Stipendi: ecco come cambia la busta paga causa Covid e per chi

Teresa Maddonni

4 Gennaio 2021 - 11:06

4 Gennaio 2021 - 11:07

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Cambiano gli stipendi a causa del Covid con la busta paga che è aumentata nel 2020, ma anche diminuita, per alcuni lavoratori. Vediamo per chi e quali sono i settori che hanno anche beneficiato della crisi.

Stipendi: ecco come cambia la busta paga causa Covid e per chi

Stipendi: cambia la busta paga a causa del Covid per alcuni lavoratori dal momento che ci sono settori più colpiti di altri.

Gli effetti del Covid sugli stipendi e quindi sulla busta paga dei lavoratori nell’infausto ormai passato 2020 non sono stati tuttavia solo negativi, ma anche positivi dal momento che alcuni settori hanno addirittura retribuzioni interessate da una crescita.

Tra i settori che hanno beneficiato del Covid in termini anche di maggior apporto sullo stipendio e in busta paga figurano il farmaceutico e la grande distribuzione organizzata, mentre soffrono commercio al dettaglio e tessile, solo per fare qualche esempio.

Abbiamo visto quali sono le regioni e province in cui si guadagna di più in Italia. Vediamo ora nel dettaglio dove aumentano o diminuiscono gli stipendi a causa del Covid in Italia secondo il 28esimo Rapporto Retribuzioni di Odm Consulting, società di consulenza Hr di Gi Group e quanto si perde in busta paga.

Stipendi: ecco per quali lavoratori la busta paga aumenta

A causa del Covid alcuni stipendi sono aumentati e per i lavoratori di alcuni settori in un certo senso favoriti dalla crisi pandemica la busta paga è di conseguenza cresciuta nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle.

Il Rapporto di Odm Cobsulting ha elaborato i dati di oltre 15 milioni di lavoratori italiani dipendenti di imprese private.

Gli stipendi, nonostante il Covid, sono aumentati nei settori che nel 2020 hanno risentito meno del lockdown ovviamente e delle misure restrittive del governo.

In particolare si parla della logistica tra cui figurano chiaramente i corrieri il che è comprensibile visto l’aumento degli acquisti online. In busta paga hanno avuto maggiori benefici, e quindi un aumento, anche i lavoratori:

  • della Grande distribuzione organizzata;
  • del settore farmaceutico;
  • dell’alimentare.

La crescita è stata registrata anche per i settori che distribuiscono gas, energia elettrica e acqua dal momento che lo stare in casa ha fatto aumentare i consumi complice anche lo smart working. In questi settori, evidenzia il rapporto, la busta paga è aumentata in media di 600 euro per arrivare anche a 1.000 euro nell’industria farmaceutica.

Gli stipendi non sono variati di molto in quei settori con retribuzioni già mediamente elevate come per esempio il settore finanziario per i reparti dirigenziali o anche nell’industria per operai e impiegati. Al primo posto figura sempre il settore farmaceutico.

Stipendi: ecco per quali lavoratori diminuisce la busta paga

Ci sono poi gli stipendi dei lavoratori dei settori che sono stati invece colpiti in negativo dal Covid, in particolare dal lockdown e dalle misure restrittive del 2020.

Sono settori nei quali la busta paga diminuisce in media dai 300 euro fino ad arrivare a 500 euro (commercio). Tra i settori più colpiti da una diminuzione dello stipendio troviamo:

  • commercio al dettaglio;
  • industria dell’abbigliamento e moda;
  • pubblici esercizi;
  • settore alberghiero;
  • settore tessile.

Come si vede dalle elaborazioni del rapporto sugli stipendi diminuiti o aumentati causa Covid, a essere maggiormente penalizzati sono i servizi non considerati essenziali.

Argomenti

# Lavoro

Iscriviti alla newsletter

Money Stories