Non c’è crisi per il lusso, titoli brillano in Borsa: per Lvmh fatturato da 44 miliardi

Violetta Silvestri

13 Ottobre 2021 - 12:35

condividi

Il settore lusso cresce e si proietta in un futuro roseo e di ripresa. I titoli delle più importanti aziende del luxury brillano nelle Borse, spinte da risultati positivi dei conti Lvmh.

Non c'è crisi per il lusso, titoli brillano in Borsa: per Lvmh fatturato da 44 miliardi

Il comparto lusso spicca nelle Borse europee e vede un futuro roseo.

A trainare il settore in un clima ottimistico oggi, mercoledì 13 ottobre, sono innanzitutto i dati finanziari più che incoraggianti del colosso luxury Lvmh.

La holding francese ha riportato vendite superiori alle previsioni nel terzo trimestre, alimentate dal suo importantissimo marchio Louis Vuitton e da una continua forte domanda negli Stati Uniti e in Cina.

Titoli del lusso anche italiani, come Tod’s e Moncler, si stanno facendo notare a Piazza Affari, con il brand delle calzature in rally a +4%.

Il lusso in piena ripresa: i conti di Lvmh

A testimonianza di un comparto luxury in forte ascesa in questo 2021 sono arrivati i dati finanziari di Lvmh relativi ai primi nove mesi dell’anno in corso.

La holding francese è uno dei primi gruppi del lusso a segnalare i risultati economici, che hanno suggerito una crescita del settore sulla buona strada per riprendersi dagli effetti pandemici.

Nel dettaglio, Lvmh ha registrato un fatturato di 44,2 miliardi di euro nei primi nove mesi del 2021, in aumento del 46% rispetto al 2020. La crescita organica dei ricavi nel periodo è stata del 40% rispetto al 2020.

Le entrate trimestrali sono state di 15,5 miliardi di euro, superiori alle aspettative degli analisti.

La divisione moda e pelletteria di Lvmh, che genera quasi tre quarti dell’utile operativo annuale e comprende marchi come Louis Vuitton e Christian Dior, è cresciuta del 38% su base organica rispetto allo stesso periodo del 2019. Le vendite pari a 7,4 miliardi di euro hanno superato il valore di 5,4 miliardi di euro dello stesso trimestre del 2019.

Lvmh non ha visto alcun segno di rallentamento nel boom del lusso in Cina, il suo secondo mercato più grande e non teme la stretta sui super-ricchi che Pechino ha ipotizzato per realizzare il suo piano di prosperità comune.

Le azioni Lvmh balzano del 2,13% alle ore 12.23. Il titolo ha registrato una crescita dell’8,84% negli ultimi 6 mesi e un rally del 26,42% da inizio anno.

Da Tod’s a Moncler: le azioni del lusso in evidenza

L’ottimismo generale confermato dai risultati Lvmh sta avendo effetti anche su altri titoli del comparto.

A Piazza Affari, le azioni Tod’s scambiano a 47,06% con un balzo del 4,58%. Anche Moncler avanza dell’1,67%.

Il settore è osservato speciale dagli analisti e, secondo gli esperti di Capital Group, la domanda repressa dei beni di lusso nei mesi della pandemia, ora spingerà il comparto. Proprio le aziende europee di riferimento, come Lvmh, Richemont e Kering sono viste privilegiate.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.