Le Università che fanno guadagnare di più

Anna Maria D’Andrea

30/06/2021

30/06/2021 - 17:09

condividi

Quali sono le università che consentono di guadagnare di più? Ecco quelle che nel 2021 offrono più opportunità di carriera.

Le Università che fanno guadagnare di più

Università che fanno guadagnare: quali sono le facoltà e gli atenei che offrono più opportunità di carriera?

A rispondere è lo studio effettuato dall’Osservatorio Job Pricing per il 2021, che evidenzia quelle che sono le prospettive future in base all’università prescelta.

Scegliere di proseguire con il proprio percorso di studi dopo la maturità consente in ogni caso di ambire ad uno stipendio più alto: un laureato guadagna in media il 46% in più di un non laureato.

Questo è uno dei dati che emerge nello studio “University Report 2021”, che analizza il valore della laurea in termini di retribuzione.

Nell’indagine vengono analizzati diversi aspetti legati alle opportunità di guadagno che offrono gli atenei e le facoltà italiane: dalle differenze tra Nord e Sud a quelle tra Università private e pubbliche.

Una cosa è certa: studiare paga, ma in alcuni casi più che in altri.

Decidere di frequentare l’università va spesso oltre le future possibilità di guadagno e la scelta della facoltà migliore è spesso legata alle proprie passioni e ambizioni.

Tuttavia, in un mercato del lavoro in continuo mutamento e anche a fronte di una crisi occupazionale che sembra inarrestabile, sono tanti gli studenti e le famiglie che preferiscono scegliere l’università in maniera meno romantica ma più razionale, e che si chiedono quale sia la laurea che permette di guadagnare di più.

Questo perché se è vero che studiare e formarsi è sempre un investimento, è altrettanto vero che frequentare l’università è una spesa non solo in termini economici ma anche per le energie e il tempo da dedicarvi.

A fronte di un investimento personale e familiare notevole, è lecito chiedersi quali siano le facoltà più remunerative e che promettono guadagni migliori.

Per rispondere a questa domanda analizziamo di seguito i dati del report JobPricing sulle lauree che fanno guadagnare di più.

Le lauree che fanno guadagnare di più

Sulla base di quello che è il livello retributivo garantito all’ingresso nel mondo del lavoro, le facoltà che premiano maggiormente sono Scienze Biologiche, Scienze Giuridiche e Scienze Fisiche.

La medaglia d’oro della laurea che promette guadagni maggiori va alla facoltà di Scienze Biologiche: la retribuzione annua media prevista per un giovane appena laureato di età compresa tra i 25 e i 34 anni è pari a 35.782 euro lordi. Subito dietro i laureati in Scienze Giuridiche, con un guadagno di 34.656 euro e in Scienze Fisiche, con 34.425 euro.

Area disciplinareRAL tra 25 e 34 anni
Scienze biologiche 35.782
Scienze giuridiche 34.656
Scienze fisiche 34.425
Scienze mediche 32.746
Ingegneria Gestionale 32.014
Scienze statistiche 31.576
Scienze economiche 31.431
Ingegneria Meccanica, Navale, Aeronautica e Aerospaziale 30.966
Ingegneria Chimica e dei Materiali 30.590
Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni 30.234
Scienze chimiche 29.375
Scienze politiche e sociali 28.549
Scienze matematiche e informatiche 28.383
Ingegneria civile e Architettura 28.319
Scienze storiche e filosofiche 25.620
Lingue e letterature straniere moderne 25.543
Scienze pedagogiche e psicologiche 25.507

Il salario in ingresso non è però il solo indice da considerare per capire quali sono le università che consentono di guadagnare di più. Come evidenziato nell’Osservatorio JobPricing, è necessario valutarne anche l’evoluzione nel corso della carriera.

Guardando a tale aspetto, sono i laurati in Ingegneria Chimica e Dei Materiali quelli che possono ambire ad una carriera più promettente: il salto di retribuzione tra la classe di età 25-34 e 45-54 è pari quasi al 100%.

