Scuola, rinnovo contratto: l’aumento di stipendio non sarà per tutti, ecco perché

Scuola, il Ministro della Funzione Pubblica ha spiegato come verrà strutturato il rinnovo del contratto. Per gli insegnanti italiani ci sarà un adeguamento dello stipendio?

Scuola, rinnovo contratto: l'aumento di stipendio non sarà per tutti, ecco perché

Stipendi insegnanti: arriva il rinnovo del contratto?

Gli stipendi degli insegnanti italiani sono tra i più bassi in Europa. La colpa principalmente è del mancato rinnovo del contratto, bloccato ormai dal 2010.

Gli insegnanti, ma anche tutti i dipendenti del pubblico impiego, chiedono un rinnovo del contratto e nelle ultime ore ci sono degli sviluppi importanti in tal senso. Infatti, il Ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia, ha deciso di incontrare i sindacati così da verificare la disponibilità a trattare sui nuovi criteri che caratterizzeranno il testo unico sul pubblico impiego.

La costituzione di questo atto di indirizzo, infatti, servirà per dare inizio alla tanto attesa trattativa per il rinnovo dei contratti. Tuttavia, non ci sono solamente notizie positive, poiché come annunciato dalla Madia le risorse da destinare al rinnovo contrattuale non sono molte, quindi bisognerà adottare un meccanismo di gradualità dove i redditi più bassi avranno la priorità.

Gli stipendi degli insegnanti, quindi, sono destinati a restare tra i più bassi in Europa o verranno adeguati? Vediamo quali sono le linee guida proposte dal Ministro Madia per il rinnovo dei contratti degli insegnanti e per tutti i dipendenti della pubblica amministrazione.

Stipendio insegnanti: come verrà strutturato il rinnovo del contratto?

Le risorse per il rinnovo del contratto sono poche, circa 300 milioni di euro. Lo ha confermato il Ministro della Funzione Pubblica, Marianna Madia, annunciando che il rinnovo del contratto avverrà attraverso un meccanismo di gradualità in cui verrà data priorità ai redditi più bassi escludendo quelli più alti.

Quindi, il rinnovo e l’aumento graduale dello stipendio, potrebbe riguardare solamente i contratti con una soglia annua inferiore ai 26mila euro. In totale, all’interno della Pubblica Amministrazione saranno solamente 800mila i dipendenti che potranno attingere all’aumento, a fronte di un totale di 3 milioni di statali.

Gli stipendi degli insegnanti verranno aumentati? Non tutto il personale scolastico beneficerà dell’aumento. Ad esempio, non ci dovrebbe essere alcun problema per il personale ATA, per cui la media dei compensi è di 22mila euro annui, così come per gli insegnanti ad inizio carriera.

Discorso diverso invece per coloro che percepiscono uno stipendio superiore ai 1.400€ netti, poiché rischiano di essere esclusi.

Stipendio insegnanti: la classifica europea

Quindi, per molti insegnanti non ci sarebbe il tanto sperato aumento di stipendio. E pensare che rispetto agli altri Paesi dell’Unione Europea gli insegnanti italiani percepiscono uno stipendio molto basso.

Ad esempio, l’Italia si trova nella 13° posizione della classifica degli stipendi nella scuola elementare, con un reddito annuo che varia da un minimo di 21.000€ ad un massimo di 41.000€. Il Lussemburgo (70.000€-124.00€) occupa la prima posizione, seguito da Liechtenstein (68.000€-111.000€), Irlanda (27.000€-59.000€) e Cipro (23,000€-58.000€).

Nelle scuole medie, invece, l’Italia è 18° a livello mondiale, con uno stipendio minimo pari a 29.000€ e un massimo di 44.000€. Primo posto occupato sempre dal Lussemburgo (79.000€-130.000€), seguito da Germania (56.000€-74.000€) e Canada (39.000€-68.000€).

Gli insegnanti del Lussemburgo sono primi anche nella classifica degli stipendi nelle scuole superiori, grazie ad una retribuzione minima di 79.000€ e massima di 138.000€. L’Italia, invece, si trova addirittura al 17° posto, con uno stipendio massimo pari alla metà del minimo del Lussemburgo. Nel dettaglio, gli insegnanti delle scuole media italiane percepiscono uno stipendio che va dai 23.000€ ad un massimo di 38.000€.

Troppo bassi per entrare nella Top 10 europea, ma a quanto pare troppo alti per essere compresi nella manovra proposta dal Ministro Madia.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Condividi questo post:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

3 giorni fa

Decreto Milleproroghe 2018, testo e novità

Decreto Milleproroghe 2018, testo e novità

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

4 giorni fa

Carta Docente 2018-2019: date, acquisti possibili e cumulabilità con bonus precedenti

Carta Docente 2018-2019: date, acquisti possibili e cumulabilità con bonus precedenti

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

5 giorni fa

Concorsi per diventare insegnanti: i bandi in uscita nel 2018-2019

Concorsi per diventare insegnanti: i bandi in uscita nel 2018-2019

Commenta

Condividi