HomePod mini vs Amazon Echo Dot: quale comprare? Prezzi e differenze

Giulia Adonopoulos

25 Novembre 2021 - 08:30

condividi

Il nuovo HomePod mini di Apple è uscito in Italia: è meglio dei dispositivi Amazon Alexa oppure no? Prezzo, funzionalità e specifiche dei due smart speaker a confronto.

HomePod mini vs Amazon Echo Dot: quale comprare? Prezzi e differenze

Con l’arrivo di HomePod mini in Italia, il mini altoparlante intelligente di Apple, Amazon Echo Dot ha un nuovo competitor. Se volete acquistare o regalare uno smart speaker, la scelta ricadrà su uno dei due. Ma qual è meglio in termini di caratteristiche e funzionalità? E come rapporto qualità-prezzo? Qui trovate un utile confronto tra Apple HomePod Mini e Amazon Echo Dot per orientarvi nella scelta.

Prima, però, è il caso di fare una precisazione: esistono diversi modelli di Amazon Echo Dot, o dispositivi Amazon Alexa come sono chiamati comunemente. Nel nostro caso il paragone sarà tra HomePod e Echo Dot di 4ª generazione uscito nel 2020, che è il più simile, a partire dal design, al device Apple. Ecco qui le cose da sapere.

Cos’è HomePod mini

L’HomePod mini è l’altoparlante intelligente di Apple, ovvero un dispositivo pensato per la smart home e per fare tutte le cose che comunemente facciamo con telefono e computer, ma con il controllo vocale. Risponde al comando vocale Hey Siri e si integra alla perfezione con iPhone e dispositivi Apple. Si può utilizzare singolo o in combo con altri HomePod per ampliare la qualità audio e fare da altoparlanti per la TV.

Con HomePod mini si può rispondere alle chiamate che arrivano sull’iPhone, telefonare inviare e ricevere messaggi, ascoltare musica con un audio di altissima qualità, chiedere le cose a Siri (dalle previsioni del tempo alla lista della spesa), gestire i dispositivi di smart home se presenti. Con più HomePod mini in casa si può utilizzare anche la funzione interfono per comunicare facilmente con il resto della famiglia in altre stanze.

HomePod mini è compatibile con Phone SE, iPhone 6s e successivi o iPod touch (7ª generazione) aggiornati all’ultima versione di iOS; o iPad Pro, iPad (5ª generazione e successive), iPad Air 2 e successivi o iPad mini 4 e successivi aggiornati all’ultima versione di iPadOS.

Cos’è Amazon Echo Dot

Amazon Echo Dot è lo smart speaker di Amazon venduto sul suo e-commerce, che si controlla tramite Alexa e può connettersi a centinaia di servizi come Spotify, Amazon Music, Apple Music ecc…

Tramite Echo Dot si può rispondere alle chiamate e mandare messaggi senza usare le mani, chiedere ad Alexa di riprodurre musica, cambiare canzone, abbassare o alzare il volume, fare ricerche sul web, conoscere le ultime notizie, chiedere le previsioni del tempo, impostare timer, sveglie, promemoria, ma anche controllare i dispositivi compatibili della Smart Home, come lampadine, prese intelligenti ed elettrodomesitici connessi.

Quanto a compatibilità, Amazon Echo Dot è molto più aperto dell’HomePod. L’App Alexa è infatti compatibile con dispositivi Fire OS, Android e iOS ed è anche accessibile dal browser web. Per connettersi a Echo Dot bisogna avere un device con i seguenti sistemi operativi e versioni software: iOS 11.0 e superiori, e Android 6.0 e superiori.

HomePod mini o Amazon Echo Dot: design a confronto

Partiamo da forma, dimensioni e design. Sia HomePod mini che Echo Dot sono sferici. Lo smart speaker di Apple è alto 84,3 mm e largo 97,9 mm, e pesa 345 gr. È disponibile in 5 colori: bianco, giallo, arancione, blu e grigio siderale.

Echo Dot 4 c’è in 3 colori: antracite, bianco ghiaccio e ceruleo, ed esiste sia con che senza orologio. Le dimensioni sono 100 x 100 x 89 mm e pesa 328 grammi.

Il mini altoparlante intelligente di Apple è quindi leggermente più pesante di quello di Amazon, ma è un po’ più compatto. Esteticamente ciò che contraddistingue HomePod mini è la superficie superiore piatta retroilluminata che ospita il touchpad con i comandi. Echo Dot invece è totalmente sferico e ha i pulsanti sulla “cupoletta”.

Qualità audio e connettività: meglio HomePod mini o Amazon Echo Dot?

Veniamo alle specifiche audio dei due smart speaker. La tecnologia audio di HomePod mini è dotata di: driver full range e due radiatori passivi per bassi profondi e alte frequenze cristalline, guida d’onda acustica customizzata per un campo sonoro a 360°, tessuto fonotrasparente, audio computazionale per la regolazione del suono in tempo reale, quattro microfoni per usare Siri anche da lontano, audio multiroom con AirPlay 2, e compatibilità con abbinamento in stereo.

Al contrario Amazon Echo Dot ha un singolo altoparlante frontale da 1,6” (41 mm) e un’uscita audio stereo da 3,5 mm per l’utilizzo con altoparlanti esterni (il cavo audio non è incluso). Il confronto sulla qualità del suono è vinto da HomePod, che comunque costa il doppio.

Quanto alla connettività wireless, su HomePod mini abbiamo:

  • Wi-Fi 802.11n
  • Accesso diretto per gli ospiti
  • Bluetooth 5.0
  • Thread
  • Chip Ultra Wideband per rilevare i dispositivi nelle vicinanze

Per quanto riguarda Amazon Echo Dot di 4ª generazione, il Wi-Fi dual-band è compatibile con reti 802.11 a/b/g/n/ac da 2,4 e 5 GHz, ma non è compatibile con reti Wi-Fi ad-hoc (o peer-to-peer). Lato connettività Bluetooth, è compatibile con Advanced Audio Distribution Profile (A2DP) per lo streaming di contenuti audio da dispositivi mobili a Echo Dot o da Echo Dot a un altoparlante Bluetooth. C’è l’Audio/Video Remote Control Profile (AVRCP) per controllare i dispositivi mobili connessi tramite comando vocale. Il controllo tramite comando vocale senza mani non è disponibile sui dispositivi Mac OS X. Gli altoparlanti Bluetooth che richiedono un codice PIN non sono compatibili.

Amazon Echo Dot vs HomePod mini: quale conviene comprare?

In questo confronto è il prezzo a fare la differenza. Apple HomePod mini costa 99 €, mentre Amazon Echo Dot di 4ª generazione ha un prezzo di listino pari a 59,99 € (senza orologio) e 69,99 € (con orologio) ma è facile trovarlo in offerta, specie in occasione di Black Friday, Cyber Monday e Amazon Prime Day. L’unico problema, quando ci sono periodi promozionali di questo tipo, sono le tempistiche: i tempi di spedizione per i dispositivi Amazon Alexa possono essere molto lunghi (anche 3-4 mesi).

Quale acquistare, quindi? La decisione dipende da molti fattori, e uno dei più importanti potrebbe essere proprio il costo. Se la tua priorità è avere un altoparlante intelligente risparmiando sulla spesa, allora la scelta dovrà ricadere sull’Amazon Echo Dot. Tuttavia la scelta d’acquisto potrebbe dipendere anche dall’ecosistema che preferisci: se hai device Apple, sei abbonato a Apple Music ecc, ma anche se cerchi la qualità del suono migliore, allora è HomePod mini il dispositivo che fa per te.

Se invece vuoi un altoparlante più versatile, sei abbonato a più servizi che desideri controllare con la voce e non cerchi prestazioni audio stellari, dovresti prendere in considerazione l’acquisto di Echo Dot.

Argomenti

# Apple

Iscriviti a Money.it