1 maggio 2021: negozi e supermercati chiusi o aperti? Info e orari

Martino Grassi

29 Aprile 2021 - 15:48

condividi
Facebook
twitter whatsapp

I supermercati e negozi saranno aperti o chiusi il 1 maggio 2021, Festa dei Lavoratori? Orari e informazioni utili per città e regione.

1 maggio 2021: negozi e supermercati chiusi o aperti? Info e orari

Il 1 maggio 2020, Festa dei Lavoratori, i supermercati saranno aperti o chiusi? Una risposta univoca a questa domanda non c’è dal momento che la situazione varia da Regione a Regione proprio come era accaduto lo scorso 25 aprile e prima ancora per Pasqua e Pasquetta.

Le singole Regioni hanno l’autorità di imporre la chiusura delle attività commerciali oppure permettere l’apertura straordinaria anche durante i giorni non lavorativi. Nonostente quasi tutta l’Italia si trovi in zona gialla alcune Regioni hanno preferito intraprendere la strada della prudenza, imponendo la chiusura dei centri commerciali e dei supermercati, come la Toscana. Di seguito le la lista delle misure adottate nelle principali città.

1 maggio 2021: supermercati aperti o chiusi? Info e orari

La maggior parte delle Regioni al momento non hanno emato alcun tipo di provvedimento riguardante la possibilità di apertura di negozi e supermercati durante la giornata del primo maggio.

Supermercati aperti o chiusi a Milano

Per quanto riguarda Milano i supermercati hanno deciso in modo diverso in base alla catena di appertenenza, e dunque non tutti rimarranno aperti nella giornata del primo maggio. Ecco cosa hanno deciso le principali catene:

  • Tutti i negozi di Esselunga saranno chiusi sabato 1° maggio, mentre domenica 2 osserveranno l’orario normale, dalle 9 alle 20;
  • Anche i punti vendita Coop rimarranno chiusi per la festa dei lavoratori,
  • Per quanto riguarda Conad, come per Pasqua e Pasquetta, ogni punto vendita deciderà in autonomia. A Milano sabato sono aperti, dalle 9 alle 19, i punti vendita di via Venini, via B. Marcello, via Padova, corso Lodi, via Quaranta;
  • La maggior parte dei negozi Carrefour resrterà aperta anche il primo maggio, con orario continuato dalle 7 alle 21;
  • Anche i punti vendita Iper resteranno aperti durante la festa dei lavoratori;
  • I supermercati Unes invece hanno deciso che non apriranno il primo maggio;
  • I supermercati Pam invece saranno aperti dalle 8 alle 21.

Supermercati aperti o chiusi a Roma

La stessa cosa sarà valida anche a Roma, ai quali si aggiungono quasi tutti i punti vendita di Gros, tra cui Sacoph, Castoro, Dem e Iperdem, che seguiranno degli orari differenti in base al punto vendita chiudendo in ogni caso entro le ore 21 in modo tale da permettere alle persone di rientrare nelle proprie abitazioni rispettando i limiti del coprifuoco.

In Toscana chiusi centri commerciali e supermercati

Per quanto riguarda la Toscana invece, il governatore della Regione Eugenio Giani ha firmato un’apposita ordinanza con cui ha disposto la chiusura di tutti i supermercati e i centri commerciali durante la giornata del primo maggio. Il provvedimento della Regione che stabilisce delle specifiche regole per la giornata di festa dedicata ai lavoratori, ha come obiettivo quello di evitare la formazione di assembramenti durante questa festività.

Negozi e centri commerciali sono aperti?

Per quanto riguarda le altre attività commerciali la situazione cambia. I centri commerciali infatti, in base a quanto stabilito nell’ultimo Decreto firmato dal premier Draghi, continuano ad essere chiusi durante i fine settimana in tutte le regioni, e dunque terranno le serande abbassate anche nella giornata del primo maggio, ad esclusioni dei negozi essenziali.

Per quanto riguarda i negozi, come quelli di abbigliamento, calzature, gioiellerie e similari la situazione varia in base al colore della Regione. Al momento tutta l’Italia si trova in zona gialla ed arancione ed in questa fascia tutti i negozi potranno aprire. La situazione cambia in Sardegna invece, l’unica Regione in zona rossa, qui potranno aprire solamente i negozi essenziali, come alimentari, supermercati, farmacie.

Iscriviti alla newsletter