Sciopero del settore aereo, occhio alla partenza: disagi e voli cancellati, ecco quando

Alessandro Nuzzo

22/06/2022

22/06/2022 - 11:26

condividi

Il personale Ryanair, Volotea e EasyJet sul piede di guerra con le compagnie hanno indetto uno sciopero di 24 ore per il prossimo sabato. Previsti disagi e voli cancellati.

Sciopero del settore aereo, occhio alla partenza: disagi e voli cancellati, ecco quando

Il prossimo sabato si preannuncia nero per il settore del trasporto aereo. Il personale di tre tra le principali compagnie che fanno scalo in Italia ha comunicato di aver indetto uno sciopero di 24 ore per protestare contro le condizioni di lavoro e gli stipendi.

Per questo decine di voli potrebbero essere cancellati o subire ritardi. Una notizia non positiva in vista del fine settimana dove migliaia di persone voleranno per le vacanze estive. Vediamo chi sono le compagnie che aderiranno allo sciopero, perché scioperano e quali voli saranno interessati.

Sciopero del settore aereo, ecco quando e perché

Sabato 25 giugno è la data cerchiata in rosso sul calendario del trasporto aereo con uno sciopero di 24 ore del personale di Ryanair, EasyJet e Volotea, tre tra le principali compagnie low cost in Europa.

Un’intera giornata di astensione dal lavoro promossa in Italia da Filt Cgil e Uiltrasporti per protestare contro alcune condizioni di lavoro e gli stipendi. In particolare lo sciopero verte sui turni di riposo non rispettati e sul mancato pagamento degli straordinari.

In particolare Ryanair attraverso diversi sindacati europei di piloti, hostess e steward ha chiesto uno sciopero per sabato 25 giugno che coinvolga il personale attivo sulle rotte verso Francia, Spagna, Belgio, Italia e Portogallo. La compagnia non rispetterebbe i tempi di riposo previsti dal codice dell’aviazione civile e non pagherebbe a dovere gli straordinari.

Trattandosi di rotte europee molto in voga in questo periodo è facile immaginare che non mancheranno numerosi disagi per chi ha deciso di mettersi in viaggio proprio il prossimo sabato.

E pensare che questo non è l’unico sciopero di questi tempi. Soltanto lo scorso 12 e 13 giugno un altro sciopero aveva portato alla cancellazione di un quarto dei voli Ryanair in Francia e in Spagna. Ora nel paese transalpino chi protesta chiede addirittura di scioperare dal 24 giugno fino al 2 luglio. In Portogallo il fermo è stato già fissato dal 24 al 26. Nel nostro paese al momento lo stop sarà di 24 ore.

Le sigle sindacali che hanno proposto la mobilitazione hanno scelto di scioperare vista l’impossibilità di avviare un confronto costruttivo con le compagnie sulle problematiche che da mesi affliggono il personale aereo.

Cosa fare se un volo è stato cancellato

Vista la mobilitazione generale è facile immaginare che diversi voli saranno cancellati causando non pochi disagi ai passeggeri in partenza per le vacanze. Se viaggiate con queste compagnie le probabilità di avere problemi sono elevate, meglio verificare in anticipo lo stato del volo per non rischiare di recarsi in aeroporto inutilmente.

Ci sono diversi metodi per sapere se un volo è stato cancellato. Innanzitutto se i biglietti sono stati acquistati online dovrebbe essere la compagnia stessa ad avvisarvi in anticipo della cancellazione del volo. In alternativa si può visitare il sito della compagnia e verificare lo stato del volo inserendo semplicemente il numero. Oppure nella sezione «I miei viaggi» inserendo il numero di prenotazione.

Se il volo è stato cancellato è possibile chiedere il rimborso o un volo alternativo.

Argomenti

# Aereo

Iscriviti a Money.it