Analisi criptovalute: Bitcoin, la ripresa continua ma le prime resistenze si fanno vicine

L’impostazione grafica della valuta digitale contro il dollaro Usa è ancora positiva, ma bisogna prestare attenzione all’approssimarsi delle resistenze dinamiche di lungo periodo che potrebbero frenare i tori

Analisi criptovalute: Bitcoin, la ripresa continua ma le prime resistenze si fanno vicine

Il mese di settembre è partito bene per il Bitcoin, sulla scia di quanto mostrato nella seconda parte di agosto. Al momento della scrittura il cambio contro il Dollaro Usa rimane all’interno del pattern inside bar che comprende le sedute ieri e di domenica.


Cambio BTC/USD, grafico giornaliero. Fonte: Bitfinex

Con le ultime ventuno candele il Bitcoin è riuscito a riprendere vigore, grazie alla spinta rialzista partita dall’area supportiva di lunghissimo periodo delimitata dai livelli statici a 6.000 e 5.755 dollari. Il primo è un livello significativo dal punto di vista psicologico, lasciato in eredità dal minimo segnato il 6 febbraio scorso, mentre il secondo lasciato in eredità dal minimo segnato il 24 giugno scorso.

La volatilità giornaliera, decisamente in calo rispetto quella vista nelle fasi ascendenti e discendenti di lungo periodo, denota una salita delle quotazioni più costruttiva e sana.

A questo si aggiunge il fatto che i prezzi rispettano molto chiaramente la media mobile a 8 periodi, la quale conserva la sua pendenza rialzista e funziona da supporto dinamico.

Tuttavia, l’attuale andamento rialzista potrebbe vedere la fine una volta raggiunta la trendline resistenziale di lungo periodo che conta i massimi segnati il 5 maggio a quota 9.990 dollari e il 24 luglio a quota 8.506,7 , ora transitante a 7.732 dollari.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategia operativa su BTC/USD


Elaborazione Ufficio studi Money.it

Alla luce dell’analisi tecnica condotta sul daily chart del Bitcoin si vuole privilegiare un’operatività di tipo rialzista in caso di ritracciamento sui principali supporti dinamici citati, primo fra tutti la media mobile semplice a 8 periodi ora transitante a 7.155,5 dollari.

In ogni caso l’obiettivo finale è identificabile a quota 8.506,7 dollari, massimo segnato nella giornata del 24 luglio scorso. In tal caso, bisognerà prestare attenzione alla trendline discendente di lungo periodo ora transitante a 7.732 dollari, primo vero ostacolo per il fronte dei tori.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su analisi tecnica

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.