Tpl assume autisti anche senza patente ed esperienza. Ecco come candidarsi

Luna Luciano

12 Novembre 2022 - 00:39

L’azienda Tpl che per conto dell’Atac gestisce oltre cento linee autobus periferiche di Roma è in cerca di autisti anche senza patente ed esperienza: cosa prevede l’offerta e come candidarsi.

Tpl assume autisti anche senza patente ed esperienza. Ecco come candidarsi

Poter entrare a far parte dell’organico di autisti in un’azienda di trasporti pubblici ancora prima di aver ottenuto la patente. È proprio questa la proposta, di certo non passata inosservata, di Roma Tpl, l’azienda che gestisce per conto di Atac (Agenzia del trasporto autoferrotranviario della Capitale) numerose linee della periferia della città.

L’azienda ha infatti pubblicato un avviso di ricerca di personale alquanto insolito rispetto ai canonici avvisi di ricerca in questo settore. Infatti, se solitamente è richiesto ai candidati di avere qualche anno di esperienza, questo non è richiesto, almeno non per tutte le aree della Capitale. Per le linee più periferiche l’azienda è in cerca di personale anche senza esperienza da poter formare: un’occasione, secondo i dirigenti, di poter crescere all’interno di un’azienda con garanzia di assunzione .

L’annuncio è rivolto in particolare ai disoccupati. Perciò se si è alla ricerca di un lavoro è bene non lasciarsi fuggire questa opportunità di lavoro. Ecco tutto quello che c’è da sapere sui requisiti e su come candidarsi.

Tpl assume autisti anche senza patente ed esperienza: cosa prevede l’offerta

L’azienda Roma Tpl è quindi alla ricerca di personale, proponendo appunto di diventare autista nell’area metropolitana a chi è disoccupato (o disoccupata)" e cerca “un lavoro stabile e sicuro”. Tipologia di lavoro che specialmente per i più giovani, con una crisi e l’inflazione che avanza, sembra essere spesso una remota occasione (se non impossibile).

Ma non finisce qui, Roma Tpl ha previsto non solo un modulo per la candidatura di autisti con esperienza e patente di guida D e CQC, ma anche un modulo per chi è privo della patente richiesta.

Infatti l’azienda di trasporti ha avviato una partnership con una scuola guida, finanziando totalmente la formazione. Tutto molto semplice. Stando all’annunzio, infatti, basterebbero“ poche settimane” per poter diventare “un/un’autista professionale”. Dopo la formazione l’aziende garantisce inoltre fin da subito l’assunzione a tempo indeterminato.

Come spiegato dalla Roma Tpl, l’azienda è alla ricerca di autisti in modo da poter garantire e portare a termine quella che è la missione dell’azienda:

Offrire quotidianamente un servizio puntuale ed efficiente ai passeggeri, valorizzando il comfort e la sicurezza investendo sulla qualità e senza trascurare il rispetto per l’ambiente

Obiettivo che per adesso non sembra essere riuscito all’azienda più volte al centro di polemiche a causa dei ritardi e disservizi causati, secondo l’azienda, dalla mancanza di sufficiente personale.

Tpl assume autisti anche senza esperienza e patente: i requisiti

L’annuncio di Roma Tpl è comparso nei giorni scorsi e ha suscitato parecchia perplessità, principalmente perché tra i requisiti richiesti c’è soltanto il possesso della patente B, patente propedeutica per iscriversi alla scuola guida convenzionata con Roma Tpl e prendere anche la patente D e CQC, necessarie per guidare gli autobus.

Questa “assenza” di requisiti però non vale per tutta l’area periferica delle linee gestite da Tpl, infatti, quando ci si avvicina al centro sembra sia necessaria un po’ di esperienza: è infatti richiesto come prerequisito la patente D e CQC per le sedi operative di Roma Est (Via Raffaele Costi), Roma Ovest (Maglianella) e Roma Sud (Valleranello).

Tpl assume autisti: come candidarsi

L’offerta di un contratto a tempo indeterminato, dopo essere stati formati all’interno dell’azienda se si è senza patente o senza esperienza, è sicuramente un’opportunità lavorativa che non bisogna lasciarsi fuggire.

Ecco che per candidarsi basterà andare sul sito romatpl.it e compilare il modulo corretto. Infatti per rispondere all’annuncio sono presenti due moduli: uno per chi è già in possesso dei requisiti per poter guidare un autobus e uno per chi ancora non ha la patente D e CQC richieste. Basterà quindi compilare attentamente il modulo, inserire i propri dati e caricare la modulistica richiesta. Dopodiché non resta che incrociare le dita e attendere risposta.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it