Telecom Italia: livelli attuali si prestano a strategie con gli StayUP Certificate

I prezzi di Telecom Italia hanno formato un pattern di Hammer intorno ai minimi storici. Operativamente, la situazione potrebbe prestarsi all’implementazione di strategie con il certificato StayUP di SocGen con ISIN LU1946260459. Vediamo perchè

Telecom Italia: livelli attuali si prestano a strategie con gli StayUP Certificate

Ieri le quotazioni di Telecom Italia hanno formato un pattern di bullish Hammer vicino ai minimi storici.


Telecom Italia, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Nelle scorse sedute, in particolare dal 30 luglio 2019, l’andamento dei prezzi dell’ex monopolista ha subito una brusca inversione a ridosso della resistenza lasciata in eredità dai minimi del 13 marzo 2019 e della media mobile semplice a 200 giorni.

Le vendite sono proseguite fino a passare al di sotto della linea di tendenza di lungo periodo che collega i top del 7 maggio 2018 a quelli del 7 marzo 2019, per poi dare vita al modello di reversal menzionato prima.

Le quotazioni si trovano in un’area piuttosto delicata: se da un lato i corsi dovessero scendere al di sotto dei minimi storici, a 0,433 euro, si potrebbe verificare il classico breakout con un’accelerazione dei ribassi verso la successiva soglia psicologica a 0,43 euro.

Nel breve periodo però è più ragionevole attendersi un riassorbimento, in special modo dopo l’approdo dell’RSI settato a 14 periodi nell’area di ipervenduto. Per i compratori, è importante che si verifichi una chiusura sopra i massimi di ieri, a 0,4563 euro: in tal modo, gli acquirenti confermerebbero l’Hammer, rendendo ancora più probabile una ripartenza.

Strategie operative con i certificati StayUP

In questo contesto, qualora venisse effettuata una chiusura al di sopra dei top di ieri, si potrebbe implementare una strategia di stampo long con lo StayUP Certificate di Société Générale con ISIN LU1946260459.

Il prodotto risulta particolarmente interessante grazie alla sua Barriera Inferiore posta ben al di sotto dei minimi storici, a 0,40 euro, e la sua scadenza relativamente vicina, al 20 dicembre 2019. Questi due fattori rivestono un’importanza fondamentale, specie se si considera che, qualora Telecom non arrivi a 0,40 euro nei prossimi quattro mesi (vale a dire un -10% circa dai prezzi attuali), la massima redditività potenziale sarebbe pari al 97,63%. Gli operatori più conservativi potrebbero tentare di portare questo prodotto fino a 0,48 euro.

RESPONSABILITÀ

Il presente articolo è redatto in completa autonomia dalla redazione di Money.it ed è finalizzato a offrire spunti meramente informativi e di carattere operativo. Money.it ha stipulato un accordo con Societe Generale tale per cui, a fronte del pagamento di un corrispettivo, Money.it si è impegnato a selezionare in completa autonomia e a menzionare uno o più prodotti facenti parte della gamma di prodotti di Societe Generale negoziati su Borsa Italiana o EuroTLX e legati al sottostante di volta in volta oggetto dell’analisi contenuta nel presente articolo. Il presente articolo non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all’investimento e, pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore. Societe Generale non si assume alcuna responsabilità per l'eventuale utilizzo che il lettore potrà fare dei contenuti dell’articolo. Disponibilità del KID e della documentazione d’offerta: l’ultima versione del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) e la documentazione d’offerta del prodotto descritto nel presente articolo potranno essere visualizzati e scaricati rispettivamente dal sito http://kid.sgmarkets.com e http://prodotti.societegenerale.it nonché disponibili gratuitamente su richiesta presso Societe Generale, via Olona 2 Milano.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.