Salario minimo di quasi 4.000 euro al mese per i lavoratori: ecco dove

Un salario minimo di quasi 4.000 euro lordi al mese per i lavoratori: succede a Ginevra, in Svizzera, ed è stato deciso con un referendum.

Salario minimo di quasi 4.000 euro al mese per i lavoratori: ecco dove

Salario minimo da 4.000 euro lordi al mese per i lavoratori di Ginevra; 3.800 euro per la precisione o poco più che si traducono in oltre 4.000 franchi svizzeri.

A deciderlo un referendum cui i cittadini del cantone della città elvetica sono stati chiamati a rispondere.

Il salario minimo raggiungerà nel cantone svizzero dunque una cifra che fa segnare un record mondiale. La paga oraria a Ginevra raggiungerà così i 21 euro lordi all’ora, 23 franchi svizzeri.

Anche in Italia il salario minimo è un tema da tempo dibattuto, cavallo di battaglia del movimento 5Stelle. Non a caso la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo lo ha inserito tra i punti salienti della prossima riforma.

Salario minimo di quasi 4.000 euro lordi al mese

Un salario minimo che giunge a quasi 4.000 euro lordi al mese deciso con un referendum che ha ottenuto il 58% dei voti favorevoli nel cantone svizzero di Ginevra.

Il salario minimo mensilmente garantito sarà di 4.086 franchi svizzeri per una settimana lavorativa di 41 ore e il che si traduce in 49.000 all’anno. È il limite al di sotto del quale le aziende non possono andare.

La paga oraria sarà di 21,5 franchi svizzeri il che si traduce in 23 euro circa. Cifre, sebbene al lordo, davvero considerevoli e che pongono la città di Ginevra in una posizione di primario a livello mondiale.

Vero è che il salario minimo orario è necessariamente in linea con il costo della vita e degli stipendi.

A Ginevra infatti un caffè costa molto più che in Italia, almeno 5 franchi tanto da renderla una delle città più care al mondo. Il Covid ha messo a dura prova l’economia della città e quindi nel salario minimo mensile garantito è stata trovata la soluzione.

Lo stesso referendum cui i ginevrini hanno risposto in modo favorevole per portare il salario minimo a quasi 4.000 euro era stato proposto nel 2011 e nel 2014, ma senza successo. Oggi le difficoltà legate alla pandemia lo hanno reso evidentemente necessario.

Salario minimo in Europa

La città di Ginevra diventa così quella con il salario minimo più alto al mondo, ma a parte l’Italia nella quale non è previsto e la Danimarca, c’è anche in altri Paesi in Europa.

In particolare, tra i paesi del Vecchio Continente quello con il salario minimo più elevato è il Lussemburgo dove supera i 2.000 euro, seguito da Irlanda e Paesi Bassi dove supera i 1.600.

In Belgio, Germania, Francia e Gran Bretagna il salario minimo supera invece i 1.500 euro lordi mensili.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories