Analisi azioni GameStop: cosa aspettarsi ora?

Alessandro Moretti

2 Febbraio 2021 - 13:20

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il punto fondamentale e tecnico sulle azioni GameStop, protagoniste di un caso senza precedenti sui mercati finanziari.

Analisi azioni GameStop: cosa aspettarsi ora?

Se una bella mattina un numero sufficiente di investitori si sveglia credendo nel potenziale di una determinata azione, essa salirà per quell’unica ragione, a dispetto dei suoi fondamentali”. La citazione di John Allen Paulos, grande matematico di Denver molto vicino al mondo borsistico, non fa che confermare un altro grande dogma del mondo azionario: che una cosa accaduta in passato accadrà nuovamente fa parte della psicologia dei mercati.

Oggi andremo ad analizzare un titolo che rimarrà impresso per molto tempo nella testa degli addetti ai lavori, un caso rarissimo in quanto a proporzioni, un’eccezione che conferma la regola: GameStop.

ll caso GameStop

GameStop è un’azienda americana, il più grande rivenditore al mondo di videogiochi e accessori, con oltre 6000 negozi fisici dislocati a livello planetario.
I più vicini al gioco avranno già notato due note dolenti:

  • l’industria del gioco si sta spingendo, con l’aiuto della fibra ottica, sempre più velocemente verso il digitale,
  • il DVD è diventato sempre meno utilizzato, senza contare la concorrenza spietata di giganti come Amazon e il bagaglio pesantissimo dei negozi fisici in un anno di chiusura mondiale.

Un disastro verrebbe da dire, e così è stato. GameStop era in netto calo già dal 2015, anno in cui ha toccato i minimi di sempre, distanti più del 90% dai massimi. Nel corso del 2019 l’entrata di alcuni azionisti importanti con la voglia di convertire i negozi fisici in hub 2.0 avevano dato speranza al titolo.
Poi con l’arrivo del Covid il titolo è diventato una preda ideale degli hedge fund, divenendo uno dei titoli più shortati d’America. Si gridava al successore di Blockbuster - società costretta a pagare a caro prezzo la lentezza nell’aggiornare il suo business model.

Poi un gruppo enorme di retail, con l’obiettivo di scagliarsi contro gli hedge fund, si mette d’accordo su un forum chiamato Reddit per comprare in massa il titolo con azioni e derivati, di fatto manipolando il prezzo e costringendo gli shortisti a “ricoprirsi” acquistando di conseguenza grandi quantità di azioni.
Tale dinamica ha fatto decollare il prezzo alle stelle, generando un fenomeno che in gergo tecnico viene definito “short squeeze”.

Il titolo, con fondamentali pessimi, arriva a guadagnare quasi l’8.000% in un anno, una variazione percentuale astronomica.

GameStop, l’analisi fondamentale

Come visibile dal grafico, il fatturato dell’azienda è in calo costante da prima del 2015, con dei costi sostanzialmente stabili ma che danno un margine di profitto estremamente basso al titolo, tale che al primo calo di fatturato l’azienda non riesce più a produrre utili, come vedremo dai grafici successivi.

La situazione dell’azienda a livello fondamentale non è una delle peggiori mai viste, ma sicuramente non è rosea, e comunque non tale da giustificare un rialzo dei prezzi a quattro cifre. In questo caso i prezzi vengono manipolati e pompati verso l’alto per una ragione puramente di scommessa e si discostano nettamente dai fondamentali.

Come anticipato, l’azienda di videogame si sta dirigendo sempre più verso il digitale e la concorrenza lato e-commerce è spietata, senza considerare gli enormi costi degli shop fisici. Il mercato lo sa bene ed è anche per questo che il valore delle azioni era nettamente crollato.
Come visibile dal grafico successivo le prospettive di crescita per l’azienda sono minime.


Situazione patrimoniale estremamente difficile, equity in netto calo, con un debito costante e una cassa estremamente altalenante.

Azioni GameStop e indice SP500 a confronto

A confronto abbiamo il titolo GameStop con l’Etf iShares che replica l’andamento dell’SP500. La comparazione in riferimento a quest’anno non è fattibile, ciò che è successo al titolo è qualcosa di rarissimo.
Si può notare come però il titolo, dal momento che l’azienda ha cominciato a calare di fatturato, abbia sottoperformato costantemente l’indice.

Analisi tecnica azioni GameStop

Andiamo a guardare il lato tecnico per puro scopo didattico. L’operatività è assolutamente sconsigliata in entrambi i lati, è difficilissimo fornire e individuare livelli utilizzabili. L’escursione dei prezzi è estrema e il titolo è spesso sospeso dalle contrattazioni.

RESISTENZA 3 ***
RESISTENZA 2 ***
RESISTENZA 1 ***
Prezzo al momento dell’analisi ***
SUPPORTO 1 ***
SUPPORTO 2 ***
SUPPORTO 3 ***

Valutazione IoInvesto
(Range di valutazione da 1 stella a 5 stelle)

ANALISI FONDAMENTALE
ANALISI TECNICA N.C

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories