Area B Milano: mappa, varchi con telecamere, multe e deroghe della Ztl

Gaetano Cesarano

15/11/2022

06/12/2022 - 01:09

condividi

Area B nel Comune di Milano: tutte le informazioni e gli ultimi aggiornamenti su varchi attivi, mappa, veicoli coinvolti, deroghe e prossime limitazioni.

L’Area B Milano continua a far discutere e sono iniziate le prime proteste degli automobilisti milanesi. La mega Ztl, in vigore dal 25 febbraio 2019, è entrata in una nuova fase il 1° ottobre 2022 con l’introduzione di nuovi divieti per le auto con omologazione Euro 5.

Facciamo il punto della situazione sull’Area B di Milano: gli orari in cui è attiva, i veicoli vietati, la mappa e dove sono i varchi con telecamere.

Area B Milano: cos’è

A Milano nel 2019 è stata istituita la Lez, ovvero Low Emission Zone), ossia la zona a basse emissioni che ingloba l’Area C e che copre quasi il 72% della superficie della città, divenendo la zona a traffico limitato più grande d’Italia. L’amministrazione ha scelto il nome di Area B, e il colore distintivo blu.

I confini sono molto estesi, una scelta presa per ottenere degli effetti concreti nella lotta all’inquinamento atmosferico e nella trasformazione di Milano in una città europea all’avanguardia nella green mobility.

I primi divieti sono stati introdotti già nei primi mesi del 2019 ed hanno interessato il blocco alla circolazione delle auto più inquinanti tra cui i veicoli benzina con omologazione Euro 0 e i diesel fino a Euro 3, oltre ai veicoli a due ruote con motore due tempi fino a Euro 1.

Il provvedimento ha cambiato la mobilità di Milano poiché l’Area B si estende su gran parte del territorio cittadino, abbracciando un’area con 1.400.000 abitanti, pari al 97,6% della popolazione residente nel capoluogo, senza contare i lavoratori. Non è previsto l’accesso in deroga all’Area B mediante pagamento di un ticket, ma sono tuttavia previste alcune esenzioni e bonus alla circolazione per i residenti.

Area B Milano: le multe

In caso di ingresso nell’Area B di Milano con un veicolo non autorizzato si rischia una multa variabile da un minimo di 163 a 658 euro a cui si aggiunge, in casi di recidiva, la sospensione della patente di guida per un periodo compreso tra 15 e 30 giorni. Il rilevamento della targa avviene attraverso le telecamere situate in prossimità dei varchi.

Area B Milano: i varchi attivi e la mappa

L’accesso all’Area B di Milano avviene attraverso 186 varchi presidiati da telecamere attive cui è affidata la tutela della zona a traffico limitato. Alcuni degli accessi sono situati in zona Turbigo, Quinto Romano, Bensi, Banfi, Ripamonti, San Bernardo, Camaldoli, Puricelli Guerra, Ornato e Vigliani.

A monitorare i 186 varchi provvedono telecamere e pattuglie della Polizia Locale. Inizialmente l’Area B contava soltanto 15 varchi, precisamente:

  1. Anassagora
  2. Pirelli
  3. Sarca
  4. Giuditta Pasta
  5. Gallarate
  6. Tofano
  7. Basilea
  8. Zurigo
  9. Gonin
  10. Baroni
  11. Cassinis
  12. Rogoredo
  13. Carlo Feltrinelli
  14. Toffetti
  15. Mecenate
Area B Area B Comune di Milano

Tra i varchi con telecamere attive si sono poi aggiunti:

  • Gratosoglio
  • Via Francesco Gonin/Via Pietro Giordani
  • Via Zurigo
  • Via Basilea
  • Via Sergio Tofano
  • Via Gallarate/Via Capo Rizzuto
  • Via Giuditta Pasta
  • Via Piero e Alberto Pirelli/Via Chiese
  • Via Sarca/Via Chiese
  • Via Pindaro/Via privata Anassagora

La mappa completa è consultabile sul sito ufficiale del Comune, in particolare sul Geo Portale che riporta il perimetro dettagliato della zona e l’esatta posizione dei varchi attivi.

Area B Milano: orari e veicoli

I primi veicoli colpiti dal divieto sono stati quelli Diesel con omologazione fino a Euro 3 e benzina Euro 0, oltre ai mezzi di lunghezza superiore ai 12 metri e alle moto a due tempi Euro 0 e Euro 1. Successivamente è stato inibito l’accesso anche ai veicoli con motore benzina ed omologazione Euro 1 e i Diesel Euro 4.

Dal 1° ottobre 2022 le limitazioni alla circolazione nell’Area B di Milano sono aumentate includendo nuove tipologie di veicoli per il trasporto persone:

  • veicoli a benzina con omologazione Euro 2
  • veicoli a gasolio con omologazione Euro 5 anche se dotati di Fap all’origine

Lo stop alla circolazione per i veicoli più inquinanti e quelli trasporto merci più grandi è previsto dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:30, sono esclusi sabato, domenica e giornate festive.

