Quanto guadagna Antonio Razzi? Biografia e stipendio dell’ex senatore di Forza Italia

29 marzo 2019 - 11:48 |
29 marzo 2019 - 15:08 |

Antonio Razzi è uno dei protagonisti del programma di Rai1 Ballando con le Stelle: la biografia e i guadagni dell’ex senatore di Forza Italia.

Quanto guadagna Antonio Razzi? Biografia e stipendio dell'ex senatore di Forza Italia

Uno dei personaggi più discussi della storia recente della politica italiana è senza dubbio Antonio Razzi, ex senatore e deputato salito alle cronache nel 2010 quando abbandonò l’Italia dei Valori per salvare l’allora premier Silvio Berlusconi da una mozione di sfiducia.

Da quel momento Razzi è diventato una sorta di simbolo del nuovo trasformismo politico della Seconda Repubblica. Adesso che non è più parlamentare sarà uno dei protagonisti del programma Ballando con le Stelle, cimentandosi nell’avventura televisiva anche se durante i suoi anni passati alla Camera e al Senato ha potuto contare su guadagni importanti.

La biografia di Antonio Razzi

Antonio Razzi fino al dicembre del 2010 era uno dei tanti peones che vivacchiava nella bambagia romana della Camera dei Deputati. Il suo nome però diventa famoso quando a Montecitorio si vota in merito a una mozione di sfiducia nei confronti dell’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Il deputato che era stato eletto tra le fila dell’Italia dei Valori ed era all’opposizione, è uno dei “responsabili” al pari dell’altrettanto famoso Domenico Scilipoti che decidono di votare contro la mozione salvando di fatto il leader di Forza Italia.

Perché se si votava il 28 marzo com’era in programma io per 10 giorni non pigliavo la pensione. Hai capito? Io ho detto: ché, se c’ho 63 anni, giustamente, dove vado a lavorare io? In Italia non ho mai lavorato. Che lavoro vado a fare? Mi spiego? Io penso anche per i cazzi miei. Io ho pensato anche ai cazzi miei.

Così secondo il Corriere l’ex parlamentare avrebbe giustificato in quei giorni il suo “tradimento” al dipietrista Francesco Barbato, con il voto contro alla mozione di sfiducia che sarebbe quindi stato dettato meramente da ragioni personali.

Nato il 22 febbraio 1948 a Giuliano Teatino, paese di poco più di mille anime in provincia di Chieti, neanche maggiorenne lascia l’Italia per emigrare in Svizzera. Con un diploma di Istituto Tecnico Commerciale in tasca, inizia a lavorare come operaio tessile.

Nel 1974 a Leon in Spagna si sposa con Maria Jesús Fernàndez, emigrante in Svizzera anche lei, avendo poi due figli. Durante i suoi anni all’estero, Antonio Razzi diventa anche il presidente della Federazione emigrati abruzzesi in Svizzera.

La svolta arriva alle elezioni politiche del 2006, quando per conto dell’Italia dei Valori viene eletto deputato nella circoscrizione Estero-Europa. Confermato anche nel 2008, a dicembre del 2010 salva Berlusconi dalla sfiducia, passando tra le fila di Noi Sud appoggiando l’allora maggioranza di centrodestra. In merito a questa vicenda nel 2015 è stata aperta un’inchiesta per corruzione.

Alle elezioni politiche del 2013 viene quindi candidato in Abruzzo da Forza Italia ed eletto senatore. Al voto del 2018 non viene però ricandidato di nuovo iniziando così una carriera televisiva: prima sul Nove conduce il programma Razzi Vostri, poi entra come concorrente nell’edizione 2019 del varietà di Rai1 Ballando con le Stelle.

I guadagni

Come dichiarato da lui stesso, ad Antonio Razzi stava molto a cuore il tema della pensione da parlamentare visto che, avendo sempre lavorato in Svizzera, in Italia poi non avrebbe saputo quale lavoro poter fare.

In effetti in Parlamento non si guadagna poi così male. Nell’ultima dichiarazione dei redditi del 2018, relativa quindi al periodo d’imposta 2017 quando era senatore, Razzi ha dichiarato un reddito imponibile di 103.605 euro.

Dichiarazione redditi Antonio Razzi 2018

Nella dichiarazione del 2013 invece, relativa al 2012 quando era deputato, la somma dichiarata era quasi identica e pari a 103.287 euro. Come dichiarato però anni fa alla trasmissione radiofonica Un Giorno da Pecora, Razzi nonostante il lauto stipendio parlamentare non è riuscito a mettere da parte molto.

Prendo circa 12.000 euro al mese, ma di soldi non mi ritrovo niente, la gente deve sapere che i nostri collaboratori li paghiamo col nostro stipendio e che la vita a Roma costa cara.

Finita l’avventura in Parlamento, Antonio Razzi però adesso si può consolare con l’ingresso nel mondo dello spettacolo: dopo il programma sul Nove, ci sarà la prima serata del sabato sera di Rai1 con Ballando con le Stelle.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories