Reddito di cittadinanza: l’importo cambia nel 2020, ecco come (e per chi)

Reddito di cittadinanza, insieme all’ISEE cambia anche l’importo: così il sostegno economico potrebbe aumentare (ma anche diminuire) nel 2020.

Reddito di cittadinanza: l’importo cambierà ad inizio 2020 per coloro che percepiscono la misura. Non si tratta di una novità contenuta nella Legge di Bilancio 2020 - dove per il momento non ci sono modifiche per il reddito di cittadinanza, bensì di una conseguenza dell’aggiornamento dell’ISEE che tutti i beneficiari di RdC/PdC dovranno effettuare.

Come già spiegato qualche giorno fa, infatti, la legge 26/2019 che disciplina reddito e pensione di cittadinanza obbliga i nuclei familiari ad aggiornare l’ISEE una volta scaduto, pena la sospensione del beneficio.

A tal proposito ricordiamo che i termini di validità dell’attestazione ISEE sono cambiati: la nuova scadenza, infatti, è fissata al 1° gennaio 2020.

A partire da questa data, quindi, bisognerà aggiornare l’ISEE così che l’Inps possa continuare ad erogare il sostegno economico spettante fino alla scadenza naturale del reddito di cittadinanza (a meno che nel frattempo non sia intervenuto qualche evento che ne comporta la perdita anticipata) prevista al 18° mese di fruizione.

L’aggiornamento dell’ISEE avrà effetti anche sull’importo del reddito di cittadinanza: ricordiamo, infatti, che è anche grazie a questo strumento che l’Inps riesce a reperire le informazioni necessarie per il calcolo dell’importo spettante.

Vediamo quindi cosa potrebbe succedere al reddito di cittadinanza con il rinnovo dell’ISEE e per quale motivo l’importo potrebbe cambiare.

Reddito di cittadinanza: anche l’importo si aggiorna insieme all’ISEE

Chi in questi mesi ha percepito il reddito di cittadinanza si sarà reso conto che l’importo riconosciuto non è sempre lo stesso (come invece accadeva per il REI); ci sono diversi fattori, infatti, che possono andare a modificare il valore del sostegno economico percepito.

Ad esempio questo può accadere in caso di riconoscimento - in corso di fruizione del reddito di cittadinanza - di altri sostegni economici come la Naspi, oppure quando uno o più componenti del nucleo familiare iniziano un’attività lavorativa (che va comunicata tramite modello RdC Com-Esteso).

Ecco quindi che anche con l’aggiornamento dell’ISEE ci potrebbe essere una variazione dell’importo riconosciuto, così come pure la decadenza del beneficio qualora la nuova DSU certifichi un superamento delle soglie reddituali previste per il riconoscimento del beneficio.

Nel dettaglio, le ipotesi possibili sono:

  • aumento dell’importo del reddito di cittadinanza: qualora il nuovo ISEE (in cui si tiene conto degli anni 2018 e 2019) fotografi una situazione di maggior svantaggio rispetto a quella dell’ISEE ancora in corso di validità (dove i redditi presi in considerazione sono quelli di 2017 e 2018);
  • riduzione dell’importo del reddito di cittadinanza: qualora il nuovo ISEE fotografi una situazione di minor svantaggio economico rispetto all’ISEE ancora in corso di validità;
  • perdita del reddito di cittadinanza: nuovo ISEE superiore ai 9.360,00€ o comunque un reddito familiare superiore alla soglia prevista dalla normativa (6.000€ + 3.360€ per chi vive in affitto, il tutto moltiplicato per il parametro di scala di equivalenza).

Questi sono i tre scenari possibili; ma tenete anche in mente il fatto che con le nuove regole dell’ISEE corrente sarà possibile anche chiedere una revisione dell’importo del beneficio dopo aver presentato l’ISEE in corso di validità. In determinate situazioni di svantaggio, infatti, si potrà chiedere di tenere in considerazione solamente i redditi dell’ultimo anno, nel caso in cui ciò comporti una situazione di maggior vantaggio per il beneficiario della misura.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Reddito di cittadinanza

Condividi questo post:

Reddito di cittadinanza: l'importo cambia nel 2020, ecco come (e per chi)

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \