Tv: Sky Italia è il primo gruppo in Italia per ricavi

Sky Italia è il primo gruppo tv in Italia per ricavi nel 2017. Lo afferma un indagine di Mediobanca

Tv: Sky Italia è il primo gruppo in Italia per ricavi

Sky Italia è il primo operatore televisivo in Italia per ricavi nel 2017. Battuta la concorrenza della Rai e di Mediaset. È quanto emerge dall’indagine sul settore Tv dell’Area Studi Mediobanca relativo al quinquennio 2013-2017.

Diventata a settembre 2018 di proprietà del colosso statunitense Comcast per una cifra di 30 milioni di sterline, la pay tv ha fatto registrare un fatturato di 2,827 miliardi di euro.

Alle spalle di Sky si piazza con 2,598 miliardi di euro la Rai. Chiude il podio Mediaset con 2,49 miliardi di euro, i quali diventano 3,586 miliardi calcolando anche i dati di Mediaset Espana.

Molto più distanti gli altri due operatori tv: Discovery Italia e La7 di Urbano Cairo. Il primo registra un fatturato di 244 milioni di euro in crescita del 9,9%, il secondo invece 99 milioni di euro, in diminuzione del 3,9%.

I cinque principali Gruppi tv a livello di fatturato aggregato hanno registrato un fatturato di 9,4 miliardi di euro, in calo dell’1,4% rispetto al 2016, ma in aumento rispetto al 2013 (+3,5%).

Questo decremento è imputabile principalmente a due fattori: la diminuzione del canone unitario Rai, passato da 100 a 90 euro nel 2017 e il calo della raccolta pubblicitaria (-0,5% sul 2016). Bene invece i servizi a pagamento: abbonamenti e pay per view, che segnano un +2%.

Tv: La7 aumenta gli ascolti nel 2018

Anche se è l’ultimo gruppo tv per fatturato, La7 è l’unica ad aver registrato nel 2018 un aumento delle quote di ascolto rispetto al 2017. L’ascolto medio è passato dal 3,4% al 4,2%.

Per dar vita a questi dati, l’Area Studi Mediobanca ha calcolato internamente le quote di ascolto annuali 2018 tramite una media ponderata dei dati mensili già pubblicati da Auditel, poiché non è ancora disponibile la sintesi annuale 2018.

In base ai dati elaborati da Mediobanca, le altre quattro emittenti hanno registrato un calo nello scorso anno: la Rai è passata dal 36,5% al 36,2%, Mediaset dal 31,3% al 31,2%, Sky e Fox dall’8,4% all’8% e Discovery dal 6,9% al 6,7%.

Sky e Discovery chiudono l’intero quinquennio in utile

Nel quinquennio 2013-2017 preso a riferimento dall’indagine di Mediobanca, i cinque grandi gruppi hanno accumulato perdite nette per 321 milioni di euro chiudendo in utile solo il 2017.

Gli unici operatori ad aver chiuso in positivo l’intero periodo considerato sono Sky con 118 milioni di euro e Discovery con 31 milioni di euro. La Rai ha totalizzato invece perdite nette per 214 milioni di euro, chiudendo in utile solo il 2013 e il 2016.

Per quanto riguarda la redditività industriale, il quadro d’insieme segnala una ripresa, con tutti gli operatori in miglioramento nel 2013-2017. Si distingue Discovery Italia che ha registrato nel 2017 l’ebit margin più elevato: 14,2%, in aumento dell’1,9% sul 2013.

Seguono Mediaset che fa segnare il 9%, in aumento dell’1,5%, Sky Italia con il 6%, il 4,8% in più e la Rai con il 3,4%, in crescita dello 0,3%. La7 rimane l’unico gruppo tv a presentare un’incidenza negativa, ma in forte miglioramento nel quinquennio 2013-2017, visto che fa registrare una crescita del 42,9%

È importante notare che Mediaset è l’unico Gruppo a respiro internazionale. Nel 2017 ha realizzato 1,1 miliardi di euro, quasi un terzo dei propri ricavi, all’estero essenzialmente in Spagna, dove Mediaset Espana Comunicacion si colloca al primo posto per quota di ascolto.

E inoltre, tra i tre maggiori operatori televisivi italiani, registra la migliore solidità finanziaria, che si attesta al 67,1% nel 2017. Seguono Sky Italia con l’89,9% e la Rai con il 92,5%. Meglio di tutti La7 e Discovery Italia che non hanno debiti finanziari nel 2017.

In attesa di capire come si evolverà la situazione nei prossimi anni, Sky intanto può festeggiare per essere risultato il primo gruppo tv in Italia per ricavi nel 2017.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su sky italia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.