Acquisto auto con Iva agevolata al 4%: a chi spetta?

Lorenzo Rubini

13 Maggio 2021 - 15:10

condividi

Non a tutti gli invalidi civili spetta il riconoscimento del beneficio dell’Iva agevolata al 4% per l’acquisto di un’automobile.

Acquisto auto con Iva agevolata al 4%: a chi spetta?

In alcuni specifici casi è possibile che all’invalido sia riconosciuta la possibilità di acquistare un veicolo fruendo dell’IVA agevolata al 4%. Il diritto all’agevolazione, però, spetta solo se dal verbale di invalidità risulti chiaramente espresso alla fattispecie che il legislatore ha previsto per questo beneficio.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Buongiorno, vorrei chiedere se ho diritto all’Iva agevolata per l’acquisto di un’auto, PRESENTANDO come documentazione solo il verbale della commissione del 2008 in cui si certificava l’invalidità civile al 100% per miopatia, senza più bisogno di revisione (percepisco assegno di accompagnamento e pensione, di mia figlia ,a carico). I vari enti da me interpellati mi hanno dato risposte discordanti. Ho appena firmato un contratto d’acquisto di un’utilitaria e la cosa mi sta creando un grosso problema. Molte grazie”

Acquisto auto con IVA agevolata

Come abbiamo già anticipato in apertura, l’agevolazione dell’IVA al 4% viene riconosciuta solo in presenza di una dicitura chiaramente espressa nel verbale di invalidità dalla quale risulti che l’invalido rientri nelle categorie ammesse al beneficio.

Gli invalidi che possono rientrare nell’agevolazione dell’IVA al 4% per l’acquisto del veicolo sono i seguenti:

  • Persona con ridotte o impedite capacità motorie (art. 8, legge 449/1997): In questo caso l’agevolazione spetta solo a condizione che il mezzo sia adattato in modo stabile al trasporto di persone con disabilità o adatto alla guida secondo le prescrizioni della Commissione preposta al riconoscimento dell’idoneità alla guida.
  • Persona affetta da handicap psichico o mentale di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento (art. 30, comma 7, legge 388/2000)
  • Persona affetta da grave limitazione della capacità di deambulazione o da pluriamputazioni (art. 30, comma 7, legge 388/2000)
  • Persone non vedenti con cecità assoluta o con un residuo visivo non superiore a un decimo a entrambi gli occhi con eventuale correzione. (art. 50 della legge 342/2000)
  • Persone con sordità congenita o acquisita durante l’età evolutiva (art. 50 della legge 342/2000).

Non basta, quindi, che nel verbale di invalidità sia riportata la percentuale del 100% senza future revisioni ma necessario avere una certificazione dalla quale risulti una delle disabilità sopra riportare per avere diritto all’agevolazione sull’IVA per l’acquisto di un veicolo. Le consiglio, quindi, per togliersi ogni dubbio di constare, verbali di invalidità alla mano, se sul suo è riportata una delle diciture che danno diritto al beneficio.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti

Iscriviti a Money.it