Stadio Roma, Raggi: “Si farà, cantieri potrebbero partire anche quest’anno”

Parere favorevole della relazione tecnica del Politecnico di Torino, con Virginia Raggi che ha assicurato come il nuovo stadio della Roma si farà.

Stadio Roma, Raggi: “Si farà, cantieri potrebbero partire anche quest'anno”

Dopo il rallentamento degli ultimi mesi riprende slancio il progetto del nuovo stadio della Roma, con Virginia Raggi che con una conferenza stampa ha illustrato il risultato della relazione tecnica realizzata dal Politecnico di Torino.

Insieme alla sindaca erano presenti anche il professore Bruno Dalla Chiara, che ha lavorato alla relazione, insieme al presidente di Roma Servizi per la Mobilità Stefano Brinchi, mentre in sala ha preso posto il direttore generale della Roma Mauro Baldissoni.

Alla fine la Raggi ha confermato come il parere del Politecnico sia positivo: il nuovo stadio della Roma si farà e in tempi anche brevi, visto che la sindaca ha parlato di cantieri che potrebbero aprirsi anche quest’anno.

Ok al nuovo stadio della Roma

Tra le tante problematiche in merito al nuovo impianto della società giallorossa, vedi anche arresto del costruttore Luca Parnasi, i dubbi maggiori riguardavano soprattutto la sostenibilità dal punto di vista della viabilità del progetto modificato dalla Giunta pentastellata.

Per cercare di fugare ogni dubbio, Virginia Raggi nei mesi scorsi ha incaricato il Politecnico di Torino di effettuare una relazione tecnica in merito ai flussi di traffico riguardanti la zona dove dovrà sorgere lo stadio.

Per prima cosa voglio annunciare che lo stadio si farà e che i proponenti, se vorranno, potranno aprire i cantieri già quest’anno - ha esordito la Raggi - Non ero obbligata a richiedere questo parere del Politecnico, visto che la stessa procura aveva già detto che non c’erano problemi sul progetto”.

Nel merito la sindaca ha evidenziato il parere favorevole della relazione che a breve sarà pubblicata integralmente: “Mi sembra che questo parere esterno rassicura e conferma che la modifica rispetto al progetto iniziale va ad impattare in modo positivo sulla città di Roma”.

Il problema viario comunque c’è sottolinea il professore Della Chiara, ma “è risolvibile attraverso un’offerta multimodale”, quindi non intervenendo soltanto con “investimenti sul ferro” ovvero potenziando la linea Roma-Lido.

A entrare nel dettaglio è l’ingegnere Brinchi, che ha spiegato come l’obiettivo sia quello di veicolare circa il 60% degli spostamenti verso lo stadio sul trasporto pubblico, attuando poi tutta una serie di altri interventi per alleggerire il traffico sul GRA.

In questo lungo e molto tortuoso cammino verso il nuovo stadio della Roma, si può dire che con l’ok da parte della relazione tecnica si sia passato uno degli step fondamentali. I tifosi giallorossi però rimangono cauti, aspettando di vedere l’inizio dei lavori dopo un’attesa che dura da diversi anni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su As Roma

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.