YouTube sfida TikTok, in arrivo l’app rivale

YouTube lancia una sfida alla popolarissima TikTok, l’app rivale si chiamerà Shorts

YouTube sfida TikTok, in arrivo l'app rivale

Secondo alcune indiscrezioni, YouTube sarebbe pronto a sfidare TikTok con un’app rivale. A dirlo, alcune fonti anonime a conoscenza dei fatti, intervistate dal magazine The Information. La novità di YouTube si chiamerà Shorts e sarà introdotta entro la fine del 2020.

Shorts non sarà un’app stand alone, come la controparte cinese, ma verrà integrata nella piattaforma di YouTube e consentirà agli utenti di creare e caricare brevi video in cui si balla o si fa lip-sync sulle canzoni di tendenza, da condividere sui propri profili.

Il progetto è un tentativo di ridurre la crescente popolarità e l’impatto di TikTok e il concetto alla base, infatti, si ispira proprio a quello di quest’ultima: un feed di video brevissimi che fungano da alternativa “veloce” a vlog e clip long form.

YouTube vs TikTok: come funziona l’app rivale

YouTube si prepara dunque a sfidare uno dei social maggiormente popolari tra i più giovani, che consente di creare e condividere brevi clip video. TikTok, lanciata dalla società cinese ByteDance nel settembre 2017, è stata l’app più scaricata del 2019 con oltre 700 milioni di download.

In questa sfida, tra i punti di forza della piattaforma di Google, oltre all’avere più di due miliardi di utenti attivi su base mensile, vi è anche la possibilità di mettere a disposizione degli utenti l’ampio catalogo di canzoni presenti su YouTube Music, da inserire nei filmati.

Come anticipato, Shorts non sarà una piattaforma a sé stante, ma uno spazio dedicato all’interno di YouTube. Ciò significa anche che quest’ultimo non dovrà convincere gli utenti a scaricare nulla per utilizzare il servizio. Inoltre, i creator, che hanno accumulato milioni di iscritti sui propri canali, non dovranno convincere la loro fanbase a migrare verso un’altra applicazione per avere più contenuti.

Tutti contro TikTok

YouTube non è l’unico colosso che sta cercando di rincorrere TikTok. Molte aziende e startup hanno fatto diversi tentativi di raggiungere lo stesso pubblico, ma nessuna è ancora riuscita in questo intento.

A novembre Instagram ha lanciato in Brasile Reels, una funzione per creare video di 15 secondi accompagnati da una colonna sonora. Sempre in Brasile, Facebook sta testando Lasso, lanciata nel novembre 2018, una nuova app simile a TikTok, ma non si è saputo molto sulle sue performance dal debutto.

Anche il cofondatore di Vine ha creato un’app sullo stesso filone chiamata Byte, all’inizio del 2020, che ha visto un certo successo iniziale nei numeri di download, ma non ha ancora dato vita a stelle di internet o a meme virali.

Pare che lo stesso Google fosse in trattative per l’acquisizione di un concorrente di TikTok chiamato Firework, come riportato dal Wall Street Journal nell’ottobre 2019. Non è chiaro a che punto sia giunto tale accordo ma, presumibilmente, potrebbe essere stato abbandonato ora che YouTube ha in programma di rilasciare la sua personale app rivale di TikTok.

Tuttavia, nessuna conferma ufficiale da YouTube sulla nascita di Shorts, che si è limitato a non commentare.

Argomenti:

YouTube Google TikTok

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories