Agenda macro 18 aprile: indici PMI sotto i riflettori

Oggi le attenzioni degli operatori saranno concentrate su quanto emergerà misurazioni che verranno rese note per Francia, Germania, UK e Usa

Agenda macro 18 aprile: indici PMI sotto i riflettori

Come si vede dal nostro calendario economico, la giornata di oggi sarà particolarmente ricca di dati. Gli investitori saranno concentrati sulle misurazioni in arrivo da Francia, Germania, Regno Unito e Usa.

Alle 9:15, IHS Markit rilascerà le rilevazioni sul PMI dei servizi, manifatturiero e composito di aprile (preliminari) per la Francia. Secondo gli esperti di Bloomberg, l’indice manifatturiero dovrebbe segnalare un ritorno sulla soglia spartiacque dei 50 punti, in aumento sui 49,7 punti di marzo. Per quanto riguarda la lettura sui servizi, le stime sono per un dato a 49,8 punti, in progresso rispetto ai 49,1 punti della lettura precedente. Ottimistiche anche le stime sul dato composito, che dovrebbe avanzare a 49,7 punti sui 48,9 precedenti.

IHS Markit renderà noti il PMI manifatturiero, dei servizi e composito di aprile (preliminari) per la Germania. Il primo dato dovrebbe attestarsi a 45 punti, in progresso sui 44,1 punti di marzo. La misurazione sui servizi dovrebbe invece segnalare una contrazione a 55 punti per il mese corrente. Tali previsioni si confronteranno con i 55,4 punti registrati a marzo. Visto in leggero progresso il PMI composito, il quale dovrebbe attestarsi a 51,7 punti sui 51,4 punti di marzo.

Alle 10:00 il focus degli operatori si sposterà sulle letture degli indici PMI di IHS Markit per l’Eurozona di aprile (preliminari). Il dato manifatturiero è stimato in aumento a 48 punti rispetto ai 47,5 punti della misurazione precedente. Il PMI sui servizi dovrebbe invece segnalare una flessione, passando da 53,3 punti a 53,1 punti. L’indice composito, è invece atteso in progresso a 51,8 punti sui 51,6 punti della rilevazione precedente.

Alle 10:30 poi l’attenzione degli operatori sarà nel Regno Unito per le letture sulle vendite al dettaglio di marzo: le attese degli analisti censiti da Bloomberg sull’indicatore economico annuale sono per un dato in aumento al 4,5% dal precedente 4%. Contrazione stimata sulla medesima lettura calcolata escludendo il carburante, che dovrebbe assestarsi al 4% sui 3,8% precedente.

Su base mensile, la misurazione ottenuta includendo il carburante auto è attesa in flessione al -0,3% rispetto allo 0,4% di febbraio. Previsioni al -0,3% per le vendite al dettaglio con il carburante auto escluso. La misurazione si confronterà con un precedente +0,2%.

La carrellata di PMI elaborati IHS Markit si concluderà con le rilevazioni di aprile (preliminari) per gli Stati Uniti. Gli analisti censiti da Bloomberg si attendono un PMI manifatturiero a 52,8 punti, in ascesa sui 52,4 punti della misurazione precedente. Il PMI dei servizi Usa è invece atteso a 55 punti, in flessione sui 55,3 punti di marzo.

Negli Stati Uniti verranno anche rilasciate le letture sulle richieste dei sussidi di disoccupazione relative alla settimana del 13 aprile 2019: il consenso di Bloomberg prevede un dato in aumento a 205 mila unità, rispetto alle precedenti 196 mila.

Stime in crescita anche per le richieste continue della disoccupazione relative alla settimana del 6 aprile. Le attese sono per un dato a 1.722 mila unità sulla precedente rilevazione di 1.713 mila unità

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.