Il Bitcoin ha toccato il fondo? Il paragone con le bolle precedenti

Il prezzo del Bitcoin ha toccato il fondo? Un paragone con le bolle speculative precedenti

Il Bitcoin ha toccato il fondo? Il paragone con le bolle precedenti

Il prezzo del Bitcoin è tornato a far discutere l’intero mercato.

Negli ultimi mesi la criptovaluta ha scambiato poco sopra i $4.000 dollari, nel mezzo di una fase quasi letargica che ha fatto seguito al tonfo del 2018.

Dopo aver sfondato i record storici di fine 2017, infatti, il prezzo del Bitcoin ha invertito la rotta e gli investitori hanno iniziato a scaricare le proprie posizioni in valuta virtuale. Il crollo del mercato ha lasciato senza parole e molti hanno associato le criptovalute ad una vera e propria bolla.

Poi è arrivato il recupero (seppur lieve) del comparto al quale ha fatto seguito il rally degli ultimi giorni, forse determinato dalle mosse di una grande balena del mercato.

Bolla Bitcoin? Un paragone

La domanda che tutti si stanno ponendo in questo momento è: il prezzo del Bitcoin ha toccato il fondo? Secondo i più ottimisti la risposta è sì. Questa parte di mercato crede che il rimbalzo del 70% (dai minimi) abbia anticipato una nuova fase rialzista. Per i più scettici, invece, nulla è cambiato e le criptovalute non sono diventate più attraenti.

Quel che è chiaro, ad oggi, è che fare previsioni sul prezzo del Bitcoin e sul comparto in generale può risultare un’impresa quasi impossibile data l’elevata volatilità. Per questo motivo diversi esperti hanno tentato di stimare i prossimi passi del mercato paragonando il crollo del Bitcoin alle bolle speculative precedentemente esplose.

Bolla Anno Durata Perdita
Dow Jones 1929 34 mesi -89%
Azionario Giappone 1989 32 mesi -62%
Nasdaq 2000 31 mesi -78%
Immobiliare Miami 2006 52 mesi -51%
Petrolio 2008 5 mesi -77%
Azionario Cina 2015 7 mesi -49%
Bitcoin 2017 12 mesi -84%

(Fonte: Bloomberg, S&P Case Shiller)

Come si può osservare dalla tabella, la bolla del Bitcoin ha di gran lunga superato (in gravità) la maggior parte delle sue colleghe, da quella del petrolio a quella del Nasdaq. Eppure, nonostante la profondità della flessione, la criptovaluta non è riuscita a superare il Dow Jones, che in occasione del crollo del 1929 ha bruciato l’89% del suo valore.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Bitcoin

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.