AQL auricolari ESCAPE e cuffie KYMA wireless - Recensione: cancellazione attiva del rumore e prezzo competitivo

Matteo Novelli

28 Aprile 2021 - 16:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La recensione degli auricolari e cuffie wireless ESCAPE e KYMA di AQL, il nuovo brand di Cellularline: dalla cancellazione attiva del rumore al rapporto qualità prezzo, le abbiamo provate per voi.

AQL auricolari ESCAPE e cuffie KYMA wireless - Recensione: cancellazione attiva del rumore e prezzo competitivo

Il brand AQL di Cellularline continua la sua corsa nel nostro mercato attraverso prodotti specifici per l’audio e il mondo mobile. Tra questi abbiamo i nuovi auricolari wireless ESCAPE e le cuffie KYMA che puntano a offrire la qualità del noise cancelling a un prezzo competitivo e alla portata di tutti. Ci sono riusciti?

Dopo aver provato lo speaker Hurricane, abbiamo testato per voi anche i nuovi ESCAPE e KYMA, auricolari e cuffie senza fili destinati alla riproduzione di suono in ear e over ear per il singolo utente. La sfida è alta: immetersi in un settore già saturo di prodotti di questo tipo e per di più con un brand nuovo come quello di AQL, che deve farsi conoscere e apprezzare dagli utenti.

L’ago della bilancia pende verso il fattore prezzo: rispetto ad altri concorrenti già affermati nel settore è possible portarsi a casa prodotti che non hanno da invidiare a device di fascia alta, pur con qualche rinuncia strutturale.

Ecco cosa è emerso dalla nostra prova.

ESCAPE, auricolari wireless e senza fili: prezzo e recensione

Gli auricolari ESCAPE si presentano con un design classico a cui ormai hanno fatto scuola diversi brand (su tutti, Apple).

I due auricolari hanno un design a capsula, si adattano bene al padiglione auricolare e godono di una buona sostenibilità che gli garantisce equilibrio ed ergonomia sia in fase di ascolto passivo (come ad esempio lavorando al PC o seduti sul divano, sedia o sdraiati a letto) sia in modalità più attive come nello sport, nella corsa e nei principali movimenti previsti da un piano di fitness e allenameno base: non le perderete.

La custodia è un buon guscio che sulla carta permette di ricaricare gli auricolari fino a 6 volte: nella sessione da noi provata abbiamo utilizzato gli auricolari ESCAPE per mezza giornata a sessione, circa 3-4 ore, testando la lunga autonomia (passate molte ore tra ascolto e chiamata le cuffie erano sempre ancora cariche e pronte all’uso in pochi minuti di ricarica in custodia).
Il pairing con i vari device risponde in modo preciso e puntuale.

Qualche pensiero sul guscio di ricarica che presenta qualche perplessità: lo sportellino appare leggermente precario nonostante la chiusura magnetica sia rapida e a scatto. Anche il calco interno dove vengono riposizionati gli auricolari è leggermente impreciso, il magnetismo tiene comunque gli auricolari ben fissati alla custodia ma le forme date dal guscio non corrispondono precisamente agli auricolari dando la sensazione, solo apparente, di poca stabilità. Sulla custodia è presente un indicatore led che segnala sempre all’utente l’energia residua e quando ricaricare.

Ottima invece la riproduzione musicale, con bassi profondi e ben bilanciati, e l’audio in chiamata con tecnologia Noise Cancelling in grado di ridurre molto bene i rumori ambientali esterni rendendo la nostra voce sempre pulita e chiara nelle varie situazioni di chiamata.

La confezione a cofanetto conferisce l’idea di un accessorio pregiato, le cuffie appaiono subito custodite in un ottimo packaging che illustra in modo chiaro le funzionalità degli auricolari, tra cui i comandi touch ormai irrinunciabili per questo tipo di device. Viene incluso un cavo con USB-C per ricaricare la custodia. Assente la ricarica wireless ma è chiaro l’intento di AQL di spingere verso altre caratteristiche, sacrificando il superfluo e mantenendo il prezzo sulla fascia media.