Si tratta di un esempio esemplificativo di come lo stipendio si costruisca non solo in base al titolo di studi ma anche e soprattutto in relazione alla formazione on the job , ossia le competenze che si acquisiscono negli anni e che consentono di specializzarsi.

Aree disciplinariTasso di crescita della RAL tra 25-34 anni e 45-54 anni (percentuale)
Ingegneria Chimica e dei Materiali 98,4
Scienze chimiche 85,6
Scienze economiche 79,4
Ingegneria Meccanica, Navale, Aeronautica e Aerospaziale 78,5
Ingegneria Gestionale 77,9
Scienze politiche e sociali 75,3
Ingegneria civile e Architettura 64,9
Scienze statistiche 64,5
Scienze giuridiche 63,9
Scienze mediche 61,4
Lingue e letterature straniere moderne 59,2
Scienze storiche e filosofiche 53,6
Scienze biologiche 41,7
Ingegneria Informatica, Elettronica e delle Telecomunicazioni 38,1
Scienze matematiche e informatiche 35,0
Scienze pedagogiche e psicologiche 30,7
Scienze fisiche 18,3

(Fonte: Report JobPricing 2021)

La classifica conferma uno dei luoghi comuni difficili da sfatare: le lauree in discipline scientifiche fanno guadagnare di più mentre le materie umanistiche come lettere o lingue restano ferme agli ultimi posti.

Differenze tra laureati e non laureati

Se la facoltà che avete scelto o che vi piacerebbe frequentare dal 2021 non è tra le prime in classifica c’è sempre una consolazione: avere una laurea premia e, ancor di più, premia specializzarsi.

La retribuzione lorda media di un non laureato è pari a 27.566 euro all’anno, contro i 39.881 euro di un laureato. Una differenza che è pari a circa 12.000 euro in media all’anno.

C’è da dire che a parità di posizione lavorativa, la differenza di retribuzione tra laureati e non laureati non è poi così eclatante, soprattutto nei primi anni di ingresso nel mondo del lavoro.

La differenza la fa tuttavia la costruzione della propria carriera professionale.

Partiamo tuttavia dai dati relativi al livello di istruzione e RAL per inquaramento:

LIVELLO DI ISTRUZIONEDIRIGENTIQUADRIIMPIEGATIOPERAI
Non laureati 99.565 54.220 30.661 24.618
Laureati 105.220 54.764 31.632 24.588
Differenza % 5,7 1,0 3,2 -0,1

L’analisi è ancora più interessante se si guarda al guadagno medio previsto in base al livello d’istruzione:

LIVELLO DI ISTRUZIONEDIRIGENTIQUADRIIMPIEGATIOPERAI
Scuola dell’obbligo 100.487 52.494 30.099 24.734
Diploma di scuola professionale 101.727 53.778 31.103 24.567
Diploma di media superiore 97.532 54.331 30.727 24.430
Laurea triennale 96.256 53.167 28.795 23.219
Master di I livello 108.576 54.409 31.205 25.401
Laurea magistrale 104.786 54.896 32.647 26.347
Master di II livello 112.760 55.289 33.383 25.162
Dottorato di ricerca 101.722 53.309 33.115 28.051

Come evidenziato nel dato relativo alle retribuzioni degli operai, la differenza tra i salari per laureati e non è minima.

Quel che emerge dal Report JobPricing è quindi che avere una laurea non consente automaticamente di avere uno stipendio più alto per il solo fatto di aver studiato ma, al contrario, raggiungere alti livelli di istruzione apre le porte a perscorsi di carriera più prestigiosi, massimizzando quindi le possibilità di guadagno.

