Unicredit: prezzi respinti da coriacea resistenza. Come operare?

L’avanzata delle quotazioni di Unicredit si è fermata dopo che i prezzi hanno raggiunto la coriacea resistenza di area 13,62 euro. L’importanza di tale livello potrebbe rendere interessanti strategie di natura short di breve periodo con i Certificati StayDOWN di SocGen

Unicredit: prezzi respinti da coriacea resistenza. Come operare?

Il 9 gennaio 2020, i prezzi di Unicredit sono tornati per la terza volta in breve tempo in area 13,62 euro, la quale può essere considerata come il livello di concentrazione di offerta più importante nel breve periodo.


Unicredit, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Dalla seconda metà di dicembre 2020, le quotazioni si trovano a veleggiare nell’intervallo compreso tra il supporto lasciato in eredità dai massimi del 17 aprile 2019, e la linea di tendenza disegnata con i top del 13 e 20 dicembre 2019.

Sebbene i prezzi si trovino inseriti in una forte tendenza rialzista da agosto 2019, potrebbe essere giunto il momento di una pausa. Guardando l’RSI settato a 14 periodi infatti, si può evidenziare una divergenza di inversione bearish.

Fino a che il secondo top della divergenza non verrà violato con forza (13 dicembre 2019, a 13,692 euro), i compratori non potranno mettere a segno un’altra gamba rialzista.

A tal proposito, i venditori potrebbero incrementare la loro pressione fino al test della trendline ottenuta collegando i minimi del 13 agosto e 7 ottobre 2019. Sarà importante osservare il comportamento dei corsi sul supporto a 13,066 euro.

Strategie operative con i Certificati StayDOWN

Dal punto di vista operativo, si potrebbero valutare strategie di natura short di breve periodo da 13,38 euro con il Certificato StayDOWN di Société Générale con ISIN LU2024217767, mirando alla possibilità di riassorbimento di parte dei forti rialzi degli scorsi mesi.

Grazie alla vicinanza delle quotazioni con la Barriera Superiore (posta a 14 euro), questo prodotto è particolarmente interessante per un’operatività di breve periodo. Al fine di proteggere una porte del capitale, si potrebbe individuare uno stop loss a 13,92 euro.

L’obiettivo principale è localizzato a 12,75 euro. Il target più ambizioso è invece identificabile a 12,65 euro. Se si volesse mantenere questo Certificato fino a scadenza invece, fissata per il prossimo 19 giugno, la massima redditività potenziale sarebbe del 291,39%.

RESPONSABILITÀ

Il presente articolo è redatto in completa autonomia dalla redazione di Money.it ed è finalizzato a offrire spunti meramente informativi e di carattere operativo. Money.it ha stipulato un accordo con Societe Generale tale per cui, a fronte del pagamento di un corrispettivo, Money.it si è impegnato a selezionare in completa autonomia e a menzionare uno o più prodotti facenti parte della gamma di prodotti di Societe Generale negoziati su Borsa Italiana o EuroTLX e legati al sottostante di volta in volta oggetto dell’analisi contenuta nel presente articolo. Il presente articolo non costituisce sollecitazione, offerta, consulenza o raccomandazione all’investimento e, pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore. Societe Generale non si assume alcuna responsabilità per l'eventuale utilizzo che il lettore potrà fare dei contenuti dell’articolo. Disponibilità del KID e della documentazione d’offerta: l’ultima versione del Documento contenente le Informazioni Chiave (KID) e la documentazione d’offerta del prodotto descritto nel presente articolo potranno essere visualizzati e scaricati rispettivamente dal sito http://kid.sgmarkets.com e http://prodotti.societegenerale.it nonché disponibili gratuitamente su richiesta presso Societe Generale, via Olona 2 Milano.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.