, per il momento, quale fosse l’arma del delitto. In un primo momento si era parlato di un coltello, ma altre fonti adesso parlano di un’ascia. Nel background del sospettato ci sarebbe il terrorismo, di cui però non ne è nota la matrice.

Svezia, otto persone ferite in attentato

Otto persone ferite nell’ambito di un possibile attentato terroristico nei pressi della stazione ferroviaria di Vetlanda, una piccola cittadina nel sud della Svezia. Alcune delle vittime sono gravemente ferite, ha fatto sapere la portavoce della polizia Angelica Israelsson Silfver.

L’aggressore è stato colpito alle gambe da colpi di arma da fuoco sparati dalla polizia. L’uomo è stato in seguito trasportato in ospedale.

All’inizio era stato reso noto il ferimento di almeno quattro persone, numero poi raddoppiato dal successivo rapporto delle forze dell’ordine svedesi. L’attacco si è verificato intorno alle 15 di mercoledì 3 marzo.

Le ragioni dell’attentato rimangono per il momento ignote, ma la polizia sta trattando il caso come un sospetto crimine terroristico.

Attentato in Svezia, “situazione sotto controllo”

Le autorità svedesi hanno fatto sapere che la situazione è adesso sotto controllo e che non ritengono che altri aggressori fossero coinvolti nell’incidente. In un comunicato, la polizia ha comunicato l’avvio dell’indagine e che per il momento non fornirà ulteriori indicazioni.

L’azienda dei trasporti locali ha sospeso i treni per l’area.

Il primo ministro svedese Stefan Löfven ha condannato l’attacco: “Reagiamo a queste terribili azioni con la forza unita della società. Ci ricordiamo di quanto fragile è la nostra esistenza sicura. Voglio chiedere a tutti di dedicare un pensiero a coloro che sono stati colpiti dalla violenza e agli uomini e alle donne che lavorano nella sanità, nella polizia e nell’amministrazione che si stanno occupando dei feriti e di ristabilire la sicurezza”.

Vetlanda è una città di 14.000 abitanti nella contea di Jönköping, nel sud della Svezia, posizionata a circa 275 chilometri a Sud-Est di Stoccolma.

Argomenti

# Svezia

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO