smart SUV: motori, dimensioni e foto del futuro SUV elettrico

Marco Lasala

21 Gennaio 2022 - 12:17

condividi

Conto alla rovescia per il futuro e nuovo smart SUV, auto elettrica che nell’estetica e soluzioni si ispirerà alla Concept #1.

Smart SUV è in dirittura di arrivo. Se la Concept #1 è stata svelata in occasione del Salone Internazionale di Monaco (IAA 2021), la versione definitiva nell’estetica non si discosterà poi così tanto nelle dimensioni e stile.

Smart SUV sarà connessa e sicura.

I primi esemplari sono stati sorpresi in Cina, del resto vista la joint venture tra Daimler e Geely, azienda cinese leader oltre continente nella produzione di automobili con oltre 1,2 milioni di unità venduta l’anno, lo sviluppo e produzione della futura smart a quattro porte avverrà nella Repubblica Popolare Cinese.

Smart SUV: dimensioni compatte

Ricalcherà forme, contenuti e dimensioni della Concept #1:

  • lunghezza 420 mm;
  • larghezza 1910 mm;
  • altezza 1698 mm
  • passo 2750 mm.

Sarà un veicolo elettrico perfetto per la città ma anche per spostamenti a medio raggio, con l’uscita di scena della forfour lo scorso anno, è chiaro il piano Mercedes, puntare nel corso del 2022 a una larga diffusione della fortwo, sfornando anche serie speciali, per poi lasciare spazio al suo nuovo modello.

smart suv smart suv

Esteticamente il SUV compatto elettrico si caratterizzerà per il tetto panoramico in vetro, prerogativa da sempre della produzione smart sin dalla prima generazione, per diversi dettagli curati come ad esempio le bocchette di ventilazione dal design ricercato e lo schermo centrale dell’infotainment con grafica 3D da 12,8 pollici.

Smart SUV arriverà nel corso del 2023

Con il lancio dell’innovativo Sport Utility Vehicle debutteranno anche nuovi sistemi di assistenza alla guida che si affiancheranno ai tradizionali ADAS presenti sui modelli del marchio della Stella a Tre Punte, dall’assistente parcheggio alla sterzata di emergenza fino al mantenimento della corsia, la nuova generazione di veicoli elettrici sarà leader nel proprio segmento di appartenenza per quanto concerne la sicurezza attiva.

Vista la modernità di progettazione, immancabili anche gli aggiornamenti over-the-air (OTA), che consentiranno di evitare lunghe e fastidiose soste in officina per aggiornare il software del sistema centrale, sarà possibile così scaricare nuove realease durante la fase di ricarica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it