Gli auricolari wireless ESCAPE hanno un prezzo di listino di 69,99 euro, tutto sommato corretto ed equlibrato alle specifiche offerte da questi accessori.

Voto: 7,5
Pro: Comode, capaci di adattarsi a vari utenti e in grado di restare in equilibrio anche nelle sessioni di sport più intense e dinamiche. Cancellazione del rumore, ottimo audio. Buon prezzo.
Contro: custodia robusta e pratica ma che conferisce poca sicurezza a causa di qualche errore in fase di design.

KYMA, cuffie wireess con active noise cancelling: prezzo e recensione

Le cuffie KYMA si muovono invece su tutt’altro piano, conservando però l’anima wireless e la tecnologia Active Noise Cancelling, qui più potente e bilanciata all’ascolto in cuffia (già di per sé più immersivo rispetto all’auricolare).

Le KYMA di AQL si presentano come un device completo sotto molti punti di vista, fin dallo spacchettamento della confezione troviamo le cuffie già ermeticamente chiuse su sé stesse, evidenziano la praticità che le porta a essere riposte con facilità in fase di trasporto. Due differenti scatoline riportano gli accessori inclusi: un doppio cavo aux per utilizzare le cuffie anche in modalità filo, collegandole alla principale porta, un cavo USB-C per la ricarica, una sacca in ecopelle per riporle in fase di trasporto.

Veniamo all’accessorio vero e proprio: le cuffie KYMA si comportano davvero bene nell’uso quotidiano. Il design è basico ma in linea con quella spinta urban tipica di molti di questi prodotti, l’ergonomicità è garantita dagli ottimi padiglioni auricolari e dal cerchietto che permette di adattarsi ai diversi tipi di indossatura, tutto sommato leggere e con un’ottima presa sulle orecchie che vengono avvolte, custodite e isolate dall’esterno.

Nel corso della giornata si fanno sentire ma non affaticano come altri modelli più pesanti e pressanti sulle orecchie, garantendo la comodità d’utilizzo unito a un ottimo sound. Preciso anche il pairing ma occhio ai widget di iOS: come per altri accessori non Apple iOS fa fatica a riconoscere il livello effettivo di autonomia delle cuffie e l’accessorio in sé manca di alcune spie che possano indicare all’utente l’effettivo livello di energia.

AQL compensa con una ricarica rapida davvero impressionante: una volta scariche, il segnale viene dato con qualche minuto d’anticipo da una spia sonora, le cuffie possono riottenere un’autonomia sufficiente ad arrivare fine giornata in solo 15-20 minuti (molto dipende dall’alimentatore). Il suono esce potente dai driver e risulta sempre nitido e avvolgente sia in chiamata che durante l’ascolto musicale, la tecnologia Active Noise Cancelling è in grado di fornire un ottimo isolamento acustico che vi permetterà di lavorare o rilassarvi anche nelle condizioni ambientali più sfavorevoli e rumorose: noi le abbiamo provate sia in vaggio sui mezzi pubblici che in città, l’isolamento è garantito. Ottimo audio anche in chiamata, con la tecnologia Clear Voice che conferisce un audio sempre pulito.

Qualche perplessità solo nei comandi, un po’ difficoltosi nell’uso quotidiano (meglio spostarsi nelle opzioni tramite il device a cui ci si connette). Ottimo rapporto qualità prezzo: con 79,95 euro ci si porta a casa un accessorio valido e completo in grado di soddisfare sia l’utente medio che quello più esigente.

  • Voto: 8,5
  • Pro: ottimo audio, sia in ascolto che chiamata, canellazione attiva del rumore, prezzo equlibrato, accesori, design che garantisce una buona ergonomia...
  • Contro: ...ma poteva spingere su forme leggermente più raffinate, comandi manuali leggermente scomodi.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories