UK: arrivano le nuove banconote da 50 sterline

Arrivano le nuove banconote da 50 sterline in Gran Bretagna che avranno un nuovo protagonista: Alan Turing. È questo l’omaggio dell’Inghilterra al padre dell’informatica che decifrò il codice della macchina Enigma usato dai nazisti e che poi fu condannato per essere gay

UK: arrivano le nuove banconote da 50 sterline

Arrivano in Gran Bretagna le nuove banconote da 50 sterline che avranno un nuovo protagonista: Alan Turing. È questo l’omaggio dell’Inghilterra e della sua banca centrale al genio matematico che durante la seconda Guerra Mondiale riuscì a decodificare il codice della macchina Enigma usato dai nazisti.

Le nuove banconote da 50 sterline con il volto di Alan Turing entreranno in circolazione entro la fine del 2021 e riporteranno sia una foto di Turing - scattata nel 1951 - sia un tavolo e formule matematiche tratte dalla sua esemplare ricerca sui computer.

Soddisfatto il governatore della Banca d’Inghilterra Mark Carney che durante la presentazione della nuova banconota al museo della Scienza e dell’Industria a Manchester ha dichiarato:

“Alan Turing fu un eccezionale matematico il cui lavoro ha avuto un enorme impatto su come viviamo oggi. È un gigante sulle cui spalle si poggiano tantissime persone”.

Alan Turing: il genio perseguitato

Da anni considerato il padre dell’informatica, dell’intelligenza artificiale e dalla crittografia moderna, Alan Turing durante la sua vita - raccontata anche nel film “Imitation Game”- è passato dall’essere in pochi anni uno dei salvatori dell’era moderna a genio perseguitato.

Infatti, dopo aver decodificato il codice della macchina Enigma usato dall’esercito nazista, Alan Turing non visse una vita felice, perché il governo inglese non accettava la sua omosessualità - definita dalle autorità britanniche una “devianza pericolosa” - che in quegli anni era considerata un reato.

Tant’è che nel marzo del 1952, Turing fu condannato per la sua relazione con un uomo e venne sottoposto alla castrazione chimica. Dopo due anni, esattamente il 7 giugno 1954, il padre dell’informatica fu trovato morto nel suo letto per avvelenamento da cianuro, cosa che ha lasciato molti dubbi sulla ragione della sua morte. Per molti Alan Turing si suicidò, per altri invece fu ucciso.

Le scuse del governo inglese e la legge Turing

Nel 2009 il governo inglese, allora diretto dal Primo Ministro Gordon Brown, chiese ufficialmente scusa ad Alan Turing. Lo stesso fece quattro anni dopo la regina Elisabetta II che gli concesse il perdono postumo.

Ma non è tutto. Per non dimenticare quanto fatto allo scienziato, in Inghilterra e in Galles venne istituita una legge in suo onore: la “Legge di Alan Turing”. Essa ha perdonato a titolo postumo tutti quegli uomini che erano stati ammoniti o condannati in Gran Bretagna per essere gay.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Regno Unito

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \