Pare che Alfa Romeo abbia deciso di puntare forte sui SUV. Dopo Stelvio che è già presente da qualche anno sul mercato e Tonale che arriverà nel 2021 e sarà prodotto a Pomigliano, nel 2022 dovrebbe toccare ad un B-SUV.

Il modello dovrebbe chiamarsi Brennero e sarà il nuovo entry level nella gamma del Biscione prendendo il posto che fino ad un paio di anni fa era occupato da MiTo. Questo modello dovrebbe arrivare sul mercato in versione elettrificata sfruttando probabilmente qualche piattaforma messa a disposizione da PSA.

Il 2023 potrebbe essere l’anno del nuovo Alfa Romeo E-SUV

Questo modello, tra l’altro, potrebbe anche non essere l’ultimo SUV di Alfa Romeo. Infatti si vocifera che già nel 2023 potrebbe arrivare un quarto modello. Si tratterebbe del famigerato E-Suv che in un primo momento era stato inserito nel piano industriale di Fiat Chrysler che fu pubblicato l’1 giugno del 2018 salvo poi essere eliminato dal successivo “Piano Italia”. Il “Piano Italia” però arriva sino al 2022.

Questo significa che dopo quella data nuovi modelli arriveranno nella gamma di Alfa Romeo. Il primo di questi potrebbe essere proprio un E-Suv. Di questo modello si sa ancora ben poco. Qualcuno ipotizza che possa nascere su una versione allungata della piattaforma modulare Giorgio. Altri invece prevedono che alla fine verrà utilizzata una delle piattaforme che Jeep userà per i suoi maxi suv oppure ancora una delle tecnologie che verranno messe a disposizione da PSA.

Il veicolo dovrebbe essere lungo oltre 5 metri e avere 3 file di sedili

Per il resto non sappiamo molto del futuro Alfa Romeo E-SUV. Ad esempio non si conosce nemmeno il nome. Il veicolo è destinato ad avere un ruolo molto importante in alcuni mercati fondamentali come quello degli Stati Uniti e quello della Cina, paesi in cui i SUV di grandi dimensioni sono particolarmente apprezzati. Il modello infatti dovrebbe raggiungere i 5 metri di lunghezza e probabilmente avere 3 file di sedili e almeno 7 posti a sedere.