Le spiagge più costose d’Italia: classifica 2020

27 luglio 2020 - 13:17 |
27 luglio 2020 - 15:24 |

Quali sono le spiagge e le località più costose d’Italia nel 2020? La classifica stilata da Codacons è utile per non avere sorprese in vacanza.

Le spiagge più costose d'Italia: classifica 2020

Le spiagge più costose d’Italia sono al centro di una nuova indagine condotta da Codacons da cui è emersa la classifica 2020 degli stabilimenti con i prezzi più alti per una giornata di mare, ma anche le località con le ville più care.

Dopo aver visto come andare in vacanza gratis in Italia quest’estate, andiamo a scoprire ora quali sono le strutture le compongono la classifica delle spiagge più costose e lussuose del Belpaese.

Classifica spiagge più costose d’Italia 2020

  1. Hotel Excelsior, Lido di Venezia (Veneto)
  2. Augustus Hotel, Forte dei Marmi (Toscana)
  3. Twiga, Pietrasanta (Toscana)
  4. Eco del Mare, Lerici (Liguria)
  5. Lido di Pettolecchia, Savelletri (Puglia)
  6. Hotel Romazzino, Porto Cervo (Sardegna)

La prima posizione della classifica degli stabilimenti più costosi d’Italia spetta a Venezia e, più precisamente, all’Hotel Excelsior a Lido dove è possibile arrivare a spendere anche 453 euro al giorno. Questa è la cifra per la “capanna” in prima fila, la quale comprende lettino con materasso, due sedie a sdraio, un tavolo con quattro sedie pieghevoli e tre teli da mare.

Segue l’Augustus Hotel di Forte dei Marmi con 450 euro al giorno. Per tale importo la struttura mette a disposizione dei clienti una tenda con lettino queen size, in aggiunta a due lettini e sdraio.

È necessario muoversi solo di qualche chilometro per trovare il terzo posto della speciale graduatoria. Restiamo sempre in Toscana e in provincia di Lucca, ma a Pietrasanta, dove il Twiga offre una tenda araba con tre lettini e due lettoni con materasso, due sdraio, una sedia, un divano ed un tavolo a 400 euro giornalieri.

Tornando nel Nord della penisola, questa volta però sulla costa occidentale, incontriamo al quarto posto l’Eco del Mare di Lerici. Qui è possibile affittare a 389 euro una “cabina deluxe” che comprende ombrellone e lettino per un massimo di quattro persone.

Spostandosi sul lato opposto dell’Italia, ovvero in Puglia, il Lido di Pettolecchia a Savelletri propone il gazebo “Pavilion & Vis a Vis” a 300 euro per 4 persone. Infine la Sardegna, con la rinomata Porto Cervo. Qui il servizio base dell’Hotel Romazzino è composto da un lettino e ombrellone, al prezzo di 200 euro.

Località con ville più costose Italia 2020

  1. Porto Rotondo (Sardegna)
  2. Capri (Campania)
  3. Copertino (Puglia)
  4. Sestri Levante (Liguria)
  5. Marina di Modica (Sicilia)
  6. Amalfi (Campania)
  7. Forte dei Marmi (Toscana)
  8. Ischia (Campania)

Restiamo in Sardegna per quanto concerne la villa più costosa del nostro Paese. Con 300 metri/quadri, accesso al mare diretto, 5 stanze e 6 bagni, vasca idromassaggio e piscina, in alta stagione, vale a dire intorno a ferragosto, il prezzo a notte della lussuosa dimora di Porto Rotondo si attesta sui 4.325 euro.

A Capri, invece, una villa storica da 200 metri/quadri e tre camere da letto arriva a 4.025 euro.

Mentre a Copertino, in provincia di Lecce, un’abitazione con caratteristiche simili raggiunge il valore di 3.392 euro

Oltre queste tre che si aggiudicano il podio, troviamo, nel documento redatto da Codacons, Sestri Levante in Liguria con la tariffa giornaliera di 2.769 euro, Marina di Modica in Sicilia a 2.476 euro, Amalfi a 2.081 euro, Forte dei Marmi a 2.026 euro. Chiude infine Ischia, dove il soggiorno è di 809 euro a notte.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories