Tredicesima contratto apprendistato: entro quando si paga?

Anna Maria D’Andrea

21 Dicembre 2016 - 07:15

condividi

Tredicesima contratto apprendistato: è prevista? Entro quando si paga la tredicesima mensilità per i lavoratori con contratto di lavoro di apprendistato?

Tredicesima contratto apprendistato: la domanda che molti giovani lavoratori si pongono in questo periodo dell’anno è se la gratifica natalizia è prevista per questa tipologia contrattuale e soprattutto qual è la modalità di calcolo e la data di erogazione.

Per il contratto di apprendistato la buona notizia è che, trattandosi di una forma di contratto di lavoro subordinato, è prevista l’erogazione della tredicesima mensilità con le stesse regole applicate a calcolo e retribuzione per i lavoratori assunti con contratto a tempo determinato o indeterminato.

La tredicesima mensilità, si ricorda, è la mensilità aggiuntiva erogata nei confronti dei lavoratori dipendenti durante il periodo natalizio. Nel caso di contratto apprendistato la tredicesima mensilità viene erogata nella busta paga normalmente. Ovviamente, per il calcolo dell’importo di tredicesima mensilità che il lavoratore in apprendistato si troverà in busta paga concorrono diversi fattori, tra cui il principale è il periodo d’assunzione.

La tredicesima è infatti calcolata in proporzione alle mensilità lavorate nel corso dell’anno. Come si calcola, quando verrà erogata e quali le informazioni utili per il contratto di apprendistato? Ecco una guida utile alla tredicesima mensilità.

Tredicesima mensilità contratto apprendistato: è prevista? Calcolo, info e data pagamento

Per i lavoratori assunti con contratto apprendistato è prevista l’erogazione della tredicesima? La risposta è affermativa: si tratta di un ordinario contratto di lavoro, regolamentato con il Decreto Legislativo 167/2011 e modificato con la Riforma del lavoro Fornero (n. 92/2012). La peculiarità del contratto di apprendistato è che si rivolge esclusivamente ai giovani lavoratori: possono essere assunti con questa modalità esclusivamente giovani entro i 29 anni di età.

Le regole applicate a modalità di calcolo e data di erogazione della tredicesima sono quelle ordinarie, ovvero quelle applicate per contratti di lavoro subordinato a tempo determinato e indeterminato. La tredicesima in apprendistato, così come per tutte le tipologie di contratto di lavoro subordinato, è calcolata in proporzione alle ore lavorate e al periodo di assunzione. La regola generale vuole che la tredicesima sia calcolata nella misura di 1/12 della retribuzione lorda annuale del lavoratore.

Sul sito dell’Inps è disponibile un calcolatore di tredicesima. Per capire a quanto ammonta l’importo che verrà erogato in busta paga bisogna in questo caso essere in possesso di particolari dati tecnici.

Pertanto, per capire quanto vi sarà corrisposto in busta paga come tredicesima mensilità ecco una guida utile a calcolo e regole per contratto apprendistato.

Tredicesima mensilità contratto apprendistato: calcolo

Preso atto del fatto che la tredicesima mensilità è prevista anche per il contratto di apprendistato, vediamo come si calcola. Per capire quale sarà l’importo di tredicesima mensilità erogato in busta paga bisogna innanzitutto specificare che non si tratta di una mensilità completa ma calcolata in percentuale sullo stipendio mensile.

La tredicesima mensilità corrisponde a 1/12 dello stipendio lordo annuale del lavoratore e per il calcolo dell’importo spettante al lavoratore in busta paga bisogna tener conto dei mesi di lavoro effettuati.

Ad esempio, se il contratto di apprendistato ha avuto inizio dal mese di aprile 2016, con una retribuzione lorda di 1200 euro mensili, il calcolo dovrà essere effettuato nel seguente modo:

  • retribuzione lorda mensile X numero di mesi lavorati / totale mensilità.

Tradotto in numeri il calcolo equivale a:

  • 1.200 euro x 9/12 = 900 euro.

Con questa formula potete calcolare a quanto ammonterà l’importo di tredicesima che sarà erogata in busta paga. Importante sottolineare che ai fini del calcolo dell’importo di tredicesima mensilità vengono considerati anche:

  • Ferie;
  • Malattia;
  • Infortunio;
  • Maternità (nei limiti temporali di conservazione del posto. Matura la parte solo a carico del datore di lavoro, non viene conteggiata la parte a carico degli enti preposti);
  • Congedo Matrimoniale;
  • Cassa Integrazione;
  • Riposo giornaliero per allattamento.

Al contrario, la tredicesima mensilità non matura per:

  • lavoro straordinario (diurno e notturno);
  • indennità per ferie non godute;
  • periodo di aspettativa.

Tredicesima mensilità contratto apprendistato: data

Dopo aver capito come fare il calcolo della tredicesima mensilità e dopo aver specificato che l’importo a titolo di gratifica natalizia è normalmente erogato anche per i lavoratori assunti con contratto apprendistato, viene da chiedersi qual è la data in cui si potrà beneficiare dell’importo aggiuntivo.

Normalmente la tredicesima mensilità è erogata nei confronti dei lavoratori nel mese di dicembre e in concomitanza al periodo natalizio. Da specificare che la legge non prevede una data specifica entro cui il datore di lavoro dovrà erogare la tredicesima mensilità eccetto che in alcune tipologie di CCNL: ad esempio, il Contratto del Commercio prevede l’erogazione della tredicesima mensilità entro il 24 dicembre e in altri casi il limite è fissato al 15 dicembre.

Per maggiori informazioni sulla tredicesima ti consigliamo -> Calcolo tredicesima e quattordicesima: ecco come fare

Iscriviti a Money.it