Reddito di cittadinanza: in quanti lo prendono e quanto ci costa?

Antonio Cosenza

15/06/2020

12/04/2021 - 15:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Reddito di cittadinanza: a poco più di un anno dalla sua introduzione è arrivato il momento di trarre un bilancio. Ecco quanti lo prendono e quanto ci costa.

Reddito di cittadinanza: in quanti lo prendono e quanto ci costa?

Quante persone prendono il reddito di cittadinanza in Italia e quanto è costato al nostro Paese riconoscere un tale sostegno alle famiglie che versano in una condizione di difficoltà economica? A rispondere a questa domanda c’è l’Osservatorio mensile INPS contenente i dati aggiornati sul reddito di cittadinanza.

Uno strumento utile per verificare l’andamento di uno strumento che convoglia su di sé una buona fetta della spesa assistenzialistica italiana e per fotografare l’attuale situazione economica nel nostro Paese. In queste ore l’INPS ha pubblicato l’Osservatorio aggiornato al mese di maggio; questo ci conferma quanto molti avevano ipotizzato, ovvero un incremento del numero delle domande per il reddito di cittadinanza nel periodo dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Dimostrazione che molte famiglie in difficoltà economica hanno visto nel reddito di cittadinanza un rifugio quantomeno sicuro. Dalla data del 7 gennaio 2020 al 31 maggio 2020, infatti, i nuclei familiari percettori del reddito di cittadinanza sono cresciuti del 12%.

Ma vediamo più nel dettaglio quanti sono i nuclei familiari che ne hanno - o ne stanno - beneficiato e quanto complessivamente l’INPS ha speso per il riconoscimento di un sostegno economico mensile alle famiglie in difficoltà.

Quanti prendono il reddito di cittadinanza: la risposta dell’INPS

Alla fine di maggio 2020 risultano 1 milione e 171 mila nuclei familiari percettori del reddito di cittadinanza. Questo frutto di un totale di 1.315.511 domande accolte (1,042 milioni per il reddito di cittadinanza mentre le famiglie che percepiscono la pensione di cittadinanza sono 129.324), mentre 144.495 sono i decaduti. Delle domande presentate sono 490.634 quelle respinte, mentre 146.495 di famiglie stanno ancora attendendo l’esito.

Da un’analisi approfondita dei dati ne risulta che la maggior parte dei nuclei familiari che percepiscono il reddito di cittadinanza risiede in Campania, dove si concentra il 19,7% delle domande accolte. Generalmente, comunque, è il Sud quello con il maggior numero di famiglie beneficiarie del sussidio, con una percentuale del 62%.

Il 23% dei beneficiari, invece, risiede al Nord, mentre il restante 16% al Centro Italia. La Regione meno interessata è la Valle d’Aosta, con uno 0,1% di beneficiari, appena 1.388 famiglie.

Questo il numero delle famiglie, ma se dovessimo scendere nel dettaglio quante sono effettivamente le persone toccate dalla misura? Complessivamente abbiamo 2 milioni e 797 mila persone che prendono il reddito di cittadinanza, una media appena superiore ai 2 componenti per famiglia.

Reddito di cittadinanza: quanto ci è costa?

In circa un anno - ricordiamo che il reddito di cittadinanza è entrato in vigore a marzo 2019 - sono stati spesi 6,5 miliardi di euro. Si è partiti dai 284 milioni spesi ad aprile 2019 ai 580 milioni dello scorso maggio, per una spesa che sembra poter salire ancora qualora la crisi economica dovesse davvero spingere un numero maggiore di persone a fare richiesta per il beneficio.

Una spesa di oltre 6 miliardi che permette alle famiglie di percepire - in media - un sostegno economico pari a circa 519,00€ mensili, per un massimo di 18 mesi (qualora persistano i requisiti patrimoniali e reddituali), con la possibilità però di rinnovare il beneficio per un periodo di altri 18 mesi.

Iscriviti alla newsletter