Tesla oltre ogni attesa: utile supera 1 miliardo di dollari nel II trimestre

Violetta Silvestri

27 Luglio 2021 - 10:33

condividi

Trimestrale Tesla stellare: i conti del II trimestre 2021 superano le attese e fanno volare la società verso ambiziosi traguardi. L’utile vale più di 1 miliardo di dollari. I dettagli dei risultati.

Tesla oltre ogni attesa: utile supera 1 miliardo di dollari nel II trimestre

Trimestrale Tesla batte ogni stima e rilancia l’azienda nel post-pandemia.

La forte domanda per i veicoli elettrici ha sostenuto i conti e le consegne quest’anno potrebbero superare le sue proiezioni a lungo termine per una crescita del 50% secondo le previsioni.

In evidenza un utile netto di 1,14 miliardi di dollari per il trimestre, che per la prima volta è andato oltre il miliardo. Nel trimestre di un anno fa, lo stesso dato si era attestato a 104 milioni di dollari.

Le azioni di Tesla sono aumentate fino al 3,2% a 678,40 dollari dopo il trading di mercato. Hanno guadagnato il 2,2% a 657,62 dollari alla chiusura di New York.

In dettaglio, tutti i conti della trimestrale dell’azienda di Elon Musk.

Trimestrale Tesla: tutti i dati del II trimestre

Analizzando i conti Tesla del periodo aprile-giugno 2021, l’azienda ha mostrato di aver superato i gravi problemi della catena di approvvigionamento nell’ultimo trimestre.

I suoi margini di profitto sono aumentati e le entrate si sono spinte al di sopra delle aspettative di Wall Street.

Nello specifico, questi i risultati economici del colosso di auto elettriche:

  • entrate: 11,96 miliardi di dollari superiori agli 11,2 miliardi di dollari previsti dalla maggior parte degli analisti e in aumento del 97% rispetto a un anno prima;
  • utile per azione: 1,45 dollari su base rettificata, oltre la media delle stime a 97 centesimi;
  • utile netto: 1,14 miliardi di dollari;
  • entrate settore automobilistico: 10,21 miliardi di dollari, di cui 354 milioni di dollari dalla vendita di crediti regolatori
  • margine di profitto lordo dalle operazioni automobilistiche: 28,4%, quasi due punti percentuali in più rispetto ai primi tre mesi del 2021

Tesla ha anche registrato entrate per 801 milioni di dollari dalla sua attività energetica, compresi i sistemi solari fotovoltaici e di accumulo di energia per case, aziende e servizi pubblici, con un aumento di oltre il 60% rispetto allo scorso trimestre.

In più, 951 milioni di dollari sono stati evidenziati in servizi e altri ricavi. L’azienda ora gestisce 598 negozi e centri di assistenza e una flotta di servizi mobili che include 1.091 veicoli, con un aumento di appena il 34% rispetto a un anno fa. Ciò si confronta con un aumento del 121% nelle consegne di veicoli anno su anno.

Le consegne hanno raggiunto 201.304, al di sopra della sua stima precedente e dei 195.000-200.000 previsti dalla maggior parte degli analisti, nonostante i problemi della catena di approvvigionamento e le battute d’arresto in Cina.

Tesla e Bitcoin

La società ha rivelato all’inizio di febbraio di aver investito 1,5 miliardi di dollari in liquidità aziendale per acquistare Bitcoin.

Inoltre, ha annunciato che avrebbe iniziato ad accettare pagamenti nel token, il che ha portato il prezzo della criptovaluta a un record e ha dato legittimità alle valute virtuali. Ma Musk in seguito ha sospeso gli acquisti di veicoli con Bitcoin a causa delle preoccupazioni sul suo impatto ambientale, il che ha fatto crollare il suo valore.

Tesla ha affermato nella trimestrale di aver avuto una “svalutazione correlata a Bitcoin” di 23 milioni di dollari nel trimestre in esame, un errore di arrotondamento rispetto alle sue risorse digitali per un totale di 1,31 miliardi di dollari al 30 giugno.

Quali prospettive per la società di Musk?

Con la presentazione della trimestrale, Tesla ha messo meglio in chiaro anche gli obiettivi prossimi.

La società ha confermato una previsione di crescita del 50% delle consegne su un orizzonte pluriennale, ma ha aggiunto: “in alcuni anni potremmo crescere più velocemente, cosa che prevediamo sarà il caso nel 2021.”

La casa automobilistica ha dichiarato di essere ormai prossima per iniziare la produzione del suo crossover Model Y in due nuovi stabilimenti, uno ad Austin, in Texas, e un altro a Berlino, entro la fine dell’anno.

Il leader del mercato dei veicoli elettrici ha posticipato la data di inizio del suo Semi Truck, presentato per la prima volta nel 2017, al prossimo anno. La produzione del suo attesissimo pickup Cybertruck seguirà la Model Y ad Austin, ma Tesla non ha fornito ulteriori dettagli.

Gli analisti osservano che, mentre Tesla è ancora di gran lunga la più grande casa automobilistica del mondo per valore di mercato, le sue azioni sono diminuite del 6,8% quest’anno anche se l’S&P 500 ha raggiunto nuovi massimi.

I colleghi più affermati, come General Motors e Ford Motor, si stanno facendo largo con determinazione nel nascente mercato dei veicoli elettrici.

La concorrenza si sta surriscaldando in un contesto di sfide sul lato catena di approvvigionamento con una carenza globale di semiconduttori e prezzi delle materie prime più elevati. Anche Tesla, quindi, potrebbe subire contraccolpi.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.