Amalia Bruni: il programma della candidata PD-M5S in Calabria

Alessandro Cipolla

27 Settembre 2021 - 16:33

condividi

Amalia Bruni è la candidata Presidente in Calabria del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle: il programma elettorale in vista delle elezioni regionali del 3 e 4 ottobre.

Amalia Bruni: il programma della candidata PD-M5S in Calabria

È online il programma elettorale di Amalia Bruni, candidata Presidente alle elezioni regionali in Calabria del 3 e 4 ottobre sostenuta dal Partito Democratico, dal Movimento 5 Stelle e da altre liste di centrosinistra.

Un programma di coalizione che si basa su sei grandi aree tematiche per lanciare la sfida a Roberto Occhiuto, il deputato di Forza Italia scelto dal centrodestra come erede di Jole Santelli, la Presidente prematuramente venuta a mancare un anno fa.

A complicare le cose per Amalia Bruni c’è la presenza di altri due candidati di centrosinistra: l’ormai ex sindaco di Napoli Luigi De Magistris e Mario Oliverio, ex Presidente della Regione Calabria del PD che ora corre da indipendente.

Vediamo allora nel dettaglio cosa prevede il programma elettorale di Amalia Bruni, la neurologa famosa per essere la scienziata che ha scoperto il gene dell’Alzheimer che adesso proverà a portare i giallorossi alla guida della Calabria.

Elezioni Calabria: il programma di Amalia Bruni

Le elezioni regionali in Calabria si terranno il prossimo 3 e 4 ottobre. Non essendo previsto un ballottaggio, diventerà Presidente il candidato capace di ottenere anche un solo voto in più rispetto ai suoi avversari.

Dopo una lunga trattativa, Amalia Bruni è stata scelta come la candidata Presidente di una coalizione formata in totale da sette liste: Partito Democratico, Amalia Bruni Presidente, Movimento 5 Stelle, Tesoro Calabria, Partito Socialista, Partito Animalista ed Europa Verde.

Queste sono le principali proposte contenute nel programma elettorale di coalizione a sostegno della candidatura di Amalia Bruni che può essere visionato nella sua versione completa e in PDf in calce all’articolo..

Salute

  • Riorganizzazione complessiva e strutturale dei servizi territoriali, servizi di prossimità capaci di intercettare le opportunità del PNRR
  • Promozione del Registro dei tumori Regionale e istituzione dell’Osservatorio Epidemiologico Regionale
  • Riorganizzazione di tutte le attività di screening oncologico della popolazione che vedono, ancora, la Calabria colpevolmente inadempiente per quanto attiene ai Livelli Essenziali di Assistenza
  • Potenziare la medicina di famiglia e quella territoriale con particolare riferimento alle Case della Salute, ai Consultori Familiari, agli Ospedali di Comunità ed alle Cure Domiciliari con particolare riguardo alla medicina d’iniziativa e di prossimità che dovrà produrre una riduzione del sovraccarico ospedaliero
  • Ridisegnare la rete del 118 per coprire in modo più capillare il territorio garantendo, come prevedono i LEA, l’intervento dell’ambulanza entro 18 minuti e un trasporto sicuro nei presidi ospedalieri più efficienti

Welfare

  • Favorire una assistenza intrafamiliare che preveda nuove forme di occupazione dei giovani, e qualificazione e pubblicizzazione di esperienze assistenziali anche di soggetti migrati
  • Valorizzare l’assistenza alle disabilità di qualunque età favorendo, non solo l’approccio domiciliare ma anche la diffusione dei Centri diurni, dell’infermiere di quartiere e di tutti i servizi decentrati

Lavoro

  • Piano straordinario per introdurre competenze ed energie nuove all’interno della Pubblica Amministrazione
  • Implementare i servizi alle imprese, dotando il sistema istituzionale di reti di cooperazione, recupero ambientale, politiche territoriali ed urbane che valorizzino le risorse locali
  • Favorire nuove forme aggregative in agricoltura, finanziandole e sostenendole con fondi adeguati all’acquisto di macchine e spazi condivisi
  • Grazie al PNRR investire sulla logistica agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo

Infrastrutture

  • Proseguire nella realizzazione della linea ad alta velocità del Tirreno ed il completamento dei miglioramenti funzionali della rete ferroviaria del versante ionico
  • Potenziare aeroporti e struttura portuale di Gioia Tauro
  • Ridisegnare il Piano regionale dei trasporti, con l’obiettivo di potenziare le reti esistenti e coordinare iniziative tecnologiche e di innovazione per la riduzione delle emissioni dei gas serra

Ambiente

  • Elaborare un piano regionale integrato dei rifiuti che non deve passare da interramenti e inceneritori ma deve essere centrato sulla Riduzione, sul Riuso, e sul Riciclo degli stessi
  • Ridefinizione di un piano regionale della depurazione che parta dalle montagne calabresi, che superi la problematica dei Comuni che ancora non hanno un sistema di reti fognarie adeguate
  • Pianificazione delle attività continuative di manutenzione del sistema idrico forestale, che si traduca in una effettiva gestione dei boschi regionali dei greti dei torrenti e delle fiumare
  • Creazione di una rete d’azione pubblica (Calabria Verde e cooperative agricole, allevatori, turistiche etc) ai quali affidare aree boschive in gestione
  • Acqua: far gestire a consorzi pubblici di comuni l’intero ciclo, dalla captazione alla distribuzione, questo ovviamente mantenendo l’integrità ambientale delle falde salvaguardandole dalle contaminazioni vecchie e nuove
Amalia Bruni
Programma elezioni regionali Calabria 2021

Iscriviti a Money.it