Shale Oil

Lo shale oil è il petrolio estratto dallo scisto (“shale”, in inglese), ovvero una tipologia di roccia del sottosuolo.
Letteralmente “petrolio di scisto”, con il termine shale oil ci si riferisce a due tipologie di petrolio:

  • petrolio greggio trovato in formazioni di scisto
  • petrolio estratto da scisti petroliferi.

Gli scisti petroliferi sono un tipo di roccia sedimentaria che ha una bassa permeabilità conglomerati bituminosi che possono essere liquefatti durante il processo di estrazione.

Lo sviluppo di tecniche di perforazione orizzontale e di fratturazione idraulica (“fracking”) ha consentito ai produttori di petrolio e gas naturale di estrarre le risorse dallo scisto e da altre formazioni rocciose a bassa permeabilità. Lo sviluppo di queste tecniche è cresciuto rapidamente a partire dagli anni ’50, mentre gli Stati Uniti hanno iniziato a sfruttare le loro formazioni di scisto tra gli anni ’70 e ’80. Negli Stati Uniti, le formazioni più grandi di scisto per l’estrazione di shale oil si trovano sulla costa occidentale.

Shale Oil, ultimi articoli su Money.it

Shale oil: è declino negli USA. Quali prospettive?

Pubblicato il 9 ottobre 2019 alle 16:20

Lo shale oil rallenta l’attività negli USA. Il settore del fracking sta incontrando alcuni ostacoli tecnici e di investimento. Analizziamo i dati e le prospettive dello shale oil sul mercato petrolifero.

Petrolio: da backwardation a contango, il cambio che pesa sugli ETC

Pubblicato il 21 gennaio 2019 alle 10:37

La curva dei prezzi forward sul petrolio WTI è tornata in contango dopo il rimbalzo effettuato a 42,36 dollari al barile. Ora gli investitori in ETC sul greggio, in ottica di lungo periodo, non potranno più beneficiare di un rendimento da roll positivo. Vediamo perchè

Il prezzo del petrolio sta crollando

Pubblicato il 18 dicembre 2018 alle 12:05

Il prezzo del petrolio Wti è tornato sotto i $50 al barile. Profondo rosso anche per il Brent. Che succede?

Perché il petrolio sta scendendo?

Pubblicato il 8 ottobre 2018 alle 11:26

Il prezzo del petrolio perde quota tra Stati Uniti, Iran, Arabia Saudita e molto altro ancora

|