Come controllare il telefono di tuo figlio su Android e iPhone

Le migliori app di Parental Control e gli strumenti per iPhone e smartphone Android: ecco come monitorare il telefono di tuo figlio senza che lo scopra.

Come controllare il telefono di tuo figlio su Android e iPhone

Il modo migliore per sapere dov’è tuo figlio, con chi chatta e cosa fa davanti allo schermo dello smartphone è instaurare un rapporto tale per cui sia lui a dirtelo. Per tutti gli altri casi, esistono le app per controllare il telefono dei figli e gli strumenti di Parental Control messi a disposizione sia per iPhone che per smartphone Android. I metodi sono diversi: si possono usare software esterni, trucchi oppure collegare il telefono a più account.

La rete e i social network possono essere pieni di insidie per gli utenti giovanissimi, e ciò può creare ansia nei genitori più apprensivi. Da qui la tentazione di spiare il telefono dei figli per scoprire con chi interagiscono e i “segreti” della loro vita virtuale. Le app di controllo parentale per smartphone possono aiutare i genitori a rintracciare i loro figli, vedere con chi stanno comunicando, bloccare siti poco raccomandabili e impedirgli di inviare messaggi ad estranei.

Nessun servizio di controllo parentale è perfetto, ma alcuni metodi sono migliori di altri. Ad esempio Norton Family Premier offre un ottimo sistema di filtri, localizzazione e gestione delle app, in particolare su dispositivi Android, ma è a pagamento. Di seguito i modi gratuiti per controllare il suo telefono senza che tuo figlio se ne accorga.

App per monitorare telefono dei figli

Disponibile su App Store e Google Play Store, Controllo Genitoriale - Kidslox è installabile gratuitamente. L’app permette di impostare limiti giornalieri all’utilizzo dei dispositivi mobile dei figli, di bloccare le app, internet e filtrare i contenuti web meno sicuri. Offre un periodo di prova gratuito di 14 giorni al momento dell’iscrizione, successivamente si può decidere di mantenere la versione base o passare a premium per avere più funzioni (costa 3,99€ al mese).

Se si vuole scoprire la posizione geografica del telefono sotto controllo, vedere la lista delle applicazioni più usate, la cronologia delle chiamate e degli sms si può utilizzare Qustodio, app per controllo genitoriale disponibile sia per iPhone che per Android. La versione base è gratuita, ma limitata. Per poter accedere a funzioni come controllo delle attività social, blocco delle chiamate da remoto ecc, bisogna passare alla versione a pagamento che costa circa 35 euro al mese.

Un’altra applicazione, presente solo per dispositivi Android, è Mobile Fence, che permette di sapere dove si trova il device spiato e di vedere tutta la cronologia chiamate, messaggi e siti web visitati. L’app è a pagamento e costa circa 30 euro l’anno, ma una volta installata si può provare gratis per 14 giorni.

Altre app non pensate nello specifico per le esigenze dei genitori che vogliono monitorare il telefono dei figli, ma utili anche in questi casi, sono mCouple e Couple Tracker. Come suggerito dai nomi stessi, si tratta di app per spiare o tenere sotto controllo il telefono del partner. Questi strumenti consentono infatti di monitorare contatti, chiamate, sms e posizione geografica.

Controllo parentale con Android

Come si fa a controllare il telefono di tuo figlio con un dispositivo Android? Ci sono più metodi per farlo, il primo è quello insito nel sistema operativo che permette all’utente di creare più di un account per un solo dispositivo.

Per creare il profilo aggiuntivo vi basterà andare su Impostazionii>Utenti. Poi selezionate Aggiungi Utente. Una volta creato il nuovo account vi basterà accedervi e selezionare tutte le limitazioni che volete per proteggere il vostro bambino.

Potrete anche inserire le limitazioni all’interno del Play Store, in questo modo vostro figlio non sarà in grado di scaricare tutto ciò che vuole. Vi basterà andare sul menù e selezionare Controllo Genitori.

Per quanto riguarda il controllo del telefono tramite applicazioni esterne, potete cercare sul Play Store un semplice App Locker: questa funzione vi permetterà di impostare una password per ogni strumento del vostro dispositivo. In questo modo, se vostro figlio cercasse di accedere alle impostazioni del telefono si ritroverebbe a dover inserire una password e non potrebbe cambiare le limitazioni che avete già impostato.

Entrando nello specifico esistono anche applicazioni scaricabili dal Play Store pensate appositamente per controllare il telefono di vostro figlio: la più famosa è Spazio Bimbi.

Questa applicazione permette al dispositivo di essere totalmente controllato e vi farà scegliere quali applicazioni vostro figlio potrà vedere sul telefono e quindi utilizzare.

Controllo parentale con iPhone

Attivare il controllo parentale su iPhone o iPad è molto più semplice rispetto ad Android, vi basterà infatti andare su Impostazioni>Generali>Restrizioni e selezionare Abilita Restrizioni.

A questo punto dovrai spuntare ogni singola applicazione che non vuoi che tuo figlio sia in grado di aprire. Ti verrà chiesto di impostare una password di modo che soltanto tu possa accedere a determinate funzioni del telefono.

Sulla sezione restrizioni troverai tutte le applicazioni del tuo iPhone, da quelle integrate a quelle esterne e in questo modo riuscirai a impedire a tuo figlio anche di accedere all’App Store, iTunes e tutte le applicazioni dalle quali è possibile fare acquisti o scaricare programmi.

Controllo parentale sui videogiochi

Anche i videogiochi, parliamo di quelli in cui vi è la modalità di gioco online, possono diventare un luogo a rischio per i ragazzini. Prendiamo il caso Fortnite, il gioco più popolare del momento.

Fortnite si gioca online, e si è connessi in tempo reale con i giocatori provenienti da tutte le parti del mondo. Esattamente come internet, può esporre i più piccoli ad alcuni pericoli seri come la pedofilia online. I bambini possono facilmente essere adescati da adulti malintenzionati attraverso la chat online, che viene utilizzata dagli utenti per coordinare le mosse e muoversi meglio all’interno del gioco.

Se volete esercitare un maggiore controllo sulle sessioni di gioco dei vostri figli piccoli senza limitare troppo la loro libertà potete disattivare le chat vocali. In questo articolo si spiega come fare.

Con la geolocalizzazione

Tramite GPS si può facilmente controllare il device di qualcuno per tenere traccia dei suoi spostamenti, oltre a essere anche una valida soluzione nell’eventualità in cui si deve rintracciare un telefono rubato. Su iPhone ci sono due modi ufficiali: Trova iPhone e Trova amici, che devono essere abilitati nelle Impostazioni. In alternativa esistono anche le app per la geolocalizzazione, disponibili sia per iOS che per Android. Per saperne di più leggere Come spiare un telefono e sapere dov’è

Ti potrebbe interessare anche

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Android

Argomenti:

iPhone Android Apple

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.