5 libri da regalare a un uomo a Natale 2020

Redazione

15 Dicembre 2020 - 18:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cercate il regalo giusto per vostro padre o vostro figlio, per un collega o un amico, un marito o un fratello? Ecco quali sono secondo noi i 5 libri che non dovreste proprio perdere.

5 libri da regalare a un uomo a Natale 2020

Padri, figli, amici, mariti, fratelli, colleghi: a Natale bisogna sfoderare tutta la fantasia possibile per capire quale sia il regalo migliore da fare a ciascun uomo delle nostre vite. Avete mai pensato che un buon libro, anziché un nemico temibile, potrebbe rivelarsi un ottimo alleato per la vostra missione annuale?
Stare attenti a non ripetersi e sforzarsi di scegliere qualcosa di originale non è semplice, tra cappelli, set da barba e portafogli. Decidere invece di affidarsi a un libro potrebbe essere la scelta ideale.

I vantaggi non sono certo pochi:

  • esistono libri adatti a ciascun lettore (potrete evitare di fare regali con lo stampino, modulando le vostre scelte in base al destinatario);
  • non potete regalare un portafogli ogni anno, ma, se si tratta di un buon libro, nessuno guarderà male un titolo diverso a ogni Natale;
  • i libri rispettano tutti i budget;
  • ultimo ma non ultimo: sono facilissimi da impacchettare!

Vi abbiamo convinto, ma non avete ancora idea di quali titoli prendere in considerazione una volta entrati in libreria? La redazione di Sololibri.net, sito letterario che ospita oltre 18mila recensioni di libri scritte da una community di lettori forti, ha selezionato per noi 5 libri da regalare a un uomo a Natale 2020.

Libri da regalare a un uomo a Natale: i 5 titoli da non perdere

1) Tra me e il mondo di Ta-Nehisi Coates (Codice, trad. C. Stangalino)

In occasione del quindicesimo compleanno del figlio Samori, Ta-Nehisi Coates scrive una lunga lettera in cui racconta della sua infanzia nella parte sbagliata di Baltimora, delle gang, della paura, della violenza, della polizia.
Tra me e il mondo è un libro commovente ed epocale, in cui il tentativo di insegnare la sopravvivenza dipinge la sconcertante storia universale del razzismo. È il regalo perfetto per tutti i padri e tutti i figli, e per chiunque voglia scoprire cosa significhi essere nero negli Stati Uniti.

2) Flashover. Incendio a Venezia di Giorgio Falco (Einaudi)

È il 29 gennaio del 1996 quando Enrico Carella con la complicità del cugino Massimiliano Marchetti dà fuoco alla Fenice di Venezia. Titolare della ditta incaricata degli interventi sull’impianto elettrico del teatro, Carella voleva mascherare il ritardo nella consegna dei lavori con un piccolo incendio. Ma il fuoco distrugge tutto.
Giorgio Falco ricostruisce e decostruisce un fatto storico realmente accaduto, ma Flashover, corredato dalle fotografie di Sabrina Ragucci, è anche il romanzo di un’ossessione, l’indagine sul desiderio, il resoconto degli ultimi anni della storia italiana.

3) Tutto quello che è un uomo di David Szalay (Adelphi, trad. A. Rusconi)

Szalay racconta di nove uomini in diverse età della vita; i suoi protagonisti fanno tutto ciò che un uomo è solito fare: inseguono e abbandonano, sognano, chiacchierano, tentano affari improbabili, cercano un luogo dove sentirsi a casa. Tutto quello che è un uomo è il ritratto dell’Europa contemporanea e il netto racconto di cosa voglia dire essere un uomo. È il libro giusto per chi non ha paura di conoscere limiti e fragilità.

4) Il cielo è dei violenti di Flannery O’Connor (minimum fax, trad. G. Cenciarelli)

Proposto ad agosto in una nuova traduzione, Il cielo dei volenti è una pietra miliare della letteratura americana. Racconta la storia di Francis, rapito a quattro anni da un prozio fanatico religioso e costretto dieci anni dopo a ingaggiare una guerra tra la sua fede oscura e liberatoria e la limpida ragione scientifica.
È il romanzo da regalare a chiunque voglia scoprire una scrittrice che non ha nulla da invidiare ai suoi illustri colleghi di sesso maschile, capace di bilanciare sensibilità gotica e potenza satirica.

5) Helgoland di Carlo Rovelli (Adelphi)

Helgoland è la spoglia isola del Mare del Nord in cui nel giugno 1925 Werner Heisenberg ha avviato la rivoluzione scientifica considerata la più radicale di tutti i tempi: la fisica quantistica. Sul suo mistero si regge il mondo: Rovelli ne indaga la nascita e crescita, ma si spinge a esplorarne anche fondamentali questioni ancora irrisolte.
Se siete alla ricerca di un saggio, l’indagine al confine tra fisica e filosofia di questo libro potrebbe decisamente fare al caso vostro.

Argomenti

# Libri
# Natale

Iscriviti alla newsletter

Money Stories