Apple Car, Hyundai-Kia smentisce trattative con Apple (e il titolo crolla)

8 febbraio 2021 - 12:40 |

Nessuna trattativa con Apple per la produzione della prima auto elettrica di Cupertino. Questo, in sintesi, il comunicato diramato oggi dalla casa sudcoreana. E i titoli crollano: -6,2% Hyundai Motor, -15% Kia.

Apple Car, Hyundai-Kia smentisce trattative con Apple (e il titolo crolla)

Oggi – lunedì 8 febbraio – Hyundai-Kia ha smentito in un comunicato le indiscrezioni della scorsa settimana che vedevano la casa sudcoreana in trattative con Apple per la produzione della prima auto elettrica (a guida autonoma) del gigante di Cupertino, l’Apple Car.

Un fulmine a ciel sereno, per gli investitori, che nelle ultime ore hanno iniziato a scaricare le azioni del Gruppo: sul KRX - Borsa di Corea - tonfo di Kia, -15%, ma in territorio negativo si muovono anche Hyundai Motor, -6,2%, e gli altri player della multinazionale sudcoreana, come Hyundai Wia, Hyundai Mobis e Hyundai Glovis.

Hyundai-Kia: nessuna trattativa su Apple Car

A giorni era atteso l’annuncio ufficiale: la chiacchieratissima auto elettrica della Apple sarebbe stata prodotta negli stabilimenti di Kia a West Point, in Georgia. Chiara anche la spartizione dei compiti: assemblaggio dei sudcoreani, progettazione e sviluppo di Cupertino.

Iniziavano a circolare, inoltre, alcune date per il battesimo dell’auto green della Mela: segnato in rosso il 2024, sebbene alcuni osservatori avessero iniziato già ad obiettare sulla fattibilità dell’operazione, indicando il 2028 come probabile orizzonte temporale per il lancio sul mercato.

Ma niente da fare. O almeno, non ora, e non con Hyundai-Kia alla produzione. Il comunicato diramato oggi dalla casa sudcoreana frena infatti le indiscrezioni e smorza l’entusiasmo, sebbene il passo indietro della multinazionale asiatica non sia una novità.

Già lo scorso mese, infatti, Hyundai-Kia aveva annunciato di aver avviato delle trattative con Apple, per poi ritrattare poco dopo. Ma stavolta i mercati non hanno perdonato: i titoli della multinazionale, da Kia a Hyundai Motor, avevano beneficiato ampiamente delle crescenti speculazioni su una prossima collaborazione con la Mela, e la frenata delle ultime ore ha costretto gli investitori a rivedere la loro posizione.

Un nuovo partner per Apple?

Ma cosa è successo? Secondo gli osservatori, è probabile che il dietrofront sia stato alimentato dall’ossessione per la segretezza (tradita) di Cupertino. Troppe voci, troppi dettagli svelati: prima l’annuncio di inizio mese a firma Hyundai-Kia - e conseguente passo indietro su richiesta del board della Mela – poi le indiscrezioni della scorsa settimana sugli stabilimenti in cui doveva essere prodotta l’Apple Car.

Trattativa congelata? O siamo ai titoli di coda di una collaborazione che, evidentemente, non era destinata a sbocciare? Gli osservatori, al momento, propendono per il secondo scenario: secondo Bloomberg, Apple si sarebbe già messa a caccia di nuovi partner, puntando ai produttori giapponesi.

Hyundai-Kia, tuttavia, non rischia di rimanere con il cerino in mano. Dopo aver smentito la collaborazione con Apple, il board della multinazionale sudcoreana ha ricordato come Hyundai-Kia abbia ricevuto “richieste di potenziali collaborazioni da varie società per quanto riguarda lo sviluppo di veicoli elettrici autonomi”. Insomma, Apple o non Apple, la corsa sul mercato green continua.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories