Allarme smog Roma: i quartieri più inquinati

Fiammetta Rubini

17 Gennaio 2020 - 09:19

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’aria inquinata a Roma ha portato al blocco auto di tutti i diesel anche oggi. Ecco le zone della Capitale in cui sono più alti i livelli di PM10.

Allarme smog Roma: i quartieri più inquinati

Allarme smog a Roma: la situazione resta critica, come rilevato dalle centraline di monitoraggio dell’aria.

Lo sanno bene gli automobilisti. A causa del superamento dei livelli di PM10 (polveri sottili inquinanti) in molte zone della città, la sindaca Virginia Raggi ha deciso di prolungare il blocco auto per tutti i diesel fino a venerdì 17 gennaio, e stanno per prendere il via le domeniche ecologiche a Roma del 2020.

Ma quanto è inquinata Roma? A rivelarlo sono i dati di Arpa Lazio, che con le sue 13 centraline sparse per la Capitale monitora la qualità dell’aria.

Smog Roma: i quartieri peggiori

Stando ai dati, la maglia nera per livelli di polveri sottili a Roma spetta a via Tiburtina, come rilevato dalla centralina che si trova all’altezza di via Diego Angeli, Casal Bruciato, alla periferia est della Capitale. Qui i livelli di PM10 sono superiori al limite consentito per legge da 2 settimane, con un picco di 74 µg/m3, il più alto di tutta Roma.

Male anche a Cinecittà: la centralina posizionata tra via Palmiro Togliatti e piazza San Giovanni Bosco in questi giorni ha segnato 66 ed è rimasta costante su valori superiori a quelli consentiti.

Non va meglio in zona San Giovanni, dove le centraline di via Magna Grecia all’altezza di via Veio hanno segnato valori di PM10 fino a 61 µg/m3. Stessa situazione a Bufalotta, Fermi e Pigneto, dove i limiti sono stati superati da più di una settimana. Va un po’ meglio a corso Francia, via Cipro e via Arenula, nel centro storico, anche se i valori hanno superato i limiti di legge.

Le zone in cui le centraline hanno segnato valori sotto il limite di 50 sono quelle in prossimità di aree verdi, ossia Villa Ada, Cavaliere e Castel di Guido, che sta fuori Roma in aperta campagna. Questa centralina non ha mai superato il limite di 50 e in questi ultimi giorni di allerta smog il suo valore è rimasto il più basso di tutta Roma.

A questi dati possiamo accostare quelli diffusi dalla campagna Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato a marzo 2019 sullo stato dell’inquinamento a Roma. La ricerca ha messo in evidenza come i quartieri più inquinati della Capitale fossero Eur e Tiburtina. Dati allarmanti anche a circonvallazione Ostiense, viale Marconi, viale Libia, via Regina Elena e Piazza Fiume. Nel Lazio il record di superamento di polveri sottili nel 2019 è stato registrato da Frosinone.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO