Allarme clima: i ghiacciai italiani a rischio scioglimento

3 settembre 2020 - 17:08 |

Sono almeno 7 i ghiacciai d’Italia a rischio scioglimento a causa del cambiamento climatico. Il report di Legambiente sulla situazione nelle Alpi.

Allarme clima: i ghiacciai italiani a rischio scioglimento

Il cambiamento climatico sta mettendo a repentaglio la maggior parte dei ghiacciai in Italia, i quali ogni anno arretrano di decine di metri.

Questa è la situazione fotografata da Legambiente nel corso dell’iniziativa “Carovana dei ghiacciai”, dal 17 agosto al 4 settembre.

Il percorso è stato intrapreso insieme al Comitato glaciologico italiano, con l’obiettivo di monitorare la situazione dei ghiacciai a rischio scioglimento presenti sulle Alpi e sensibilizzare sul tema sia le istituzioni che i cittadini.

I ghiacciai a rischio scioglimento in Italia

  • Miage, Valle d’Aosta
  • Monte Rosa, Piemonte
  • Forni, Lombardi
  • Sforzellina, Lombardia
  • Marmolada, Veneto - Trentino Alto Adige
  • Fradusta, Trentino Alto Adige
  • Montasio, Friuli Venezia Giulia

Il ghiacciaio del Miage, che si trova in Valle d’Aosta e, più precisamente, sul lato italiano del Monte Bianco presenta una condizione allarmante. Negli ultimi 30 anni ha subito un arretramento di circa 1 metro l’anno, per un totale di quasi 30 metri.

Un risultato simile è stato osservato anche nei cinque ghiacciai del Monte Rosa. Infatti, il gruppo costituito da Indren, Bors, Locce, Piode e Sesia-Vigne, mostra “al posto del mare di ghiaccio un deserto di sassi e rocce”.

Non cambia lo scenario nemmeno in Valtellina, dove il ghiacciaio di Sforzellina ha visto una riduzione di 2 chilometri in 150 anni, mentre Forni, il secondo d’Italia, è passato dal 1981 a oggi da 13,2 a 11 chilometri di superficie.

Preoccupante anche il quadro rilevato alla Marmolada, per il quale nei giorni scorsi anche l’Università di Padova ha lanciato l’allarme. Infatti, questo ghiacciaio è regredito dell’85% del suo volume tra il il 1905 e il 2010 ed ora a essere a rischio è la sua stessa esistenza.

Per quanto riguarda il ghiacciaio in Fradusta la situazione è ancora più grave: solo il 5% di come si presentava nel 1888 è sopravvissuto finora. Di questo passo, quindi, si prevede che nei prossimi anni sparirà completamente.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories