L’Area B Milano torna a far parlare di sé. La mega Ztl, entrata in vigore il 25 febbraio 2019, sta per entrare in una nuova fase. Dal 1° ottobre 2019 infatti scattano nuovi divieti per le auto Euro 4 diesel e si accendono nuove telecamere.

In vista delle novità, facciamo il punto della situazione sull’Area B di Milano: gli orari in cui è attiva, i veicoli vietati, la mappa e dove sono i varchi con telecamere.

Area B Milano: cos’è

Per Milano il 2019 è l’anno della Lez (Low Emission Zone), ossia la zona a basse emissioni che ingloba l’Area C e che copre quasi il 72% della superficie della città, divenendo la zona a traffico limitato più grande d’Italia. L’amministrazione ha scelto il nome di Area B, e il colore distintivo blu.

Dopo l’iniziale slittamento della data dal 21 gennaio, a Milano sono diventati operativi i nuovi divieti, con chiusure al traffico alle auto più inquinanti. Ad essere colpite sono soprattutto le vecchie auto Diesel, ma istituendo la Lez il provvedimento punta a un netto abbassamento delle emissioni in città, adeguando il capoluogo ad altre metropoli europee come Londra.

Il provvedimento cambia la mobilità di Milano poiché riguarda un’area con 1.400.000 abitanti, pari al 97,6% della popolazione residente nel capoluogo, senza contare i lavoratori. Sono tuttavia previste delle esenzioni come dei lasciapassare per i residenti. Per tutti gli ingressi non autorizzati, la multa è di 80 euro.

Area B Milano: i varchi attivi

Ai 15 varchi della Area B di Milano già esistenti, dal 1° ottobre 2019 se ne aggiungono altri 12. Il numero aumenterà via via fino a un totale di 185 entro la fine di ottobre 2020. I nuovi varchi di controllo si troveranno in piazza Maggi, piazza Sire Raul e via Toffetti.

Per tutti i dettagli il Comune di Milano ha istituito un portale web e un infopoint in centro storico.

Vediamo la mappa e i confini dell’Area B e gli orari in cui sarà possibile accedere in città.

Area B, Milano: orari e veicoli

Le prime auto colpite dal divieto sono le auto Diesel più vecchie (Euro 1, 2 e 3), ma anche i veicoli benzina a partire da Euro 0. Da lunedì 25 febbraio si sono fermate anche le auto a benzina Euro 0, le moto a due tempi Euro 0 e Euro 1, e i veicoli più lunghi di 12 metri.

A ottobre 2019 toccherà ai Diesel Euro 4, e a ottobre 2020 le auto a benzina Euro 1. I Diesel Euro 5 si fermeranno nel 2024 e gli Euro 6 nel 2025, con l’obiettivo di non far transitare più auto Diesel entro il 2030, secondo questo schema.

1° Stop - 25 febbraio 2019 Benzina Euro 0. Diesel Euro 1, Euro 2, Euro 3
2° Stop - 1° ottobre 2019 Diesel Euro 4
3° Stop - 2020 Benzina Euro 1
4° Stop - 2024 Diesel Euro 5
5° Stop - 2025 Diesel Euro 6

La progressione degli stop al traffico fermerà anche i benzina Euro 4 nel 2028, arrivando ad interessare 305.700 mezzi in città. Lo stop riguarderà le auto e i tir secondo questi orari, festivi esclusi:

Dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30

Area B, Milano: varchi e mappa

A monitorare i 185 varchi ci saranno le telecamere e le pattuglie dei vigili. Inizialmente, l’Area B conta soltanto 15 varchi, precisamente:

  1. Anassagora
  2. Pirelli
  3. Sarca
  4. Giuditta Pasta
  5. Gallarate
  6. Tofano
  7. Basilea
  8. Zurigo
  9. Gonin
  10. Baroni
  11. Cassinis
  12. Rogoredo
  13. Carlo Feltrinelli
  14. Toffetti
  15. Mecenate

Tra i varchi con le telecamere attive troviamo:

  • Gratosoglio
  • Via Francesco Gonin/Via Pietro Giordani
  • Via Zurigo
  • Via Basilea
  • Via Sergio Tofano
  • Via Gallarate/Via Capo Rizzuto
  • Via Giuditta Pasta
  • Via Piero e Alberto Pirelli/Via Chiese
  • Via Sarca/Via Chiese
  • Via Pindaro/Via privata Anassagora

La mappa aggiornata con i varchi attivi dell’Area B è disponibile qui.

Le telecamere diventeranno 98 entro la fine dell’anno e aumenteranno fino a diventare 185 entro la fine di ottobre 2020.

L’obiettivo è di tagliare in otto anni il Pm10 allo scarico di 25 tonnellate, una diminuzione che secondo le stime sarà del 14% nel 2019, il primo anno e del 24% nel 2020.

L’Area B di Milano è infatti un’avanguardia che mette la città meneghina al pari di Berlino, Londra, Parigi, Barcellona e Bruxelles e può anche essere attuata nei comuni dell’hinterland.

Sull’esempio di Milano anche Roma sta per avviare il piano che porterà ad abbandonare i Diesel nel 2024.

Area B Milano: chi può circolare

I seguenti tipi di veicoli possono circolare nell’Area B durante gli orari in cui sono attivi i varchi, senza alcuna limitazione:

  • Veicoli immatricolati per il trasporto delle persone
  • Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
  • Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibride ed elettriche
  • Veicoli immatricolati per il trasporto delle merci
  • Autoveicoli Euro 5 e 6 benzina
  • Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici
  • Ciclomotori e Motoveicoli
  • Ciclomotori e Motoveicoli a due tempi di classe Euro 5, a benzina 4 tempi di classe Euro 4 e Euro 5
  • Ciclomotori e Motoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici​
  • Altre categorie di veicoli
  • Velocipedi senza obbligo di registrazione
  • Autoambulanze senza obbligo di registrazione in quanto riconoscibili dalla targa
  • Veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Polizia Locale, della Croce Rossa Italiana, degli Ospedali, della ATS, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile senza obbligo di registrazione in quanto riconoscibili dalla targa speciale
  • Veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo
  • Veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori
  • Autoambulanze
  • Veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Polizia Locale, delle Associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza, degli Ospedali, delle ASL, dei Vigili del Fuoco, delle Organizzazioni riconosciute operanti in materia di protezione civile
  • Veicoli di enti che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica
  • Veicoli in uso agli operatori sociali riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore della salvaguardia degli animali sul territorio della Città di Milano e per i veicoli di proprietà o in uso esclusivo agli operatori sociali convenzionati con ospedali e ASL siti all’interno del Comune di Milano.

Area B Milano 2019, esenzioni residenti e pass

Dal giorno del via, i cittadini hanno 50 giorni di libero accesso anche non consecutivi grazie ai lasciapassare prenotabili sul portale web. Ogni automobilista è invitato ad iscriversi per controllare e gestire gli ingressi disponibili.

Dal 2020 i bonus saranno 25 per residenti e aziende locate in città, e 5 per i non residenti. Niente sconti per taxi e Ncc che però avranno degli incentivi per il cambio auto. Le auto elettriche infatti possono muoversi regolarmente all’interno dell’Area B. Tutte le altre esenzioni sono raccolte sul portale creato appositamente dal comune.