Hurricane AQL speaker, la recensione: cassa wireless portatile tra potenza e comodità

Matteo Novelli

15/03/2021

15/03/2021 - 18:55

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La recensione dello speaker Hurricane di AQL: una cassa bluetooth portatile dall’ottimo suono e versatile sia all’aperto che al chiuso (o sotto la doccia). Ecco prezzo e caratteristiche: vale l’acquisto?

Hurricane AQL speaker, la recensione: cassa wireless portatile tra potenza e comodità

AQL è un nuovo brand dedicato completamente all’audio e ai device specializzati sull’ascolto ed emissione di musica e suono. Hurricane è uno degli ultimi e più preziosi device di questo sotto questo marchio che, affiliato a Cellularline, sta iniziando a farsi conoscere sul mercato per l’ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Hurricane in questo senso è davvero promettente: parliamo di un device di fascia media che a vederlo inscatolato potrebbe non lasciarsi scegliere facilmente dall’utente medio. Questo speaker bluetooth non spicca infatti per un design aggressivo o per qualità pompate: anche il packaging punta all’essenziale, plastica trasparente e poche specifiche che mettono al centro il prodotto.

A guardarlo su uno scaffale, accanto magari a brand più noti o prodotti più ammiccanti, potrebbe non brillare, ma sottovalutare questo Hurricane di AQL potrebbe essere un errore se state valutando l’acquisto di un buon speaker di fascia economica. Ecco perché.

Recensione AQL Hurricane Speaker bluetooth: caratteristiche

Il design, come dicevamo, è basico e in linea con altri noti speaker bluetooth: un unico cilindro nero, con un semicerchio zigrinato percorre il diametro del corpo cassa. Questa componente cela al suo interno gli speaker principali da cui viene emesso il suono (due, uno in alto e uno in basso sul corpo laterale).

A completare i diaframmi passivi ai lati della cassa che chiudono lo speaker riproducendo un suono pulito e abbastanza ben distribuito data la posizione strategica delle varie componenti.

Completa il tutto una pulsantiera che propone alcuni comandi base: i due pulsanti “+” e “-” per abbassare e alzare il volume (o cambiare canzone tenendo premuto), il pulsante per la sincronizzazione con i vari dispositivi e il pulsante di spegnimento a cui si accompagnano due porte (protette da sportellino in gomma impermeabile).

Vengono inclusi un cavo con doppia uscita AUX, un cavo di ricarica e un laccio per trasportare comodamente lo speaker quando non si è a casa.

AQL Hurricane: un suono pulito all’aperto e al chiuso

Ho avuto modo di provare Hurricane per qualche giorno, alternando l’ascolto di colonne sonore, musica classica e i più recenti successi sanremesi. Nell’ascoltare diversi generi, lo speaker fa il suo: il suono esce in modo armonioso e appropriato, da’ ovviamente il suo meglio al chiuso ma se la cava in modo più che discreto anche all’aperto dove potrebbe diventare un ottimo accessorio per una festa improvvisata o per una sessione di allenamento a corpo libero al parco.

La capacità di connessione è istantanea: associare il proprio iPhone o smartphone Android è semplice e intuitivo e lo speaker è in grado di farsi riconoscere in pochi secondi rendendosi immediatamente pronta all’uso. Quello che ho trovato meno pratico è il design: se a vederlo Hurricane fa la sua figura grazie alla sua semplicità, l’ergonomia di questo cilindro potrebbe confondere e far storcere il naso a qualcuno.

Sì, perché la pulsantiera comandi diviene il supporto ideale per posizionare lo speaker in orizzontale, privando così l’utente dei comandi per alzare o cambiare volume (quest’ultimi non sempre rispondono al nostro volere, ci vuole un po’ di pratica per capire che tenendo premuto a lungo il tasto più è possibile switchare tra una canzone e l’altra). Quando è in verticale la cassa poggia su uno dei diaframmi che la richiudono riuscendo comunque nella missione di diffondere un suono adeguato.

Resistente all’acqua e con una buona autonomia

Vantaggio da non sottovalutare è la certificazione IPX7: questa sigla indica infatti la resistenza all’acqua e ne permette l’immersione fino a massimo 1 metro di profondità. Fermo restando che non abbiamo testato con mano questa possibilità abbiamo però riscontrato una perfetta resistenza ai liquidi che ne implica un ottimo alleato per bagni e docce di fine giornata: invece che utilizzare il proprio smartphone lasciare lo speaker in bagno con una playlist avviata via smartphone (o tablet) è possibile data l’ottima copertura che resiste anche a diversi metri di distanza.

I 20 watt di potenza permettono allo speaker di essere sempre perfettamente visibile e l’autonomia garantita fino a una decina ore complessive ne permette un uso prolungato nel tempo senza il rischio di brusche interruzioni.

Lo speaker può essere utilizzato anche per chiamare in altoparlante, percependo il suono delle telefonate in entrata e in uscita in maniera piuttosto soddisfacente.

AQL speaker Hurricane: prezzo, pro e contro

Con un prezzo di listino di 79,90 euro questo Hurricane di AQL rientra tutto sommato in un range di costo abbastanza corretto e appagante per chi sceglie di investire quasi 100 euro per uno speaker portatile. Se cercate la praticità dell’avere con voi una casa sempre portatile all’occorrenza e versatile all’uso, questo è il device che fa per voi: la buona emissione dei suoni, arricchita da dei bassi niente male, vale sicuramente l’acquisto per chi è interessato a questo tipo di device. Da non sottovalutare infine la possibilità di collegare due Hurricane in modalità true wireless, ottenendo un effetto stereo niente male.

  • Pro: ottimo suono per un device compatto e resistente, autonomia buona e facile da connettere con tutte le principali marche mobile. Prezzo adeguato...
  • Contro: design minimal che però potrebbe risultare scomodo in alcune scelte, i comandi non rispondo sempre nel miglior modo.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories