Analisi tecnica materie prime: oro approfitta dell’amnesia del dollaro ed estende il rimbalzo

L’oro comincia la settimana da protagonista con una long white candle che corrobora il pattern outside generato la scorsa settimana sul supporto statico a 1.240 dollari

I dati intraday e in tempo reale del Grafico XAU/USD sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

La settimana entrante vede come protagonista l’oro, con le quotazioni spot impegnate in un veloce sussulto rialzista oltre i 1.260 dollari l’oncia. La white candle disegnata oggi porta ulteriore beneficio ai corsi del metallo giallo che già a metà della scorsa settimana avevano generato un segnale di indebolimento della pressione in vendita con la formazione di un pattern outside sul supporto statico a 1.240 dollari.

La tendenza di lungo periodo è ancora rialzista?


Oro, il grafico giornaliero

L’oro è reduce da un importante trend ribassista di medio periodo che ha interessato i corsi dall’ultima settimana di aprile fino a fine giugno. In questo lasso temporale le quotazioni sono passate dai massimi relativi sopra i 1.350 dollari ai minimi toccati in area 1.240 dollari, in corrispondenza di un importante supporto statico ereditato dai minimi dell’11 dicembre 2017.

L’insieme di fattori tecnici che però contraddistingueva questa zona supportiva era molto importante anche perchè vi passava infatti una linea di tendenza ascendente tracciata con i minimi del 3 dicembre 2015 a 1.046,99 dollari e quelli del 17 dicembre 2015 a 1.047,79 dollari.

I prezzi potrebbero quindi ora smebrano essere diretti verso l’importante baluardo per il fronte ribassista di area 1.295,50 dollari in cui transitano la trendline discendente che collega i massimi dell’11 aprile 2018 a 1.365,22 dollari con quelli del 14 giugno 2018 a 1.309,37 dollari.

Questa zona si è rivelata molto sensibile per i corsi dell’oro in quanto vi è stata una congestione dei prezzi piuttosto prolungata durante la seconda metà di maggio e la prima di giugno; un superamento di tale insieme di resistenze potrebbe proiettare i prezzi in area 1.320 dollari l’oncia.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Oro


Elaborazione: Ufficio Studi Money.it

Per quanto riguarda il lato operativo, converrebbe attendere un ritorno delle quotazioni in una zona di rimbalzo onde migliorare il rapporto rischio rendimento. A tal proposito, un ritorno in area 1.260 dollari potrebbe risultare un buon approdo.

Da quanto emerso dall’analisi, si potrebbero effettuare operazioni long al raggiungimento di quota 1.260 dollari con stop loss a 1.250 dollari e obiettivo intermedio in zona 1.275 dollari. L’obiettivo finale potrebbe essere ragionevolmente posto in area 1.285 dollari. Sul fronte ribassista invece si fanno interessanti strategie short aperte a 1.267 dollari con obiettivi a 1.254 e 1.250 dollari e stop loss a 1.272 dollari.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Oro (XAUUSD)

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.