Riforma Irpef 2021: l’ex bonus Renzi è in bilico?

Riforma Irpef 2021, l’ex bonus Renzi potrebbe di nuovo cambiare forma il prossimo anno: vediamo le novità in arrivo dal MEF.

Riforma Irpef 2021: l'ex bonus Renzi è in bilico?

Riforma Irpef 2021, che fine farà l’ex bonus Renzi? Il bonus, recentemente aumentato a 100 euro (ma solo per alcune fasce di reddito), potrebbe cambiare profilo.

C’è da dire che il tavolo di lavoro sulla riforma fiscale è iniziata da poco e sono ancora tanti i nodi da sciogliere, tra coperture finanziarie e interventi veri e propri.

Tra gli obiettivi fondamentali da raggiungere c’è continuare a diminuire la pressione fiscale sui lavoratori, con un particolare occhio di riguardo per il ceto medio: il processo è iniziato lo scorso 1° luglio, col taglio al cuneo fiscale. Tra le possibili novità della riforma Irpef, però, potrebbe anche esserci un “assorbimento” dell’ex bonus Renzi.

Si delinea poi sempre di più la presenza dell’assegno universale tra le misure a sostegno della famiglia (e che andrà a sostituire la maggior parte dei bonus e delle detrazioni previste per i nuclei familiari).

Riforma Irpef 2021: l’ex bonus Renzi è in bilico?

Tante le novità per la riforma Irpef 2021, che però in questo momento sono solo “potenziali”: il primo appuntamento per capire il MEF in che direzione sta lavorando sarà la Nadef, la Nota di aggiornamento al documento di economica e finanza.

Fino ad allora, tra interviste e smentite, proveremo a tenere il punto della situazione. Il Recovery Fund è stato definito più volte come una vera e propria occasione che l’Italia non può lasciarsi scappare: bisogna utilizzare una parte di queste risorse per la riforma del Fisco.

Un primo tassello è riorganizzare le misure a sostegno della famiglia grazie all’introduzione dell’assegno universale, anche se mancano all’appello 10 miliardi di euro. Ma uno degli obiettivi principali continua a essere la riduzione delle tasse sul lavoro.

Un primo passo è stato fatto dal 1° luglio: la busta paga di agosto è stata più pesante per circa 16 milioni di lavoratori dipendenti, in base alla fascia di reddito di appartenenza:

Importo bonus cuneo fiscale 2020Limite di redditoModalità di erogazione
100 euro al mese 28.000 euro Credito Irpef in busta paga
80 euro al mese 28.001 euro e fino a 35.000 euro Detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente
da 80 euro fino a 0 euro da 35.001 e fino a 40.000 euro Detrazione fiscale sui redditi da lavoro dipendente

Ma il nuovo bonus busta paga (ex bonus Renzi) è finanziato solo per il 2020: che fine farà nel 2021?

Riforma Irpef 2021, l’ex bonus Renzi potrebbe cambiare forma (di nuovo)

Proseguire il taglio del cuneo fiscale è uno degli obiettivi principali del ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, ma ancora non è stato resa nota la strategia: non si sa come verrà divisa tra imprese e lavoratori.

Per ora sembra che il vantaggio andrà per lo più ai dipendenti, mentre per le imprese si pensa ad altre riduzioni.

Visto che ancora non è detto che si trovino le risorse necesarie per rifinanziarie il bonus in busta paga, che secondo le ultime stime, sono necessari almeno 1,5 miliardi di euro per rendere la misura strutturale.

Una soluzione quindi potrebbe essere, secondo quanto anticipato dal viceministro MEF Antonio Misiani al Corriere della Sera, che l’ex bonus Renzi venga riassorbito nella riforma Irpef, ma “senza aggravare il prelievo su chi ne è titolare”. L’ex bonus Renzi dunque potrebbe di nuovo cambiare forma nel 2021: non resta che attendere ulteriori novità.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories