Il prezzo della benzina in Italia tra i più cari d’Europa, quello del diesel il peggiore

Andrea Tartaglia

26 Agosto 2019 - 13:46

condividi

Gli automobilisti italiani sono quelli che spendono di più alla pompa del diesel. Va un filo meglio per il prezzo della benzina, che rimane comunque uno dei più cari d’Europa.

Il prezzo della benzina e quello del gasolio in Europa variano a seconda dei paesi, e a pesare sul costo del pieno sono soprattutto le accise e le tasse. Il diesel acquistato in Italia è in assoluto il più caro dei paesi UE, mentre il prezzo della nostra benzina è il quarto più alto.

A renderlo noto è una ricerca del Centro Studi ImpresaLavoro, realizzata su dati MEF e Commissione Europea. Lo studio riporta i prezzi medi praticati nei paesi Europei, una classifica che vede il prezzo del diesel in Italia il più caro in assoluto: 1,487 euro è di ben il 12% più alto rispetto alle media.

Va poco meglio se parliamo del prezzo della benzina: quello medio italiano rilevato nella ricerca - 1,599 euro/litro - è il quarto trai i più cari d’Europa, l’11% più alto rispetto alla media. In questo caso, peggio di noi fanno solo Paesi Bassi, Grecia e Danimarca. A pesare sul prezzo dei carburanti sono soprattutto le accise: quelle italiane sono il 63,5% del prezzo pagato alla pompa, solo gli olandesi sono più tassati di noi italiani con il 64,7%.

Ne abbiamo parlato diffusamente, analizzando la composizione dei balzelli, di come sarebbero i prezzi senza le odiate acccise e di come sia - di fatto - impossibile pensare ad una loro eliminazione, dal momento che con 25,5 miliardi rappresentano un gettito fondamentale per le nostre finanze pubbliche.

Prezzo benzina: la classifica dei paesi europei

La ricerca del Centro Studi ImpresaLavoro, realizzata sui dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze e su quelli della Commissione Europea, ci consente di stabilire una vera e propria classifica dei prezzi dei carburanti nei i paesi dell’Unione Europea. Iniziamo dal prezzo della benzina: più caro nei Paesi Bassi, più “leggero” in Bulgaria.

I dati comprendono anche l’incindenza delle accise misurate in percentuale rispetto al prezzo finale. Nel nostro Paese, il prelievo statale rappresenta il 63,5% del prezzo finale contro il 60,2% della media europea, il 61,8% della Francia, il 61,6% della Germania e il 52,9% della Spagna.

PaesePrezzo della benzina al litro% accise
Paesi Bassi 1,681 64,7%
Grecia 1,629 63,1%
Danimarca 1,620 58,6%
Italia 1,599 63,5%
Finlandia 1,548 63,1%
Francia 1,540 61,8%
Portogallo 1,525 60,9%
Svezia 1,510 61,3%
AREA EURO 19 1,482 61,1%
Belgio 1,444 58,9%
AREA UE 28 1,439 60,2%
Germania 1,436 61,6%
Regno Unito 1,420 62%
Croazia 1,405 57,2%
Irlanda 1,401 62,1%
Slovacchia 1,366 56,5%
Estonia 1,362 58%
Malta 1,360 55,7%
Spagna 1,329 52,9%
Slovenia 1,309 59,8%
Lettonia 1,279 55,4%
Repubblica Ceca 1,278 56,7%
Austria 1,266 55,7%
Lussemburgo 1,262 52%
Lituania 1,230 52,7%
Ungheria 1,299 52%
Cipro 1,221 52%
Polonia 1,215 51,1%
Romania 1,184 52,4%
Bulgaria 1,114 49,3%

Come si può notare, tra il prezzo praticato nei Paesi Bassi (il più alto) e quello praticato in Romania (il più basso) passano ben 56 centesimi al litro. Questo significa che ipotizzando il pieno di un’utilitaria con un serbatoio da 35 litri di benzina, nei Paesi Bassi si spendono 58,83 euro e in Bulgaria 39 euro, quasi 20 euro di differenza.

Prezzo diesel: la classifica dei paesi europei

Spostando l’attenzione dal prezzo del diesel notiamo le stesse forti discrepanze gà evidenziate nel caso della benzina. In questo caso è l’Italia il paese al primo posto - ex aequo con la Svezia - della non invidiabile classifica: da noi un litro di gasolio costa mediamente 1,487 euro, mentre la Bulgaria si conferma il paese con il prezzo più basso.

Anche in questo caso l’incidenza della tassazione sul prezzo finale è molto alta: il 59,6% del prezzo finale è costituito da tasse, contro una media europea pari al 54,9%. Peggio di noi fa solo il Regno Unito, con un valore pari al 60,5%.

Paese Prezzo del diesel al litro % accise
Italia 1,487 59,6%
Svezia 1,487 50%
Regno Unito 1,469 60,5%
Belgio 1,451 58,7%
Francia 1,430 59,2%
Grecia 1,385 49,8%
Danimarca 1,366 51,2%
Finlandia 1,357 53,3%
Portogallo 1,350 54,7%
Paesi Bassi 1,344 54,8%
Estonia 1,333 53,7%
AREA UE 28 1,329 54,9%
AREA EURO 19 1,327 55,2%
Croazia 1,326 51,2%
Irlanda 1,296 57,2%
Repubblica Ceca 1,247 51,7%
Germania 1,242 53,9%
Slovenia 1,238 55,9%
Cipro 1,232 49,3%
Ungheria 1,231 49,5%
Malta 1,230 53,7%
Slovacchia 1,226 49,1%
Spagna 1,213 48,6%
Romania 1,196 49,5%
Polonia 1,193 47,7%
Austria 1,192 51,1%
Lettonia 1,187 49,7%
Lituania 1,137 47,8%
Lussemburgo 1,113 46,5%
Bulgaria 1,112 46,4%

Come per la benzina, anche per il gasolio c’è una forte differenza tra il prezzo praticato in Italia e quello praticato in Bulgaria, rispettivamente il più alto e il più basso. Ipotizzando anche qui il pieno di un’utilitaria con un serbatoio da 35 litri di diesel, la spesa è di 52 euro in Italia e di 39 euro in Bulgaria, quasi 13 euro in meno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it