Area B Milano: chi può circolare

Le tipologie di veicoli che ad oggi possono circolare nell’Area B, senza alcuna limitazione, durante gli orari in cui sono attivi i varchi sono:

Veicoli immatricolati per il trasporto delle persone

  • Autoveicoli benzina con omologazione Euro 3, Euro 4, Euro 5 e Euro 6
  • Autoveicoli Diesel con omologazione Euro 6 (A, B, C, D e D-Temp)
  • Autoveicoli GPL, metano, bifuel, ibride ed elettriche
  • Motoveicoli a due tempi con omologazione Euro 2, Euro 3, Euro 4
  • Motoveicoli a quattro tempi con omologazione Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4
  • Motoveicoli GPL, metano, bifuel, ibridi ed elettrici

Veicoli immatricolati per il trasporto di merci

  • Autoveicoli benzina con omologazione Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5 e Euro 6
  • Autoveicoli N1 Diesel con omologazione Euro 3 e Euro 4, FAP di serie e campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Autoveicoli N1 Diesel con omologazione fino a Euro 4, FAP installato entro il 30.04.2019 e classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Autoveicoli N2 e N3 Diesel con omologazione fino a Euro 4, FAP di serie e campo V.5 carta circolazione <= 0,01 g/kWh
  • Autoveicoli N2 e N3 Diesel con omologazione da Euro 1 a Euro 4, FAP installato entro il 30.04.2019 e classe massa particolato pari almeno a Euro 4

Altre categorie di veicoli

  • Velocipedi
  • Autoambulanze
  • Veicoli che espongono il contrassegno invalidi il cui titolare sia a bordo del veicolo
  • Veicoli per trasporti specifici muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto dei disabili motori
  • Veicoli delle Forze Armate, delle Forze di Polizia, della Croce Rossa Italiana, degli ospedali, della ATS, dei Vigili del Fuoco e della Protezione Civile
  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo alle associazioni che esercitano attività riconosciuta di primo soccorso o trasporto socio-sanitario programmato o di emergenza
  • Veicoli di proprietà o in uso esclusivo a enti riconosciuti dall’Amministrazione comunale di Milano che agiscono nel settore dell’assistenza socio sanitaria per l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica

Chi può circolare in Area B fino al 2030

Per alcune tipologie di veicoli non sono previsti divieti fino al 2030: l’accesso in Area B di Milano è garantito per le auto a benzina Euro 5 ed Euro 6, per tutti i modelli ad alimentazione ibrida elettrica e 100% elettrica e per le vetture Gpl e Metano, anche se bifuel. Tra i veicoli due ruote non saranno «bloccati» i motori 2 tempi Euro 5 e i 4 tempi Euro 4 e 5.

I blocchi previsti in futuro per Area B Milano

La road map del Comune di Milano è molto serrata e prevede limiti ben definiti alla circolazione fino al 2030.

  • Dal 1° ottobre 2024 le limitazioni interesseranno anche veicoli a due ruote con motore due tempi Euro 2 e quattro tempi fino a Euro 1;
  • Dal 1° ottobre 2025 sarà vietato l’accesso ai veicoli a benzina Euro 3 e diesel fino a Euro 6C immatricolati entro il 31.12.2018. Bloccati i veicoli a due ruote con motore due tempi Euro 3 e quattro tempi Euro 2;
  • Dal 1° ottobre 2028 estensione dei blocchi ai veicoli a benzina Euro 4 e diesel fino a Euro 6C immatricolati dopo il 31.12.2018. Per i veicoli a due ruote estensione della limitazione ai motori quattro tempi Euro 3;
  • Dal 1° ottobre 2030 bloccati i veicoli a gasolio Euro 6D e 6D-Temp e i motoveicoli Euro 4 con motore due tempi.

Area B Milano, pass e deroghe per circolare

I proprietari dei veicoli che non rispettano i requisiti per l’accesso in Area B hanno a disposizione un bonus per la circolazione pari a 50 giorni, anche non consecutivi. Per i veicoli cui è stata interdetta la circolazione nel 2019 e nel 2020 il bonus non è più utilizzabile, per gli altri è prevista una deroga fino al 30 settembre dell’anno successivo all’entrata in vigore della limitazione. In particolare per i proprietari di veicoli inseriti nella lista del 1° ottobre 2022, è possibile fruire di un bonus alla circolazione fino al 30 settembre 2023.

A partire dal secondo anno di divieto per il proprio veicolo è possibile usufruire di ulteriori 25 giornate in deroga, indipendentemente dalla classe di omologazione.

I veicoli a gasolio con omologazione Euro 4 e 5 e quelli alimentati a benzina Euro 2 potranno circolare in Area B aderendo al progetto Move-In: un sistema di monitoraggio della Regione Lombardia che consente mediante un’apposita scatola nera di verificare il reale utilizzo del veicolo e circolare in Area B e nelle Zone a Traffico Limitato della regione fino al raggiungimento di un tetto massimo di km/anno stabilito in base a tipologia e classe ambientale del veicolo.

Chi ha deciso di sostituire il proprio veicolo con altro a basso impatto ambientale, potrà continuare ad accedere in Area B senza limitazioni fino alla consegna del nuovo veicolo, e comunque non oltre il 30 settembre 2023, compilando apposita richiesta sul sito del Comune di Milano.

Area B Milano: ultimi aggiornamenti

La Giunta comunale ha approvato alcune modifiche alle direttive di accesso nell’Area B di Milano per agevolare l’utilizzo dei parcheggi di interscambio e del car-pooling, e venire incontro ai proprietari dei veicoli più recenti che rientrano nelle limitazioni. In particolare è stato deciso che i proprietari di veicoli Diesel Euro 5 possono:

  • chiedere una deroga alla circolazione fino al 30 settembre 2023 se hanno sottoscritto, o sottoscriveranno entro il 31 marzo 2023, un contratto di acquisto, leasing o noleggio a lungo termine di un nuovo veicolo
  • accedere fino al 30 settembre 2023 ai parcheggi di interscambio di Lampugnano, Forlanini e Rogoredo (situati all’interno dell’area B) purché siano in possesso di un abbonamento annuale o mensile
  • circolare in Area B fino al prossimo 30 settembre se il veicolo è utilizzato per spostamenti in car-pooling regolarmente registrati
  • ottenere un bonus di 20 giornate di ingresso in Area B, per un totale di 70 nel corso dell’anno, in caso di Isee inferiore a 20mila euro

Argomenti

# Milano
# Diesel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it