Il prezzo del petrolio è tornato sotto i $60. L’ottimismo sta svanendo?

Il prezzo del petrolio continua a viaggiare sotto pressione, affossato da un mercato sempre più preoccupato in merito alla produzione USA.

Il prezzo del petrolio è tornato sotto i $60. L'ottimismo sta svanendo?

Continua a viaggiare sotto pressione il prezzo del petrolio, frenato dalle preoccupazioni di un mercato sempre più in ansia.

La produzione di greggio statunitense è tornata a far preoccupare sia l’OPEC che il resto dei Paesi produttori esterni al Cartello, i quali si sono impegnati alla sottoscrizione dello storico accordo di Vienna nel novembre del 2016.

Affossato dai timori degli investitori, il prezzo del petrolio Wti è tornato a viaggiare sotto l’imponente soglia dei 60 dollari al barile. Se infatti da un lato l’EIA ha alzato le sue previsioni sulla domanda di greggio nel 2018, dall’altra essa ha fatto notare come la produzione non-OPEC (soprattutto quella USA) crescerà più della richiesta, pesando così sulle quotazioni.

Il peso dell’API sul prezzo del petrolio

I timori del mercato, già evidenti nel corso delle ultime sessioni, sono stati accentuati dal risultato dell’ultima rilevazione API. L’American Petroleum Institute ha alzato il velo su un aumento delle scorte di greggio WTI pari a 3,94 milioni di barili.

Immediata la reazione del prezzo del petrolio che è crollato bruscamente per poi limitare i rossi e viaggiare comunque all’insegna della debolezza.

Gli analisti vedono l’immediato livello di supporto intraday in area 58,80 dollari, mentre la più prossima resistenza per il WTI è quella di 59,30 dollari al barile. Al momento della scrittura, però, il prezzo del petrolio Brent sta scambiando in rosso su quota $62,7, mentre il greggio texano sta scendendo su quota $59,07.
Tutti gli occhi saranno ora puntati sull’odierna rilevazione EIA.

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Petrolio

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Spread btp-bund 10y

150,9

+0,09% 23/02/2018

Potrebbero interessarti

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

3 giorni fa

Nuovo tonfo per il prezzo del petrolio: le quotazioni perdono più dell’1%

Nuovo tonfo per il prezzo del petrolio: le quotazioni perdono più dell'1%

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

1 settimana fa

Il petrolio risale per 3 motivi, ma quanto durerà?

Il petrolio risale per 3 motivi, ma quanto durerà?

Commenta

Condividi

Michela Del Zoppo -

Petrolio: lo shale oil USA non è una vera minaccia, parola dell’OPEC

Petrolio: lo shale oil USA non è una vera minaccia, parola dell'OPEC

Commenta

Condividi