LIVELLO DI ISTRUZIONEDIRIGENTIQUADRIIMPIEGATIOPERAI
Scuola dell’obbligo 100.487 52.494 30.099 24.734
Diploma di scuola professionale 101.727 53.778 31.103 24.567
Diploma di media superiore 97.532 54.331 30.727 24.430
Laurea triennale 96.256 53.167 28.795 23.219
Master di I livello 108.576 54.409 31.205 25.401
Laurea magistrale 104.786 54.896 32.647 26.347
Master di II livello 112.760 55.289 33.383 25.162
Dottorato di ricerca 101.722 53.309 33.115 28.051

Gli atenei che fanno guadagnare di più

Ad essere importante, però, non è solo “cosa si studia”, ma anche il “dove”. Ad esempio, il report rileva che chi ha studiato in un’Università privata ha un ritorno economico superiore del 12% rispetto all’aver frequentato un ateneo statale e del 2% rispetto all’aver frequentato un politecnico.

Ci sono delle differenze anche tra Nord e Sud; per chi si laurea in un’Università settentrionale, infatti, c’è un’opportunità di guadagno migliore del 10% rispetto a chi ha studiato al Sud o nelle Isole e del 2% rispetto a chi si laurea in Centro Italia.

SEDE DELL’UNIVERSITÀRAL
Nord 40.311
Centro 39.623
Sud e Isole 36.554

Insomma, guardando escusivamente alle retrinbuzioni, dal Report emerge che privato è meglio di pubblico, è che Nord è meglio di Sud.

Ma quali sono quindi le migliori università dove studiare? Ecco la classifica dei 40 atenei per livello di retribuzione media nei primi 10 anni di carriera di un laureato:

ATENEORAL MEDIASCOSTAMENTO DA MEDIA LAUREATI
Università Commerciale Luigi Bocconi 34.662 15,8
Politecnico di Milano 32.308 7,9
LUISS Libera università internazionale degli studi sociali Guido Carli 31.870 6,5
Università Cattolica del Sacro Cuore 31.735 6,0
Università degli Studi di Siena 31.108 3,9
Politecnico di Torino 31.088 3,9
Università degli Studi di Roma Tor Vergata 31.077 3,8
Università degli Studi di Pavia 30.916 3,3
Università degli Studi di Parma 30.736 2,7
Università degli Studi di Udine 30.727 2,7
Università degli Studi di Padova 30.671 2,5
Università degli Studi di Napoli Federico II 30.638 2,4
Università degli Studi di Pisa 30.595 2,2
Università degli Studi Roma Tre 30.503 1,9
Università degli Studi di Brescia 30.492 1,9
Università degli Studi di Trento 30.489 1,9
Università degli Studi di Genova 30.489 1,9
Politecnico di Bari 30.477 1,8
Università degli Studi di Trieste 30.341 1,4
Università degli Studi di Bergamo 30.300 1,2
Università Politecnica delle Marche 30.287 1,2
Università di Roma La Sapienza 30.274 1,1
Università degli Studi di Palermo 30.196 0,9
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia 30.191 0,9
Università degli Studi della Calabria 30.034 0,3
Alma mater studiorum Università di Bologna 30.024 0,3
Università degli Studi di Torino 30.016 0,3
Università degli Studi dell’Aquila 29.946 0,0
Università degli Studi di Milano Bicocca 29.905 -0,1
Università degli Studi di Milano 29.854 -0,3
Università degli Studi di Verona 29.709 -0,7
Università Ca Foscari di Venezia 29.703 -0,8
Università degli Studi di Firenze 29.641 -1,0
Università degli Studi di Catania 29.589 -1,1
Università degli Studi di Ferrara 29.572 -1,2
Università degli Studi di Napoli Parthenope 29.538 -1,3
Università degli Studi di Bari 29.147 -2,6
Università degli Studi di Messina 29.087 -2,8
Università degli Studi di Perugia 29.013 -3,1
Università degli Studi di Cagliari 28.706 -4,1

Argomenti

# Laurea

Iscriviti a Money.it