4 idee per guadagnare ai tempi del coronavirus

Ecco alcune idee su come fare soldi durante la crisi del coronavirus, dedicate a chi purtroppo ha perso il lavoro o non può più svolgerlo come un tempo.

4 idee per guadagnare ai tempi del coronavirus

Fare soldi anche durante la quarantena, necessaria a causa dell’emergenza legata alla pandemia da coronavirus, si può. Chi ha perso il lavoro o chi è impossibilitato a svolgerlo sta correndo alla ricerca di nuovi modi per guadagnare al giorno d’oggi.

Gli istruttori di fitness tengono dei corsi in streaming in cambio di donazioni, esperte di bellezza svolgono consulenze online, DJ creano playlist personalizzate per rendere meno noiosa la quarantena e così via.

Lontani dal distogliere dalla profonda gravità della crisi in corso, il presente articolo vuole fornire qualche spunto a chi è interessato a registrare un qualche guadagno, in tutta onestà, e per bisogno, durante la crisi e la quarantena dettate dal coronavirus. Chi sta facendo o vuole fare soldi lucrando sulla difficoltà delle persone - da chi vende mascherine e Amuchina a prezzi esorbitanti, passando per chi fa leva sulla paura della gente - speriamo sia sanzionato come merita. Tutto il nostro rispetto va, invece, a coloro che sono impegnati a creare aste e a vendere prodotti donando tutto il ricavato in beneficenza.

Ecco qualche idea, al momento in voga soprattutto negli Stati Uniti, per fare un po’ di soldi in un mondo tristemente sconvolto dalla COVID-19.

1) Lezioni di fitness online

Professionisti del fitness, ma anche grandi appassionati della cura del corpo, stanno tenendo delle sessioni di allenamento in streaming, alcune gratuite, altre a pagamento. Molti italiani, si sa, stanno approfittando di questa quarantena per rimettersi in forma, altri sono desiderosi di continuare a tenere il proprio corpo allenato in casa a causa della chiusura delle palestre. Spesso l’offerta è libera, ma è un buon modo per guadagnare in questo periodo.

2) Registrare podcast

In un mondo dove tutti hanno un’opinione su tutto, è opportuno che lo strumento del podcast sia utilizzato solo da professionisti o persone con ampia conoscenza su una qualsivoglia materia. I file audio, condivisi tramite piattaforme specializzate come Spotify, se ben pubblicizzati possono raggiungere migliaia di persone, alle quali può venir richiesto una donazione PayPal per sostenere il progetto.

3) Creare playlist personalizzate

DJ o professionisti del settore di intrattenimento musicale in America stanno offendo un servizio di creazione di playlist personalizzate. La persona racconta i propri gusti, il proprio umore o le proprie necessità ed ecco che viene realizzata una lista di brani musicali ad hoc. Tutto pagato regolarmente, al bando il download illegale di musica, grazie. Un gran bel modo di sostenere i creativi, tra i più colpiti dalla crisi del coronavirus.

4) Offrire consulenze di bellezza online

Molto colpite dalla crisi anche le estetiste, in cassa integrazione o addirittura licenziate a causa della chiusura dei centri estetici, che offrono un servizio ritenuto non essenziale.
Le professioniste della bellezza possono però usare il web per compensare l’incertezza lavorativa in corso nel campo estetico: offrire consulenze online sulla cura della pelle, sul make-up e molto altro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO