Apple, un malware invisibile ha infettato 30mila Mac: come difendersi

Martino Grassi

24/02/2021

24/02/2021 - 16:19

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Un malware chiamato Silver Sparrow ha infettato più di 30mila Mac. Al momento questo virus rimane silente e non causa alcun danno ai dispositivi, ma potrebbe scaricare quella che poi diventerà la componente malevola. Ecco come difendersi.

Apple, un malware invisibile ha infettato 30mila Mac: come difendersi

Più di 30mila Mac prodotti dalla Apple sono stati infettati con un virus silente, che per il momento non ha ancora manifestato cosa faccia, né tanto meno quale sia il suo scopo.

Il nuovo malware, già rinominato Silver Sparrow, è stato individuato su migliaia di laptop e desktop prodotti dall’azienda di Cupertino. Sembrerebbe che il virus sia riuscito ad infiltrarsi non solo nei Mac più datati, ma secondo gli esperti è riuscito a raggiungere anche i MacBook di ultima generazione dotati di processore M1, molto diversi dai modelli precedenti. Ecco cosa sappiamo fino ad ora, e come difendersi.

Apple, un malware invisibile ha infettato 30mila Mac

Più di 30mila MacBook sono stati infettati da un nuovo malware. La notizia è stata resa nota da Red Canary, una società specializzata in sicurezza informatica. Sebbene per decenni le macchine prodotte da Apple siano state considerate tra le più sicure e quasi immuni a questo tipo di attacchi, sembrerebbe che non sia più così invulnerabili come una volta.

Quello che caratterizza questo particolare virus è la sua particolare struttura, definita dai ricercatori come Activity Cluster. Allo stato attuale infatti sembrerebbe che il malware Silver Sparrow non sia in grado di causare danni ai Mac infettati, ma che sia solamente uno strumento in grado di scaricare quella che poi diventerà la componente malevola, di cui al momento non se ne conoscono ancora gli esiti.

Sembrerebbe infatti che gli sviluppatori che hanno prodotto questo malware abbiano intenzione di attivarlo solamente una volta raggiunto un numero consistente di dispositivi. Al momento infatti la diffusione, sebbene abbia coinvolto più di 150 Paesi, è ancora molto ristretta. Per il momento Silver Sparrow è progettato per rimane silente sui Mac infettati, e gli sono consentite solamente due attività:

  • intercettare eventuali istruzioni provenienti da un sito web ben preciso;
  • autodistruggersi se scopre di trovarsi su un sistema già infetto.

Come proteggersi dal malware

Come si può fare per difendersi da questo nuovo malware? I ricercatori hanno stabilito che si tratta di una minaccia seria, dal momento che questo virus è in grado di intaccare anche gli ultimi modelli di Mac dotati del chip M1 e dunque è facile ipotizzare che gli hacker abbiano le capacità e i mezzi per attuare degli attacchi su vasta scala.

Al momento non si conoscono nemmeno i canali attraverso cui sia stato diffuso, anche se per il momento le maggiori sospettate sono le pubblicità malevole e gli aggiornamenti Flash finti, tuttavia è possibile che Silver sparrow abbia anche altri modi per diffondersi. L’unico modo per difendersi al momento è quello di non scaricare software di cui non si è certi della provenienza o se non proviene dall’App Store.

Argomenti

# Mac
# Apple
# Virus

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO