Apple Card: ecco la carta di credito MasterCard per iPhone

La carta di credito Apple, realizzata in partnership con Goldman Sachs, esce in estate. Faciliterà la gestione delle spese degli utenti iPhone su Wallet e proteggerà meglio dai tentativi di frode.

Apple Card: ecco la carta di credito MasterCard per iPhone

Apple Card è ufficiale. La carta di credito per iPhone, che funziona su circuito MasterCard ed è stata realizzata da Apple in partnership con Goldman Sachs, è stata presentata ufficialmente nel corso del keynote del 25 marzo 2019.

La Apple Card sarà disponibile su tutti i dispositivi iOS nell’app Wallet e consentirà di monitorare le spese, mostrando l’elenco dei negozi e degli estore dove abbiamo fatto shopping, i dettagli sui pagamenti e l’estratto conto del mese, e offrirà cashback.

Apple Card: come funziona

Per pagare con Apple Card bisognerà autenticarsi con TouchID o FaceID; tutti i dettagli della carta verranno memorizzati in un’area protetta dell’iPhone.
La Apple Card sarà ampiamente accettata in tutto il mondo e sarà disponibile anche in formato carta di credito fisica realizzata in titanio con logo Apple e nome e cognome del possessore incisi al laser. Niente numero di carta, CVV o firma, per aumentare il grado di sicurezza. Queste informazioni saranno reperibili nell’app Wallet.

Apple garantisce anche un altro grado di privacy: la società non potrà vedere in cosa si sono spesi i soldi poiché tutte le elaborazioni avverranno su dispositivo e non sui server Apple. Promette anche di non vendere a terzi i nostri dati e le nostre informazioni.

Quando esce

Apple Card arriverà nell’app Wallet negli USA quest’estate 2019 (probabilmente tra giugno e agosto) ma non si sa ancora quando il servizio sarà esteso agli altri Paesi.

La partnership con Goldman Sachs

È ufficiale: Apple e Goldman Sachs insieme per produrre una carta di credito ottimizzata per iPhone in uscita nel 2019. Confermato quindi il rumor lanciato dal Wall Street Journal, che un mese fa aveva annunciato la partnership tra il colosso di Cupertino e la banca d’investimenti mondiale per dar vita a un prodotto fintech utile agli utenti iOS per gestire le spese e l’account su Wallet. La carta di credito Apple abiliterà funzionalità aggiuntive per l’iPhone e non richiederà un’altra app specifica per poter funzionare.

La carta offrirà agli utenti funzionalità extra tramite l’app Wallet, come gli obiettivi di spesa, i premi e modi smart per avere sotto controllo le uscite. Le feature di Wallet sono pensate per aiutare gli utenti a ripagare qualsiasi debito della carta prima che diventi un problema, insieme alla possibilità di impostare notifiche e avvisi in caso di spese fuori dal normale.

La carta utilizzerà il circuito Mastercard e offrirà ai suoi utenti un meccanismo di cashback del 2% sulla maggior parte degli acquisti e del 3% se utilizzata per pagare servizi e prodotti Apple.

Apple Card è la prima esperienza del genere per Goldman Sachs, a cui il progetto, secondo quanto riferito, sarebbe costato circa 200 milioni di dollari, tra la messa a disposizione di propri call center del servizio clienti e il miglioramento della propria infrastruttura interna per gestire un numero maggiore di pagamenti.

Apple Pay non basta

Apple può contare già su introiti sostanziosi derivanti da Apple Pay, il servizio di pagamenti mobile per fare acquisti online e nei negozi tramite l’NFC di iPhone, iPad, MacBook Pro e Apple Watch.

Le entrate per la compagnia provengono dalle commissioni sulle transazioni eseguite attraverso la piattaforma, e ora con le commissioni derivanti dalla propria carta di credito la società di Tim Cook aumenterebbe ulteriormente i ricavi dei suoi servizi.

È anche probabile che la carta e la sua connessione ai dispositivi Apple possano contribuire a incentivare l’utilizzo di Apple Pay, sia da parte degli utenti che dei commercianti. Secondo un recente studio, solo il 24% dei possessori di iPhone negli Stati Uniti ha provato Apple Pay, con un numero che sale al 47% per gli utenti nel resto dei Paesi in cui è attivo il servizio.

Iscriviti alla newsletter Fintech per ricevere le news su Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.