Analisi tecnica e Grafico: FTSE Mib

Pubblicato il 7 giugno 2018

Analisi tecnica e grafico FTSE Mib
Valori
Ultimo prezzo 22028,3
Variazione 1,01%
Max (52 settimane) 24544,26
Min (52 settimane) 20537,35
Indicatori
MM200 22701,34
RSI 14 34,57
MACD -396,69
Performance
1 settimana 1,12%
1 mese -10,25%
3 mesi -1,98%

Analisi tecnica: FTSE Mib inverte al rialzo dopo l’indicazione rialzista generata ieri

La lower shadow molto ampia della candela disegnata ieri sul chart giornaliero denota un indebolimento delle spinte ribassiste sul mercato

Piazza Affari è partita bene stamattina con il FTSE Mib che tenta un nuovo attacco alla soglia psicologica dei 22mila punti. Nei due giorni precedenti il neopremier Giuseppe Conte ha incassato la fiducia sia dalla Camera che dal Senato e le pressioni in vendita sul mercato azionario italiano si sono in parte smorzate.

Dal punto di vista tecnico oggi l’indice ha aperto in gap up sfruttando l’indicazione rialzista generata ieri sul grafico giornaliero con la candela umbrella reversal nota in analisi tecnica come hammer. Sebbene la figura descritta manchi di un vero real body (in effetti potrebbe assomigliare di più ad un dragonfly doji), la lower shadow molto ampia denota comunque un indebolimento delle spinte ribassiste sul mercato.

Graficamente la vicinanza con il supporto statico di lungo periodo a 21.330 punti ha aiutato l’indice FTSE Mib a mantenersi in equilibrio, così come già avvenuto il 29 maggio scorso. Ora affinché il pattern venga confermato è necessaria una chiusura di seduta almeno sopra 21.880 punti. Un close sopra i 22mila, invece, verrebbe interpretato come una dimostrazione di forza ancora maggiore.

In questo quadro, chi volesse valutare l’apertura di posizioni rialziste su strumenti legati all’indice potrebbe attendere un segnale a 22.000 punti e fissare uno stop loss a 21.875 punti. Questa operatività avrebbe primo target a 22.250 e 22.460 punti. Per i più scettici un’operazione ribassista sull’indice FTSE Mib potrebbe essere valutata al contatto con i 22.100 punti, tenendo come riferimento di uscita dalla posizione i 22.380 punti. Questa operatività avrebbe target a 21.330 e poi a 21.000 punti.

SCENARIO LONG

Long a 22.000 punti con stop loss a 21.875 punti. Primo target a 22.250 e secondo a 22.460 punti.

SCENARIO SHORT

Short a 22.100 punti con stop loss a 22.380 punti. Target intermedio a 21.330 e finale a 21.000 punti.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.